LifeStyle
Leave a comment

Consigli per trasferte lunghe, segreti per affrontare i capricci e come intrattenere i bimbi

family in vacanza con bimbi

Ogni partenza porta con sé un po’ di nervosismo. Uscire dalla comfort zone per andare a scoprire nuovi luoghi, che sia una vacanza o un viaggio fa sì che ci sia sempre un po’ d’ansia mista a euforia. Non sempre i bambini sanno gestire queste emozioni, soprattutto se sono piccoli, così il cambiamento si traduce in un nervosismo apparente. Per far vivere il viaggio con tranquillità al bambino è bene portare con sé uno zainetto dove mettere dentro tutte le cose di cui ha bisogno, come i giochi, dei fogli da colorare e la merenda.


Ecco alcune idee che condivido con voi in collaborazione con Plasmon su cosa potete portare in viaggio per tranquillizzare i vostri bambini ed evitare che si annoino o si innervosiscano.

I giochi da viaggio

Uno dei trucchi per affrontare un viaggio lungo è portare con noi alcuni giochini per far divertire i nostri bambini. Per i più piccoli si possono portare delle macchinine per fare delle gare assieme oppure delle bamboline da vestire e rivestire, dei cubotti per fare delle costruzioni o dei giochi sonori che li facciano divertire. Per i più grandini vi suggerirei i giochi di società per divertivi assieme a loro come Uno, Forza Quattro, i mini Puzzle oppure Indovina Chi.

Esistono delle riproduzioni di giochi anche più complessi come il Monopoli o Cluedo per citarne alcuni da viaggio: sono delle piccole scatoline da portare con sé per intrattenere i nostri bambini e ragazzi. Per gli appassionati di origami ci sono dei kit da viaggio, come anche per le appassionate degli Scooby Doo. Insomma non c’è che l’imbarazzo della scelta per evitare che i bambini si annoino in trasferta.

Merende

È ormai risaputo che ogni bambino appena esce dell’uscio di casa inizia a reclamare del cibo. Ho imparato a viaggiare sempre con una piccola borsa frigo per conservare adeguatamente le loro merende. Quali? Non manca mai dell’acqua fresca, della frutta tagliata a pezzettini, i biscottini Plasmon per Sebastian (che poi mangio anch’io) e delle confezioni di crackers. Talvolta metto in borsa anche Pouches, Crick e Paff, tutti snack Plasmon. Mi organizzo solitamente con delle lunch box per separare i vari alimenti. Ognuno di loro ha la sua lunch box pronta per essere consumata in viaggio.

Fogli bianchi e colori

Per disegnare ma anche per annotarsi ciò che vogliono ricordare. Per il piccolo Sebi porto sempre con noi un piccolo quaderno di fogli bianchi e le sue matitone dove può dar spazio alla fantasia disegnando ciò che desidera. I grandi hanno dei quaderni da viaggio con copertina rigida e il loro astuccino dove annotarsi o disegnare ciò che vogliono.

Le canzoncine

Il piccolo Sebastian adora ascoltare la musica, allora carico sulla chiavetta un po’ di canzoncine e finiamo tutti assieme a cantarle in auto. Con l’arrivo del piccolo è stata una bella riscoperta che sconfigge la noia dei lunghi trasferimenti, e tra più di qualche stonatura ☺, si diverte tutta la famiglia. La canzone delle felicità è la preferita di Sebastian!

Leggi anche questo post su come organizzare un viaggio con bambini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.