Consigli
Leave a comment

10 consigli pratici per fare la valigia con lista di viaggio

come fare la valigia

Dopo 14 anni di viaggi con i nostri bambini il tema “come fare la valigia al meglio” è divenuto nel tempo una priorità. Probabilmente dettata dal fatto che viaggiamo moltissimo, e altrettanto spesso lo facciamo con i nostri figli (perché i bagagli crescono inevitabilmente), abbiamo fatto di necessità virtù. Fare la valigia velocemente, avendo le idee ben chiare su cosa e come riempirla è fondamentale per noi. E siamo sicuri lo sarà anche per te. In questo post vi darò dieci consigli pratici per fare la valigia in maniera semplice, pratica e ottimale per il vostro prossimo viaggio.


Come fare la valigia perfetta

Premetto che la valigia perfetta forse non esiste, alla fine con ogni probabilità ci sarà sempre qualcosa da migliorare o qualcosa da aggiungere/togliere. Possiamo però avvicinarci alla perfezione nel momento stesso che saremo soddisfatti del nostro lavoro, quando la nostra valigia sarà perfetta per noi e per goderci al massimo la nostra vacanza. Anche quando la chiuderemo senza problemi. Scopriamo come in 10 punti:

  1. Decidi il momento giusto per fare la valigia
  2. Scegli la valigia giusta
  3. Elimina il superfluo
  4. Usa l’organizzazione visuale
  5. Applica il metodo di Marie Kondo
  6. Porta abbigliamento tecnico
  7. Trova lo spazio per i tuoi prodotti
  8. Ricordati la farmacia da viaggio
  9. Conta i giorni più uno
  10. Inserisci almeno due sacche

1. Quando fare la valigia

C’è chi inizia con settimane di anticipo e chi la prepara la sera prima (spesso noi). Avere la valigia aperta in casa, specie se gli spazi non sono quelli di un castello, è abbastanza ingombrante. C’è anche il problema che lasciandola aperta si riempie di polvere. Il mio suggerimento è quello di disporre di una check list (come quella che abbiamo messo sotto) e di controllare di avere tutto in anticipo, ma lasciare le cose in armadio fino agli ultimi giorni (magari non proprio la sera prima). Poi puoi usare la lista per mettere in valigia tutto quello che serve al momento del controllo visuale (vedi sotto).

2. Scegliere la valigia giusta

Non tutte le valigie sono adatte a ogni tipo di viaggio. Una grande valigia rigida potrebbe essere terribilmente scomoda per muoversi in treno ad esempio. I cambi alle stazioni sono abbastanza scomodi e una valigia, grande e pesante, potrebbe risultare poco pratica, anche se ha le ruote. In tal senso pure utilizzare uno zaino, dove sai che ti muoverai sempre su strade pavimentate e non su sentieri di montagna, potrebbe farti rimpiangere il classico trolley. Utilizza sempre una valigia che sei in grado di portare agevolmente, adatta al tuo tipo di viaggio, resistente (nulla di peggio di una valigia che si rompe nel bel mezzo di un viaggio – usa le cinghie quando puoi), e controlla sempre le misure se è un bagaglio a mano.

bagagli in viaggio come prepararli

3. Elimina il superfluo

Spesso mi hanno chiesto come far stare tutto il necessario in una valigia. La risposta è: elimina tutto l’inutile che pensi sia necessario e riprova a riempirla. Ripeti l’operazione sino a che non si chiude. Sostanzialmente il metodo è questo. Spesso si parte per una destinazione comunissima, come una grande città o una nota località balneare, pensando di partire per una spedizione nella Foresta amazzonica. Molto di quello che pensi ti possa servire spesso non ti servirà per nulla, oppure potrai trovarlo facilmente a destinazione. Concentrati su questo pensiero per ogni cosa che devi mettere in valigia, vedrai che alleggerirai di molto il peso e l’ingombro della valigia.

4. Usa l’organizzazione visuale

Utilizza la tecnica dell’organizzazione visuale. Quando è il momento di fare la valigia utilizza una superficie piana e ampia (il letto, un tappeto, un grande tavolo) per sistemare tutte le cose che dovrai inserire in valigia. Suddividi per categoria come intimo, maglie, pantaloni. Se riesci scala un po’ i capi (non in pila perfetta per capirci) per fare in modo di avere sotto agli occhi tutti e non dimenticarti proprio quello che ti serve. Fallo anche per gli accessori ma anche per le cose elettroniche come tablet, fotocamera o binocolo. Il controllo visuale ti permette di attivare anche la memoria fotografica e ti sarà più facile vedere cosa c’è di troppo e cosa manca.

5. Applica il metodo di Marie Kondo

Utilizza il metodo di Marie Kondo per piegare i vestiti, così potrai portare più cose in viaggio facendole stare in uno spazio minore: guarda il video! Attenta/o comunque che seppure cala il volume dei vestiti, il peso rimane costante ;), perciò rinuncia a qualcosa.

6. Porta abbigliamento tecnico

L’abbigliamento tecnico ha una caratteristica particolarmente utile in viaggio: si asciuga velocemente. Se non vuoi partire con la casa a traino avere dei capi tecnici in valigia, da lavare e soprattutto asciugare velocemente, è decisamente un plus. In più generalmente occupano poco spazio, cosa che torna sempre utile.

7. Trova lo spazio per i tuoi prodotti

Non c’è niente di più fastidioso di avere delle allergie o irritazioni in viaggio. Trova lo spazio nel bagaglio per i prodotti ai quali sei abituata e che usi tutto il giorno. Potresti procurarti delle boccettine come queste . Ricordati che i saponi solidi occupano meno spazio, sono più leggeri e spesso più duraturi.

8. Ricordati la farmacia da viaggio

C’è chi parte proprio con la valigia delle medicine ma non voglio suggerirti questo. Porta con te nel bagaglio le medicine base, quelle che tieni solitamente a casa, un piccolo kit di pronto soccorso con del disinfettante e dei cerotti. Se togli i blister dalle scatole di cartone risparmierai un bel po’ di spazio. Fai una foto dei bugiardini (le istruzioni) per sicurezza.

9. Conta i giorni più uno

Un semplice trucchetto che utilizziamo per calcolare quanti capi inserire (specialmente l’intimo) è quello di contare i giorni di viaggio e aggiungere uno per emergenza, oltre ad un altro da tenere nel bagaglio a mano, se si viaggia in aereo (nel caso il bagaglio andasse perso).

10. Inserisci due sacche

Ricordati di inserire in valigia almeno due sacche tipo queste, una per il secondo paio di scarpe ed una per la roba sporca (più capiente), ti permetterà di tenere separati i capi puliti da quelli da lavare.

La check list per la valigia

Per agevolarti nella preparazione della valigia abbiamo preparato una scheda in PDF da scaricare e stampare (basta che fai click sull’immagine qui sotto per aprire il file PDF) che ti potrebbe essere utile in fase di preparazione del bagaglio.

checklist fare le valigia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.