Consigli
comment 1

Viaggiare in gravidanza è possibile

viaggiare gravidanza

Viaggiare in gravidanza per trasmettergli le nostre passioni

Storia di una ragazza che appena ha visto crescere il suo pancione non capiva se fosse ciccia o un piccolo ragnetto che stava crescendo dentro di lei. Non ha mai pensato che quei centimetri in più potessero limitarla, ha sempre vissuto fino al momento prima di partorire come nulla fosse. Quella ragazza ero io e quella storia era la mia. Anche perché alla prima gravidanza ero poco cosciente di quanto potesse cambiare la mia vita da un giorno all’altro.


27 anni, giovane ma non troppo, incosciente tanto, con una voglia matta di diventare mamma e un desiderio assurdo di continuare a fare la vita che facevo. Valigia in mano, nell’altra un pc e via! Il primo viaggio con il pancione, che poi pancione non era, è stato a un mese Londra, poi a tre la Croazia, poi ancora Rep. Ceca e infine il parto e la nostra vita completamente stravolta con lui che però è nato sapendo già viaggiare.

29 anni seconda gravidanza, cosciente anche troppo, felice da morire, con le valigie sempre in mano, erano diventate da un paio di anni due 🙂 Una gravidanza , io la chiamo “cicciona”, questa pancia infinita che si è subito fatta sentire. Primo viaggio ancora quando nemmeno sapevo di essere incinta, ultimo volo aereo a otto mesi per Valencia. Il non avere nessun problema è stata forse la mia fortuna, come anche il pensare che l’essere incinta non sia una malattia ma una semplice condizione naturale per la donna.

Di voli in gravidanza ne ho fatti tanti, come anche di chilometri in auto senza mai accusare nessun fastidio, ovvio che ogni due minuti dovevo fare “pipì” ma non ho ancora conosciuto una donna con il pancione che non abbia questa esigenza.
Come ho fatto?

Viaggiare in gravidanza vuol dire vivere naturalmente

Vivi la gravidanza come una condizione naturale, non preoccuparti troppo di quello che può succedere, se tu stai bene starà bene anche il tuo bambino. Se tu sei felice lo sarà anche lui. Se tu sei nervosa e ansiosa probabilmente lui si preoccuperà.
Fai tutto quello che ti senti di fare, il tuo istinto sa già da solo limitarti, non serve che tu con le tue paure ti limiti ulteriormente.

mamma in gravidanza

Aspettare è un momento da vivere assieme

Se desideri viaggiare e il tuo stato di salute te lo permette, fallo! Indossa abiti comodi che non ti stringano la pancia sopratutto se devi fare molte ore di volo o di auto, come quelli venduti nella sezione premaman di bonprix.it, abbigliamento casual o elegante che pero’ non da fastidio. Viaggia comodamente senza stressarti, visita ciò che vuoi, fai delle pause quando ritieni di averne bisogno, mangia tanto, ridi ancora di più e sii felice di questo momento che è uno dei periodi più belli che una donna possa vivere.

Fa tutti i controlli necessari per essere tranquilla, non farne troppi non serve a nulla, tu saprai esattamente se qualcosa non va bene.
Non stancarti troppo né in viaggio né a casa, ma vivi normalmente (il non stancarmi troppo è diventata anche la mia filosofia di vita)
Fai quello che riesci a fare. Delega laddove puoi, rimanda laddove non ci sono urgenze.


Amati infinitamente per amare anche la nuova anima che sta crescendo dentro di te 🙂 e viaggiare in gravidanza, se non c’è nulla che possa far male al bimbo, si può fare.

1 Comment

  1. Avatar
    tara celeste says

    certo che si puo! dipende in quale mese. io sono andata in vacanza nel quinto mese e sono rimasta in italia. la mia meta era un bellissimo hotel al plan de corones hotel rudolf

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.