LifeStyle
Leave a comment

Un viaggio in biblioteca

viaggiare in biblioteca

Come organizzare un viaggio partendo proprio in biblioteca.

Perché questo titolo? Me lo sarei chiesto pure io sino a qualche tempo fa ed invece ha un suo che, ma per spiegartelo devo andare un po’ a ritroso nel tempo.


Erano anni che non mettevo piedi in una biblioteca pubblica con lo scopo di prendere un libro a prestito, ci andavo da teenager, poi mai più, se non per visitare qualche biblioteca storica o particolare durante un viaggio, come mi è successo a Torino recentemente ad esempio. Non so per quale motivo, forse un pizzico di snobismo, mi ha portato per diversi anni a cercare i libri solo nelle librerie, dove si vendono, quelli nuovi, magari anche in edizione economica, però volevo essere il primo a leggere, il primo a sfogliare, accumulando così pile di libri, diciamo se non usa e getta, usa e lascia sullo scaffale. Tutti volumi che difficilmente riprendevo in mano per sfogliare una seconda volta, finiti poi regalati o, tristezza, nella spazzatura, ma nella vita le cose cambiano…

E’ stato grazie ai miei bambini ed a Giulia che ho riscoperto al biblioteca. Ho voluto accompagnarli un giorno mentre prendevano dei libri per la scuola e sono entrato di nuovo in questo mondo fatato. Certo dai miei 12 anni le cose sono cambiate un bel po’. La biblioteca è più moderna, accogliente, tanto spazio, arredi moderni, luce e gente, in biblioteca c’è un sacco di gente e pure il wifi. Ho cominciato così a girare di nuovo tra gli scaffali, lasciandomi ispirare da uno o l’altro volume, uscendo infine dalla biblioteca con i miei due libri sotto braccio. E’ così e di nuovo amore, più o meno una volta a settimana vado alla biblioteca pubblica, porto i libri in restituzione, navigo tra gli scaffali, scelgo e prendo quelli nuovi, una piacevole abitudine. Ora c’è da capire la connessione con il viaggio…

Il nostro prossimo viaggio nasce proprio in biblioteca. Come? Semplice! In biblioteca ci sono un sacco di guide di viaggio, puoi scegliere quella dell’editore che preferisci, leggerla, prenderla in prestito e, se non ti aggrada, restituirla optando per un’altra. E’ forse il modo migliore di iniziare un viaggio low cost. Ma c’è di più, non solo guide di viaggio, in biblioteca ci sono libri di approfondimento sui paesi esteri o sull’Italia, atlanti, libri di fotografia e pure i dvd con interessanti documentari, c’è la rete per connettersi e cercare nuove informazioni, definitivamente è il luogo migliore per programmare ed organizzare un nuovo viaggio, come quello che porterà con la bella stagione la nostra famiglia verso l’Europa dell’Est.

In biblioteca ci si può andare con i bambini e non si annoiano per nulla oltretutto. Da quando è rinata questa mia passione per la biblioteca ho riscoperto un nuovo mondo, e forse un nuovo modo di viaggiare. A volte le cose belle sono proprio dietro l’angolo, è sufficiente avere la voglia e gli occhi per guardarle.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.