Blog
Leave a comment

Top 10 Friuli Venezia Giulia – luoghi da non perdere

top 10 friuli venezia giulia

I luoghi più belli della regione: Top 10 Friuli Venezia Giulia

Quando nasci in una terra l’idea che ti fai dei luoghi e della cultura locale è qualcosa di unico. Per questo motivo quando si prepara un viaggio spesso si vanno a cercare le esperienze dei locali, di chi è nato e vissuto in quei luoghi. Io sono nato proprio qui, ho fatto i miei primi passi sul Carso triestino, sulle montagne del Tarvisiano, sulla spiaggia di Grado, nella campagne del Friuli o sui Colli goriziani. E’ qui, su questa terra, che ho vissuto alcuni degli anni più belli della mia vita, raccogliendo esperienze, emozioni e lasciando crescere sogni. In questa mia TOP 10 Friuli Venezia Giulia ho raccolto alcuni dei luoghi più belli e particolari di questa regione a nord-est d’Italia, destinazioni di viaggio imperdibili, dove lasciarsi emozionare e accumulare ricordi.

Le destinazioni TOP 10 Friuli Venezia Giulia

Spilimbergo si trova poco distante da Pordenone, è sinceramente l’ultima scoperta che ho fatto. La pensavo sempre connessa alla scuola del mosaico e alla produzione di formaggio che certamente è degna di attenzione, una puntata al caseificio Tosoni va fatto, senza dubbio. Ma Spilimbergo mi ha affascinato soprattutto per il suo centro storico, la Piazza del Duomo, le mura con la torre e i caseggiati vicini, lungo la Via Roma e sino al castello. Un sapore di una ruralità nobile che si lascia apprezzare nelle forme antiche delle porte e delle finestre, sotto un porticato, dentro i cortili delle case.

Ci si arriva, volendo, anche a piedi al Santuario del Monte Lussari lungo l’antico sentiero del pellegrino, ma la comodità di prendere l’ovovia che parte da Camporosso è inequivocabile. In circa 15 minuti si giunge circa a quota 2000, immersi nel panorama delle Alpi Giulie. Da un lato di erge questo paesino arroccato sul cocuzzolo della montagna intorno alla chiesetta. E’ un luogo unico, così diverso dal consueto. Ci sono anche un paio di buoni ristoranti dove assaggiare le specialità tipiche del Tarvisiano, o semplicemente bere un caffé godendo un panorama mozzafiato. Come base all’hotel Il Cervo, 4 stelle con piscina interna a Tarvisio, si sta molto bene, provato.

Aquileia è stata una delle più importanti città dell’impero romano, poi sede patriarcale e la sua Basilica rende gloria a questo periodo storico. Devi venire ad Aquileia per visitare le rovine romane, che sono ovunque, diverse visibili, moltissime ancora sotto pochi centimetri di terra coltivata. Puoi accarezzare colonne di granito provenienti da terre lontanissime, capitelli decorati, vedere una strada romana a doppia corsia, pensa a quale traffico doveva reggere. Qui c’era un anfiteatro, delle terme che concorrevano per dimensioni a quelle di Caracalla. E poi i mosaici delle case romane e quello infinitamente grande della basilica. Aquileia pare un paesino campagna come un altro, invece è uno scrigno di tesori da scoprire in una o un paio di giornate friulane.

Cividale del Friuli è un piccolo borgo affacciato sul fiume Natisone. In questo tratto del suo percorso scava nella roccia una stretta forra dove scorre questo fiume il cui colore è di un verde smeraldo. Il ponte del Diavolo, ricco di leggende, lo attraversa con i suoi alti archi in pietra e porta verso la cittadina E’ uno dei punti più caratteristici di questo bellissimo borgo al quale la storia ha dato la fortuna di vantarsi di essere stato un Castrum romano, importante sede longobarda e Patriarcato. Da vedere il centro storico ricco di memorie di tutte queste epoche.

Valvasone. Piccolo, quasi sconosciuto, e per questo magnifico. Vicino Pordenone è una tappa da non perdere in questa TOP 10 Friuli Venezia Giulia. Il castello, oggi parzialmente adibito a dimore private, rappresenta l’attrattiva maggiore. E’ il tipico maniero medievale, bellissimo nella sua semplicità e custodisce all’interno degli interessanti affreschi medioevali ed un piccolissimo teatro privato del 1700, con tanto di pachi in legno decorati da pitture.

La Piazza della Libertà a Udine è il centro della città friulana, oserei definirla come il salotto buono. Sotto il castello, o quel che ne rimane, c’è questo spazio pubblico delimitato dalla Loggia del Lionello da un lato, impossibile non innamorarsene, e dalla Loggia di San Giovanni dall’altro. Il vino ha una forte connotazione culturale in Friuli, basti pensare che questa piazza era chiamata “del vino” anticamente per il commercio che vi si faceva qui. Poco distante dalla Piazza Libertà c’è Piazza Matteotti, è il centro della vita di Udine, qui ci si trova per bere il consueto “taiut” (bicchiere di vino) davanti al quale si parla del più o del meno, dove il tempo scorre tra la gente di Udine, meta da non mancare. Se scegli di dormire a Udine un albergo piccolo ma molto carino è il Suite Inn.

Il centro storico di Grado. Se dico Grado l’immagine che ne deriva è quella dell’isola del sole, della spiaggia. Ma a mio parere la cosa più affascinante di questa isola, che però si raggiunge facilmente grazie ai due ponti che la collegano alla terraferma, è il centro storico. Un dedalo di stradine strette, sottopassi, portici e piazzette che ricordano Venezia ma non la caoticità della cucina maggiore. Un’atmosfera sorprendente e piacevole, tra ristorantini con i tavolini all’aperto dove mangiare del buon pesce, case torre in pietra, balconi fioriti e scalette con i vasi di gerani. Impossibile non perdersi tra queste viuzze per poi sbucare in uno slargo pavimentato in pietra tra due delle più antiche chiese d’Italia, la mia preferita è la piccola Santa Maria delle Grazie, ineguagliabile nella sua semplicità. Alla sera raggiungi la spiaggia libera sulla propaggine ovest, il tramonto in spiaggia è imperdibile.

Piazza Unità d’Italia a Trieste. Se ci arrivi di sera probabilmente resterai ammaliato dalle centinaia di lucine blu che ne costellano la pavimentazione in pietra. Se ci arrivi di giorno è il migliore buongiorno che ti può dare la città, i suoi palazzi più importanti, come quello della Questura o quello che fu’ del Lloyd Austriaco di navigazione, Il Caffè degli Specchi, storico ritrovo per i triestini alla domenica mattina, l’Hotel Duchitop 10 friuli venezia giulia d’Aosta meta VIP da sempre. Sopra il Palazzo del Comune si scorge il Colle di San Giusto con il castello, poco distante la Piazza della Borsa. E poi il mare sul quarto lato, una caratteristica che rende unica al mondo questa piazza, così bella, così amata, specie la seconda domenica di ottobre durante la Barcolana. Se ami le cose semplici fai due passi sino al vicino Molo Audace, raggiungi la punta verso il mare, siediti sulle pietre con le gambe a penzoloni sull’acqua e guardati verso riva. L’ho fatto decine di volte. E’ il modo giusto per ricordare questa città e la sua piazza principale, così bella, cosi unica, prima di dirle addio o un semplice arrivederci.

Ai Laghi di Fusine ti sembrerà di essere entrato in uno di quegli scenari che hai spesso immaginato leggendo un libro delle favole o un racconto fantastico. Una fatina potrebbe sbucare dalle acque verde smeraldo mentre un elfo le fa cuci da dietro un albero sulla riva. Tutto normale qui, tutto consueto. Da queste parti lo straordinario è ordinario, la barca che passa sulle acque placide, il contorno di vette aguzze, i raggi del sole che si riflettono tra le fronde che scendono sullo specchio d’acqua ed il il verde del prato sulla riva. Questi laghi vicini e quasi gemelli, separati solo da una decina di metri di dislivello, sono una delle destinazioni naturali che più amo, di diritto nella Top 10 Friuli Venezia Giulia, si trovano vicino Tarvisio, Val Canale. Se capiti da queste parti scendi anche nell’Orrido dello Slizza per una esperienza di facile trekking indimenticabile. Da queste parti l’Hotel Il Cervo è un punto di riferimento, vi abbiamo alloggiato più volte, cucina top, camere ampie e curate, piscina nuovissima.

Miramare è qualcosa di più di uno stravolgente castello tutto di pietra bianca affacciato sulle acque del Golfo di Trieste. Miramare è una storia d’amore triste ma purtroppo vera, quella di Massimiliano fratello dell’imperatore d’Austria e di Carlotta. Ma Miramare è anche il suo parco secolare, la sfinge egizia che guarda il mare, i sentieri in ghiaia del giardino dove passeggiava il fratello dell’imperatore, i cannoni sullo sperone roccioso, il casino di caccia giallo dove i coniugi hanno vissuto durante la costruzione del castello. Il castello di Miramare è un vero colpo all’anima, merita il primo posto nelle mie destinazioni del cuore, di diritto al primo posto in questa TOP 10 Friuli Venezia Giulia.

Ulterioritop 10 friuli informazioni sulle destinazioni Top 10 Friuli Venezia Giulia

Il sito http://www.turismofvg.it/ è il punto di riferimento ufficiale per le informazioni sul territorio ed eventi. Una buona guida al territorio è quella dedicata alla regione Friuli Venezia Giulia da Lonely Planet a firma di Luigi Ferrauto.

Per gli amanti delle carte geografiche qui su Amazon.it puoi trovare la carta geografica del Friuli Venezia Giulia in scala 1:100.000

Per gli eventi in FVG punta direttamente il mouse qui http://www.turismofvg.it/Eventi 

Le informazioni sul Tarvisiano sono invece a questo indirizzo http://www.tarvisiano.org/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *