LifeStyle
Leave a comment

The North Face: una tradizione di abbigliamento per l’outdoor

outdoor


Abbigliamento outdoor per la famiglia: come scegliere quello giusto

offerte viaggi gruppo vacanze bambini

Passare del tempo all’aria aperta è un’esperienza sempre salutare e divertente per tutta la famiglia. Che si tratti di una gita in montagna, di una passeggiata nel parco o di una giornata al mare, è importante scegliere l’abbigliamento giusto per proteggere i bambini e i ragazzi dalle intemperie e dal freddo. Lo abbiamo scoperto bene nei nostri viaggi, dal freddo della Lapponia alle notti nel deserto del Sahara.

I principi fondamentali per la scelta dell’abbigliamento outdoor

Quando si sceglie l’abbigliamento outdoor per la famiglia, è importante seguire alcuni principi fondamentali:

  • Traspirabilità: l’abbigliamento deve essere traspirante per permettere al sudore di fuoriuscire e mantenere il corpo asciutto. Durante le attività mai usare intimo che mantiene l’umidità.
  • Impermeabilità: in caso di pioggia o neve, l’abbigliamento deve essere impermeabile per proteggere dai liquidi.
  • Termoregolazione: l’abbigliamento deve essere in grado di trattenere il calore per proteggere dal freddo.
  • Strati: utilizzare questa tecnica “a cipolla” per regolare la temperatura corporea a seconda del cambiamento del meteo, togliendo o aggiungendo strati.

Quali sono i materiali adatti per l’outdoor?

I materiali più utilizzati per l’abbigliamento outdoor, come ad esempio nei capi The North Face, sono il poliestere e la lana.

  • Poliestere: è un materiale impermeabile e traspirante, ma può essere meno confortevole del cotone.
  • Lana: è un materiale traspirante, impermeabile e termoregolatore, ma può essere costosa e ingombrante.

Come scegliere i capi outdoor per la famiglia?

La scelta dei capi di abbigliamento outdoor dipende dalle attività che si intende svolgere. Per le attività semplici, come una passeggiata in città o nel parco, è sufficiente un abbigliamento a strati leggero, composto da:

  • Un intimo termico: per mantenere il corpo asciutto e caldo.
  • Un capospalla leggero: per proteggersi dal vento e dalla pioggia.

Per le attività più impegnative, come una gita in montagna o una giornata al mare, è necessario un abbigliamento più completo, composto da:

  • Un intimo termico: per mantenere il corpo asciutto e caldo.
  • Un capospalla impermeabile e traspirante: per proteggersi dalle intemperie.
  • Un capo di pile: per aggiungere un ulteriore strato di calore.
  • Un cappello, una sciarpa e dei guanti: per proteggere le parti del corpo più esposte al freddo.

E l’abbigliamento outodoor per i bambini?

L’abbigliamento outdoor per bambini deve essere adatto alle loro esigenze specifiche. I bambini hanno una pelle più delicata degli adulti e sono più sensibili al freddo. Inoltre, crescono rapidamente, quindi è importante scegliere capi regolabili.

I capi di abbigliamento outdoor per bambini devono essere:

  • Traspiranti: per evitare la sudorazione eccessiva.
  • Impermeabili: per proteggere dalla pioggia e dalla neve.
  • Termoregolatori: per mantenere il corpo asciutto e caldo.
  • Aderenti: per evitare che si spostino.
  • Regolabili: per adattarsi alla crescita del bambino.

Alcuni consigli

Ecco alcuni consigli per scegliere l’abbigliamento outdoor giusto per la famiglia:

  • Fate attenzione alle taglie: i capi di abbigliamento outdoor sono spesso realizzati in taglie più larghe rispetto all’abbigliamento normale per permettere alla pelle di respirare.
  • Provate l’abbigliamento prima di acquistarlo: è importante assicurarsi che sia comodo e che si adatti bene al corpo.
  • Lavate l’abbigliamento prima di indossarlo: in questo modo eviterete che si infeltrisca.

Con un po’ di attenzione, sarà facile trovare l’abbigliamento outdoor perfetto per tutta la famiglia e trascorrere delle giornate all’aria aperta in totale sicurezza e comfort. Buone escursioni outdoor!

Filed under: LifeStyle

by

Creatore di contenuti web, fotografo, blogger e soprattutto papà. Amo la luce del mattino e la colazione inglese, il mio libro preferito è Peter Pan nei Giardini di Kensington, casa è la mia isola che non c'è, sono curioso, molto curioso, non rinuncio alla pizza, mi piace sperimentare, esplorare e raccontare storie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.