Campeggio e Outdoor
comment 1

Tenda familiare Arpenaz 4.1 – Test e Recensione

tenda familiare quechua

Abbiamo provato la tenda familiare Quechua Arpenaz 4.1 di Decathlon

A inizio settembre abbiamo fatto qualche giorno di campeggio a Torbole sul Garda, 4 giorni all’aria aperta al Camping Maroadi (dove oggettivamente ci siamo trovati bene per la vicinanza al lago e gli ottimi servizi igienici) . La scelta di dormire in campeggio l’abbiamo fatta proprio all’ultimo, non siamo riusciti a noleggiare un camper e perciò abbiamo dovuto procurarci una tenda familiare che andasse bene per noi quattro.

offerte viaggi gruppo vacanze bambini

Ce la siamo procurata da Decathlon a Bolzano, tra negozio l’altro inserito in un centro commerciale bellissimo. Il modello sul quale ci siamo indirizzati è statol’Arpenaz 4 e 4.1, la differenza tra le due tende è sostanzialmente data dall’altezza interna. La prima viene 79,99 Euro, la seconda 99,99 Euro.

Essendo abbastanza altini in famiglia la nostra scelta è ricaduta sul modello di tenda 4.1. Ha una cellula interna notte di 2.10 x 2.40 mt, esternamente l’ingombro è 4.45 x 2.60 mt, una dimensione che si adatta bene ad ogni piazzola. Come già anticipato la tenda è costituita da una cellula interna per la notte, telo esterno impermeabile e un telo a pavimento per la parte frontale a veranda. Qui, dove si riesce a stare in piedi, è possibile sistemare un po’ di cose e magari un tavolino per mangiare con qualche seggiolina di quelle ripiegabili. La tenda nella sua confezione pesa quasi 10 kg, accettabilissimo se si viaggia in auto e se non si dispone di un bagagliaio molto grande.

Per dormire nella nostra tenda ci siamo procurati anche un po’ di attrezzatura da campeggio: due materassini gonfiabili di 120 cm di larghezza a meno di 18 Euro ciascuno (hanno una valvola più grande per sgonfiarli che risulta molto utile), in modo da portene affiancare due all’interno della cellula interna e formare una specie di lettone familiare. La classica pompa per gonfiarli, quella che utilizziamo anche al mare, una lampada a led (che consuma meno batteria) per la notte e i sacchi a pelo per dormire Arpenaz (semplici a meno di 10 Euro ciascuno per l’estate), in tenda si sente l’umido della notte ed è meglio disporre sempre di un sacco notte che mantenga stabile la temperatura del corpo.

Prova in campeggio della tenda familiare Arpenax 4.1: il montaggio

All’interno della borsa che contiene la tenda familiare Arpenaz 4.1 si trova la cellula interna, il telo impermeabile superiore, il telo per la veranda, la paleria (3 elementi) ripiegabile, i picchetti del tipo semplice, qualche elemento di ricambio, porzioni di paleria, cordino e elastico. Le istruzioni per il montaggio sono attaccate alla borsa, e forse non chiarissime ma ci siamo arrangiati comunque.

Il montaggio della tenda comincia sistemando il grande telo impermeabile a terra ed infilando i pali di sostegno nelle apposite tasche. Questi vanno poi fissati agli elementi di acciaio collegati da un nastro (quello che passa sotto la tenda). Si alza quindi la tenda e si sistemano i picchetti e i tiranti laterali.

Non abbiamo riscontrato difficoltà nel montaggio, a parte inizialmente per fissare la paleria nei perni in acciaio, facendo scorrere bene il tessuto nelle tasche abbiamo poi risolto con un minimo sforzo.

Test in campeggio della Arpenax 4.1: la vivibilità

All’interno della tenda gli spazi sono adeguati ad una famiglia di 4 persone, due adulti e 2 bambini, anche grandi. Chiaramente nella cellula notte si dorme tutti in fila, ma non abbiamo avuto particolari problemi. La zona giorno è molto vivibile, alta sufficientemente per vestirsi in piedi, o stare seduti a leggere un libro. Ottimo il telo a terra della veranda a catino, in caso di pioggia una protezione in più.

La tenda dispone di una finestra fissa orizzontale nella veranda, piacevole per vedere gli alberi dall’interno. Una apertura sulla parte sommitale permette una corretta ventilazione superiore, così come l’apertura nella cellula notte. Il caldo in battuta di sole si sente ma non è terribile.

tenda familiare arpenaz quechua

Test prodotto tenda familiare Arpenax 4.1: il giudizio finale

Secondo me è una buona tenda per fare qualche giorno di campeggio con i bambini, noi ci siamo trovati bene, allo smontaggio (30 minuti circa) siamo pure riusciti a rimetterla nella sua borsa originaria. Per questo vi consigliamo di stenderla sulla stradina del campeggio e fare uscire l’aria che prende volume inutile. Dargli una passata con lo scopino prima di metterla via è anche una buona pratica per conservarla meglio e non trovarla sporca alla prossima tappa in campeggio. Non abbiamo avuto modo di sperimentarla con una pioggia insistente ma solo con qualche goccia. In generale il feedback è positivo in relazione a qualità prezzo, un prodotto che permette ad una famiglia di fare campeggio anche con un budget limitato.

Gli accessori da campeggio dove trovarli

Se la sezione attrezzature e tende da campeggio di Decathlon è sempre un’ottima fonte dove trovare un sacco di accessori per fare camping ad un prezzo accessibile, ci sono anche altri portali. La sezione campeggio di amazon.it ad esempio è un collettore di diverse offerte e prodotti a buon prezzo.

1 Comment

  1. Avatar
    Rita says

    Testata con pioggia durata dal pomeriggio alla mattina, a metà notte siamo dovuti andar a dormire in auto. Al mattino all’interno della zona notte ho raccolto circa 2l d’acqua. Delusa dall impermeabilità dichiarata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.