All posts tagged: Londra

empathy museum

Empathy museum, novità a Londra

Il periodo in cui viviamo non è dei migliori e sarà questo periodo che mi fa vedere con occhi luccicanti alcune notizie. Non posso far meno di condividere la notizia che a Londra, aprirà il primo Empathy Museum, museo dell’empatia. La descrivono come una vera e propria esperienza sensoriale, mettersi nei panni di, immedesimarsi, capire in maniera profonda lo stato d’animo altrui, se non si è allenati non si riesce a trovare empatia con la persona che si ha difronte. I bambini l’hanno innata, da adulti molte volte si perde questa capacità di capire il prossimo, la vita quotidiana è talmente frenetica che non si ha tempo di dedicarsi a chi si ha di fronte in maniera totale. Questo Empathy Museum, vuole stravolgere i rapporti umani, vuole far tornare le persone bambini, quando ancora l’empatia fa parte di ognuno di noi. L’ Empathy Museum sarà completamente dedicato allo sviluppo della capacità di provare empatia con il prossimo. L’obbiettivo, un obbiettivo molto ambizioso, è quello di migliorare le relazioni tra le persone. Dove e Quando aprirà l’ Empathy Museum? …

idee weekend

5 idee weekend per un city break

Le idee weekend top in Europa per un city break o weekend lungo con i bambini Quando si viaggia con i bambini, specialmente se in età scolare, ci sono i tempi della scuola da rispettare, le maestre in genere non apprezzano le assenze, giustificate o meno, dei bambini, e ciò è un bell’inghippo nella programmazione di un viaggio in famiglia. Ecco che si ricorre allora ai fine settimana, magari rosicchiando qualcosa al venerdì al lunedì successivo. Due notti possono essere sufficienti per scoprire una città di medie dimensioni, tre per una capitale. Questi sono i nostri suggerimenti sulle migliori destinazioni in Europa per un city break con i bambini. Tutte queste città sono facilmente raggiungibili anche con voli low-cost, tenete sempre conto però anche del costo dei transfer che a volte incidono sul budget totale tanto da optare magari per un aeroporto più vicino al centro. In alcune di queste città i musei sono gratuiti, in altre i bambini non pagano, un incentivo in più a partire. Idee weekend a Copenhagen, un viaggio nella città della sirenetta …

cosa fare a Londra

Londra, i musei e dove dormire

Consigli di viaggio su cosa fare a Londra e dove dormire Lo sanno anche le sedie che sono perdutamente innamorata di Londra, è forse per questo che tante persone mi chiedono dei consigli su cosa fare a Londra. E’ difficile descrivere Londra, è un insieme di emozioni, dal primo momento che si mette piede all’aeroporto. E’ caotica, è trafficata, in certe zone bisogna fare attenzione alla delinquenza, ma è sicuramente una città adatta ad una famiglia alla scoperta della capitale inglese. Per affrontare un viaggio in questa città non bisogna improvvisare, si rischia di stancarsi ed innervosirsi molto, magari ci combinare pure qualche guaio. Consiglio sempre di scegliere accuratamente cosa fare a Londra in base alle proprie necessità ed attitudini, ma ci sono alcune attrazioni che secondo me sono imperdibili, non solo per i bambini ma anche per noi adulti. Il suggerimento è di dotarsi di una mappa sul quale segnarsi cosa fare a Londra, ma soprattutto quella della metropolitana e servizi di trasporto pubblico, vi aiuterà notevolmente a destreggiarvi in giro per la città, …

LONDRA CON BAMBINI

Londra con bambini

Tra le capitali europee ce n’é una che si lascia particolarmente apprezzare dai bambini, una città ricca di musei e mostre, molte di queste gratuite, tanti spazi verdi, castelli e ponti sul fiume, vetrine e negozi con giocattoli di ogni sorta, mettiamo una mantellina e gli stivaletti da pioggia perché qui il tempo cambia spesso, andiamo a nord, andiamo a visitare Londra, andiamo a Londra con bambini! Quando si programma un viaggio in una grande metropoli il dubbio è sempre lo stesso: cosa fare con i bambini, cosa visitare, sarà adatta ad un viaggio in famiglia ? A Londra ci sono un sacco di cose da fare con i piccoli viaggiatori e ora cercheremo di farvi conoscere quelle più affascinanti, che non sempre sono le più più costose. Cosa fare a Londra con bambini? Quali musei visitare a Londra La capitale è molto estesa e per spostarsi si può ricorrere ai mezzi pubblici, bus o metropolitana, i bambini sino a 10 anni, se accompagnati da un adulto dotato di biglietto, viaggiano sempre gratis. http://www.tfl.gov.uk/ , stampate …

vacanze e meteo

In vacanza senza previsioni meteo

In vacanza o in viaggio con la pioggia si può, come scegliere e lasciare il meteo da parte. Le previsioni del tempo sono un cruccio (grande) sia per chi in vacanza ci va, noi con la nostra famiglia piccoli al seguito ad esempio;), sia per chi sta dall’altra parte della barricata, hotels ed albergatori, il meteo è una croce. Sia chiaro che la danza del sole la facciamo pure noi prima di partire, ma a volte non funziona sigh. Quante volte siamo vittime di siti come meteo.it, ilmeteo.com e quant’altro, schiavi di applicazioni per gli smartphone dove, scrutando sullo schermo, speriamo di veder apparire il sole splendente, quante volte invece è apparsa l’icona con la nuvoletta, pure con le gocce, aaarrrghhh. Meteo Parigi, Meteo Londra, Meteo Barcellona, Roma, Istanbul sono alcune tra le ricerche più comuni sul web quando si sta per partire in Europa, ma anche meteo Toscana, meteo domani, meteo Italia… chi ne ha più ne metta. Il fattore pioggia è talvolta determinante nelle nostre scelte. Ma che fare, restare a casa? Disdire? …

Ora di tornare a scuola, EF inglese a Malta

A Malta l’inglese formato famiglia. Ogni volta che arriviamo in una nuova destinazione ci accorgiamo di quanto importante sia comprendere e farsi capire, ma soprattutto percepiamo quanto globale sia ormai la lingua inglese. A Londra, ma anche a Berlino, Barcellona, Copenhagen o Oslo, se parli in inglese non hai nessun problema, puoi comunicare, che sia per chiedere un’informazione, per prenotare un taxi o una camera d’albergo. Ti fai capire, capisci, semplice. Il mezzo, l’inglese, tutti lo parlano e tutti lo capiscono all’estero, in ogni destinazione o quasi. Viaggiamo molto, l’inglese per noi è divenuto una necessità non un surplus, anche perché se vai nel sud est asiatico le due paroline di tedesco o francese, che ti ricordi ancora dai tempi della scuola, ti possono aiutare veramente pochino, in questi paesi se si parla una lingua straniera, in genere quella lingua è proprio l’inglese. Per rafforzare il proprio inglese c’è solo un modo, studiare, il mezzo migliore per farlo, una scuola. Perché? Per il “fai da te” è utilissimo ma non ti assicura la stessa costanza …

vespa inglese

L’inglese che serve per viaggiare

5 semplici regole per parlare l’inglese e viaggiare Questo post é dedicato a tutti quelli che l’inglese non lo masticano, quelli che mamma e papà gli hanno fatto studiare il tedesco o un’altra lingua a scuola, non me ne vogliate, utilissime nei rispettivi paesi ma non diffuse come la prima, a quelli che vogliono viaggiare ma sono letteralmente terrorizzati dalla paura di non capire e di non farsi capire. Bene, io ero come voi, nella stessa situazione iniziale, ora ? Ho fatto da me, mi sono dato da fare e mi arrangio, quasi sempre mi faccio capire, quasi sempre capisco, posso comprare un biglietto, chiedere un’informazione, prenotare un albergo, prendere una macchina a noleggio, ordinare al ristorante e protestare se qualcosa non va, rispondere o chiamare qualcuno al telefono, per viaggiare mi basta, ecco come ho fatto ad imparare, in cinque semplici regole anche se partite da zero o giù di lì. 1. Un corso di inglese é sicuramente propedeutico ma attenti, specialmente se tenuto da insegnanti non adeguatamente formati, niente di peggio di uno …

covent garden londra

Dove ho lasciato un pezzetto di cuore a Londra

Durante un viaggio, ci sono quelli che chiamo i luoghi del cuore Avete mai pensato a dove vorreste essere in questo preciso momento? Sfogliando il web mi é capitato sotto il naso un’immagine recente di Covent Garden e sono partiti i ricordi a raffica, mi pareva quasi di stare lì, nel cuore della metropoli londinese. Mi sembra ancora di sentire il brusio, forte, della gente, la voce sopra alle altre del comico che dalla sua scaletta intrattiene il pubblico, attento, con fragore di risate che rimbomba nel mercato coperto mentre un’orchestrina suona in lontananza note divertenti. Mi pare di vedere ancora i colori dei negozi, quelli con le vetrine di legno, la fragranza del caffè ed il profumo di qualcosa sfornato da poco. So bene che i miei bambini sarebbero felici di stare a Covent Garden ora, seduti a semicerchio davanti ad un saltimbanco che tra un’acrobazia e l’altra racconta la sua, di storia coinvolgendo il pubblico nella sua rappresentazione. Sull’angolo c’è l’Apple store, un salto per dare un’occhiata e provare le ultime novità, per far …

la guida londra per bambini

La guida su Londra per ragazzi

LONDRA, vietato ai genitori La guida Lonely Planet per bambini e ragazzi su Londra Se la capitale inglese é nei vostri progetti di viaggio, se partite con bambini o ragazzi al seguito, se la guida “mattone” l’avete già ma ai vostri figli assomiglia troppo ad un’antologia scolastica, finalmente qualcuno ci ha pensato ed ha messo in stampa una guida anche per loro. Colorata, piena di immagini e fotografie, fumetti, disegni, didascalie e rimandi a siti web di approfondimento, testi divertenti e non troppo pesanti, adatti ad un pubblico che va dai primi anni della scuola elementare in su. Certo per i bambini di sei, sette anni consigliamo una lettura accompagnata da mamma, papà o da un fratello maggiore che saprà indirizzare il giovanissimo lettore verso le parti maggiormente adatte alla sua età. Nella guida abbiamo scoperto anche noi cose interessanti che non conoscevamo, ad esempio la storia del Ponte di Londra, il più antico ma anche quello che si confonde sempre con il Tower Bridge, il fatto che una grandiosa e bellissima casa delle bambole …

hyde park

Hyde Park, un polmone verde dove far divertire i bimbi

Visita ad uno dei migliori parchi di Londra Immaginate una prato verde, molto verde e molto grande, non ci siamo capiti, grandissimo almeno 2.500.000 di metri quadri, ora metteteci un lago, anzi due, un sacco di alberi, aiuole e siepi, un parco giochi, di quelli super però, con la nave pirata ed il villaggio degli indiani, un bel po’ di ponticelli e tanti scoiattoli che ti vengono a prendere le noccioline in mano. Strano, ma siete al centro di una delle città più grandi del mondo, e se vi distendete sull’erba invece di pecore potete contare gli aerei che passano sopra di voi, circa uno ogni 2/3 minuti. Se non non state sognando questa è proprio Londra ed ora siete ad Hyde Park, uno dei maggiori polmoni verdi di questa metropoli ma anche uno dei centri culturali e sociali di questa città. Hyde Park si estende su di una enorme superficie delimitata ad est da Marble Arch e dall’Hyde Park Corner, ad ovest dalla residenza reale di Kensington, tant’è vero che circa la metà occidentale …