LifeStyle
Leave a comment

Sopravvivere al Natale con Ergovis

natale ergosis

Il Natale per noi mamme è uno dei periodi più intensi dell’anno. Nonostante la pianificazione, l’accavallarsi di appuntamenti di lavoro, impegni famigliari, feste e cene per gli auguri, oltre alla ricerca dei regali, ci mette ko ad ogni dicembre. Sembra che tutti dipendano da noi e nella maggior parte dei casi è proprio così, sembra che siamo indispensabili ovunque e che senza di noi non si riesca a prendere una decisione.

E’ ovvio però che siamo delle persone e non dei supereroi, ed è meglio che ci prendiamo il nostro tempo per recuperare le forze per evitare di prendere qualche brutta influenza, magari solo per la stanchezza accumulata. L’anno scorso ricordo che non vedevo l’ora che finisse Natale per riposarmi e staccare la spina, quest’anno invece ho proprio voglia di godermi questo momento, del resto è il periodo più bello dell’anno no?

Per sopravvivere al Natale ho cercato di organizzarmi e adottare dei piccoli trucchetti per non perdere le energie e vivere con il sorriso il Natale, i miei cari e gli amici di sempre.

6 trucchi per sopravvivere al Natale

Utilizzare l’agenda. Sono una disordinata cronica, ma già da qualche anno per sopravvivenza ho imparato sul lavoro ad utilizzare un’agenda cartacea dove segnarmi tutto (quelle digitali non mi piacciono, ho bisogno di carta e penna per ragionare 🙂 ). Quest’anno in questo periodo non solo segno gli impegni lavorativi ma anche quelli famigliari, quelli dei bambini e il tempo che voglio dedicare alla ricerca dei regali di Natale. Ti sembrerà esagerato ma avere sott’occhio tutto quello che devi fare giorno per giorno aiuta molto a ridurre lo stress e a gestire gli eventuali imprevisti. Inoltre prepararsi mentalmente per tutti gli impegni è già metà del da farsi.

Creare una lista per i regali di Natale. E’ successo molte volte che mi sono ritrovata il giorno prima di Natale a non saper cosa regale, mi sono così stressata nella ricerca che poi ho acquistato le prime cose che capitavano giusto perché sotto l’albero ognuno deve avere un dono. Quest’anno mi sono segnata sul mio notes tutti i vari regali, quanto spenderò e dove andare a comprarli. Ora basta solo andare nei vari negozi e acquistarli materialmente, ma avendo già le idee chiare sarà tutto molto veloce e divertente.

ergovis natale

Natale, regali, albero, bambini, quanti impegni!

Prendere la vitamina C. Sembra ovvio e scontato per noi mamme aiutare i bambini in questo periodo dandogli della vitamina C. Quest’anno però ho voluto coccolarmi e prevenire brutte influenze e raffreddori prendendo un integratore scegliendo Ergovis Vitamina C, che aiuta ad aumentare le difese immunitarie, a ridurre l’affaticamento, e pure a mantenersi attivi. Avevo proprio bisogno di un aiuto esterno visto che in programma avevo tanti viaggi e poco tempo per fare tutto quello che dovevo in questo periodo così breve.

Workflow, il mio miglior alleato. Cos’è? Praticamente ogni giorno mi dedico ad una determinata cosa così da non perdere tempo e non distrarmi. Ho dedicato un giorno interno a comprare i regali, un giorno interno a salutare gli amici con diversi appuntamenti ma sempre nella stessa giornata, le giornate dedicate al lavoro, quelle dedicate alla casa (spesa, banca, posta, dottore..).

Non lasciare nulla al caso. Mi sono accorta che una delle cose che mi procurava più di tutto lo stress era il lasciare tutto al caso, il non riuscire a prevedere gli eventi o il farsi travolgere senza nessuna programmazione, l’arrivare sempre all’ultimo senza essere preparata, il non sapere come comportarsi, il dimenticare gli appuntamenti (e soprattutto quelli dei bambini ) insomma facevo una gran fatica per adattarmi e una gran fatica per recuperare. Il pensare, il programmare, l’avere tutto sotto controllo mi ha aiutato e mi sta aiutando tanto.

Farsi aiutare laddove è possibile. Imparare a delegare è stato il mio mantra e lo sarà anche per il 2018. E’ vero che siamo persone importanti ma non sempre indispensabili, quello che facciamo noi lo possono fare anche gli altri, così imparare a delegare e farsi aiutare è stato per me la chiave per snellire il lavoro che avevo sulle mie spalle, e sopravvivere al Natale.

Post in collaborazione con Ergovis

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.