Blog
comment 1

Sirmione, splendida con ogni tempo

sirmione

Sara ci porta a visitare Sirmione, tra cultura e bellezza

Da tempo avevamo programmato una giornata a Sirmione con nonni e zii, volevamo vivere con loro una giornata unica e indimenticabile non lontani da casa. E avevamo scelto ottobre, sapendo che il rischio pioggia era dietro l’angolo…. E siccome la legge di Murphy toppa raramente……………….. eccoci che ci svegliamo con un tempo grigio che più grigio non si può! Ma decidiamo che non ci ferma nessuno per cui prendiamo la giacca impermeabile e l’ombrello saltiamo in macchina, imbocchiamo l’autostrada e via!
Il bello delle brutte giornate è che non si hanno problemi di cose o di parcheggi… magra consolazione vero… ma si deve un po’ essere ottimisti no?
In neanche un’oretta siamo là, parcheggiamo (un mutuo ammazza!!!!!!!!!!!!! Più di 15 euro da metà mattina a metà pomeriggio…) e col nostro ombrello andiamo alla scoperta di questa splendida cittadina.
Sirmione è una penisola/isola sul lago di Garda, collegata alla terraferma da un ponte.  Il centro storico, a traffico limitato per cui facilmente visitabile anche con bambini, ha una struttura urbanistica medioevale, con strade strette e irregolari in cui è bellissimo perdersi.
Bisogna parcheggiare all’esterno del centro perché per entrarvi in macchina occorre uno speciale permesso, concesso solo a residenti, fornitori e ospiti degli alberghi, e solo in certe fasce orarie. Ecco spiegato il prezzo del parcheggio… ci sono anche parcheggi gratuiti più lontani, ma con bambini e in una giornata di pioggia noi li abbiamo scartati a priori….

SIRMIONE IL CASTELLO SCALIGERO

Il castello ci accoglie appena oltrepassato il ponte. E’ bellissimo, il classico castello che piace ai bambini di tutto il mondo. Non gli manca nulla: nel fossato ci sono un sacco di cigni e paperette. Forse i miei figli avrebbero apprezzato un bel coccodrillo ma vedo con piacere che si accontentano di quello che vedono!
Per rendere più interessante la visita ai bambini gli si può raccontare la storia del fantasma che si aggira tra le sale del castello nelle notti di tempesta. Sicuramente vagheranno per il castello timorosi e curiosi di scovare il fantasma!
All’ingresso subito dopo la biglietteria è possibile vedere su un cartellone informativo le varie fasi di realizzazione del Castello di Sirmione in modo da capire come questo è stato realizzato.
Si può poi salire sulle mura a vedere la darsena e soprattutto si può salire sulla torre di avvistamento da cui si gode uno splendido panorama su Sirmione.
I bambini accedono gratuitamente al castello mentre gli adulti pagano 4 euro.
Si possono avere ulteriori informazioni consultando questo sito, dove si può anche scaricare il volantino informativo sul Castello in varie lingue:

SIRMIONE LE GROTTE DI CATULLO

“Bimbi ora andiamo alle grotte di Catullo”…. Ok detto cosi i miei figli si sarebbero ovviamente aspettati di trovare delle grotte….
Per fortuna che mi ero documentata prima (internet santo subito!!!!!) qui e quindi ho potuto anticipare ai bambini di non aspettarsi delle grotte ma dei suggestivi resti di una villa romana, posti in una bellissima zona vista lago chiamati “grotte” per indicare i vani crollati, coperti dalla vegetazione, entro i quali si poteva entrare come in cavità naturali.
Anche qui i bambini non pagano il biglietto (in questo molto family friendly Sirmione!) mentre gli adulti pagano 6 euro.
Subito superata la biglietteria si entra nell’uliveto storico (alcuni ulivi hanno circa 500 anni!!!) dove la pioggia caduta ci permette di scattare suggestive foto alle gocce di acqua sulle olive e sulle foglioline. I miei figli hanno preso la mia stessa passione quindi riempiamo una scheda di memoria della piccola solo con le foto alle olive ahahahaha.
I resti della villa sono suggestivi. La giornata grigia (finalmente ha smesso di piovere!!!!) non toglie nulla al fascino del posto. Il panorama sul lago è splendido e conferisce una sorta di magia all’area archeologica. Scattiamo foto su foto. I miei figli immaginano come fosse la villa ai tempi di gloria (ci sono dislocate nel sito diversi cartelloni informativi con dei render che permettono di capire come fosse l’area una volta) e possono muoversi liberamente nel sito esplorandolo a loro piacimento. Devo dire che ne sono usciti davvero felici e soddisfatti. E noi adulti pure!

PASSEGGIANDO PER SIRMIONE

Sirmione è bella anche da passeggiare senza una meta, curiosando i negozietti, girando nelle stradine, curiosando nelle chiesette che si incontrano sulla strada.
Noi non avevamo un programma preciso, ci siamo semplicemente fatti trasportare. E anche il ristorante l’abbiamo scelto a naso e devo dire che possiamo tranquillamente segnalarlo perché abbiamo mangiato molto bene e a prezzi ragionevoli (menu completo 17.50 euro) al ristorante Al Pescatore di Via Piana.
Segnalo anche una cremeria sotto il portico in via Vittorio Emanuele che fa gelati artigianali splendidi visamente e stra-buoni!

I DINTORNI DI SIRMIONE

Se si ha voglia di prendere la macchina e andare a vedere un importante pezzo di storia italiano, vicino a Sirmione c’è la torre di San Martino della Battaglia, eretta per onorare la memoria di re Vittorio Emanuele II e di quanti hanno combattuto per l’indipendenza e l’Unità d’Italia nelle Campagne dal 1848 al 1870. Noi siamo arrivati a biglietteria chiusa mannaggia perché la biglietteria chiude mezz’ora prima della chiusura del sito.

A Solferino invece, ai piedi del parco della rocca e del contiguo parco della Chiesa-ossario, si trova  il famoso museo dove sono esposti alcuni esemplari di cannoni, armi, uniformi e cimeli vari della storica giornata del 24 Giugno 1859.

Sicuramente col sole tutti i posti sono più belli e coi bambini è più facile girare, ma nonostante un po’ infreddoliti (più che altro è l’umidità a dare fastidio) ci siamo goduti la bellezza di questi posti magari con una luce alternativa!
Tutti felici torniamo a casa arricchiti di una splendida giornata in uno dei luoghi più belli del Nord Italia!

1 Comment

  1. Avatar
    Irene says

    Sara, sei l’ottimismo in persona…diventiamo amiche? Un abbraccio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.