Arredare Casa
Leave a comment

10 cose da sapere prima di ordinare una CUCINA IKEA

cucina ikea

Come ordinare una cucina IKEA per dummies

Acquistare una cucina IKEA potrebbe sembrare facile, ma non lo è di fatto se non sei un esperto di arredamento, bisogna tenere conto di un sacco di dettagli ed essere un minimo preparati, non è facile come acquistare un materasso o un tavolo. E siccome la nuova cucina dovrebbe essere un momento piacevole, meglio perdere 5 minuti a capire come funziona la cosa.

Reduci dalla nostra esperienza con la nostra nuova cucina IKEA abbiamo voluto fare una miniguida in dieci punti per evitare di fare gli stessi errori che abbiamo fatto noi, o comunque di arrivare preparati al banco dell’ordine. Sì, perché la cucina è uno degli arredi più importanti per una casa e, a meno che non siate degli esperti arredatori, vi suggeriamo di finalizzare l’ordine in negozio davanti ad un commesso IKEA che saprà darvi tutte le indicazioni che probabilmente non siete riusciti a trovare sul sito.

1. Il planner IKEA e la pianta

Ottimo strumento di progettazione, abbastanza facile da usare, vi condurrà nel mondo delle vostra nuova cucina IKEA per mano, ma non senza qualche intoppo. Nell’esatto momento nel quale vi troverete nella necessità di personalizzare qualcosina, scoprirete che non è proprio così semplice farlo. Bisogna farci un po’ di pratica per capire come cambiare modello di anta e di farlo per l’intera composizione, cambiare piano o usare la vostra lavastoviglie, il motivo per il quale una base non entra nello spazio o non si gira, ad esempio non avete tenuto conto di un minimo di spazio ai lati della composizione.

Planner di IKEA è uno strumento straordinario ma quando abbiamo visto come lo usa il commesso IKEA abbiamo capito che è ottimo per farsi un’idea (anche di prezzo) è meglio che lo controlli chi lo conosce bene, oppure applicarsi a dovere. Per utilizzare il planare IKEA dovrete avere le misure della vostra cucina, in questo post spieghiamo come farlo anche da principianti.

Tenete a mente USER e PASSWORD del vostro account su IKEA, vi servirà in negozio per recuperare il progetto che avete fatto a casa, non fate come noi che assolutamente non ce lo ricordavamo proprio al momento sbagliato…

2. Qual è il modello di cucina IKEA giusto?

Guardare una cucina sul catalogo o sul tablet è una cosa, così come vederla in 3d sul planner, vederla dal vivo è tutt’altra cosa. Noi abbiamo cambiato modello di anta al momento dell’ordine in negozio, vista dal vivo infatti ci piaceva meno di quella vicina. In ogni caso non preoccupatevi, il commesso lo farà in un attimo! Ricordatevi che i contenitori delle cucine IKEA (Metod) sono per lo più tutti gli stessi, a meno di qualche serie speciale, sono solo le ante a cambiare.

3. OK il prezzo è giusto ma…

Il planner IKEA vi darà un preventivo completo della vostra cucina. Attenzione che lui inserisce tutti gli elettrodomestici e tutti ma proprio tutti gli accessori. Date una letta alla lista e capirete che se i faretti del pensile non li volete, li potete togliere dalla lista, così come il forno o il rubinetto, se lo avete già. Tenete per conto che dovrete provvedere a montarveli da soli o a pagare un surplus sul montaggio (se intendete acquistare questo servizio).

cucina IKEA

Il nostro ordine della cucina Ikea

4. Attenti ai cm!

Le misure della vostra cucina dovreste averle già prese se avete fatto la pianta ma ricordatevi che se state ristrutturando la casa i muri potrebbero avere misure leggermente diverse, e qui i centimetri contano. Prima di ordinare misurate sempre le pareti quando sono finite con tanto di piastrelle se le avete messe o prevedete di metterle.
IKEA richiede che per le composizioni in nicchia, dove c’è un muro sauna parte e l’altra, ci siano alcuni centimetri (dicono 5 ma accettano anche qualcosina di meno) da una parte e dall’altra, parti che vengono ricoperte poi con dei tamponamenti.

5. Prese, scarichi e valvole

Non pensate di ordinare una cucina IKEA senza sapere con precisione dove sono posizionati scarichi, prese dell’acqua e prese elettriche, valvole del gas, canna fumaria, caloriferi e quanto può condizionare l’arredo della cucina. Vi sentirete terribilmente in difficoltà a dire “non lo so” perciò meglio arrivare preparati con uno schizzo delle diverse posizioni con le misure.

6. I moduli IKEA sono diversi

Certo le cucine svedesi non sono quelle italiane, le casse hanno dimensioni diverse, ad esempio non esiste il modulo da 30cm, ma quelli da 20 e 40, il 90 non c’è ma c’è quello da 80cm, insomma un mondo diverso! Importante basi e pensili IKEA non si tagliano a misura…

7. Keep Calm & IKEA

Potrebbe succedere che appena arrivate all’IKEA alle dieci del mattino la commessa o il commesso di turno non siano di buon umore, appaiano scontrosi o vi trattino con sufficienza, come è purtroppo successo a noi. Una giornata NO capita a tutti, restate calmi, è la vostra cucina nuova, non vorrete rovinarvi la giornata! Se avete letto questa miniguida vedrete che il commesso/a si metteranno di buon umore e tutto filerà liscio. Una via di uscita valida con tutti gli arredatori è quello di dargli importanza, chiedetegli qualcosa, un consiglio sulle maniglie colori, si sentirà maggiormente parte del vostro progetto e probabilmente sarà più gentile anche di mattina presto.
È possibile prenotare gli appuntamenti all’IKEA, meglio farlo un po’ in anticipo perché non si può fare la sera per il giorno dopo.

8. Montaggio e trasporto sì o no?

È un servizio che potrebbe veramente cambiarvi la vita anche se commisurato al costo della cucina potrebbe essere ingente. Per capirci € 345 per una cucina fino a 2.000 Euro di valore, € 999, oltre i 5000 Euro di valore (attenzione alle zone extra). Considerate che la cucina IKEA non è premontata, è tutta da montare, anche le singole basi, perciò è un lavoraccio, inoltre i pannelli pesano, e pesano parecchio. Fatevi i vostri conti, vale il risparmio o è meglio affidarsi al personale qualificato per trasporto e montaggio?

Ad esempio, per restare in uno scaglione inferiore, noi abbiamo deciso di prendere a parte le sedie per la cucina IKEA, in questo modo, con il risparmio, ci siamo pagati 4 sedie! Ricordatevi che quando arriverà cucina e elettrodomestici dotatevi di spine per la corrente elettrica perché gli apparecchi come forno e piano cottura ne sono sprovvisti.

9. Scontrino e garanzia

Una delle ragioni per le quali si acquista una cucina IKEA è la garanzia lunghissima, 25 anni su strutture e ante, 10 anni su miscelatori e scorrevoli, 5 anni sugli elettrodomestici (controllate sul sito IKEA le specifiche). Per goderne è importante che conservate lo scontrino, fate magari una fotocopia che la carta chimica con la luce si cancella facilmente.

10. Non più di 2.999 Euro

Da ultimo ricordiamo che in Italia non è possibile acquistare in contanti nulla al di sopra di € 2.999,00, anche se siete amanti della carta moneta tenete conto e armatevi di libretto di assegni o carta di credito.

Una nuova cucina è un bel momento in una casa, se avete scelto una cucina IKEA speriamo che questa veloce guida vi possa aiutare a realizzare il vostro piccolo grande sogno. Buon progetto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.