Blog
Leave a comment

Nord Europa con bambini: le Isole Aland

nord europa con bambini

Isole Aland in Nord Europa con bambini in 12 buoni motivi

Si pronuncia con la A che assomiglia un po’ alla O, ma superato questo inghippo lessicale tutto il resto è semplice e piacevole da queste parti. Benvenuti in questo arcipelago delle meraviglie, noi lo abbiamo scoperto quasi per caso, me ce ne siamo innamorati in sei giorni di viaggio, il nostro Nord Europa con bambini. Abbiamo così voluto riassumere 12 ragioni per partire verso nord con i vostri bambini e raggiungere questo piccolo paradiso nel Mar Baltico, tra Svezia e Finlandia, le Isole Aland.

Per scoprire migliaia di isole e trovare l’isola perfetta.

Le isole affasciano sempre i bambini, e non solo i bimbi. Le isole Aland sono un arcipelago grandissimo. Più di 6.500 isole che hanno un nome ed altre 20.000 che aspettano ancora di essere nominate. Dove ti giri c’è un ponte e una nuova isola, tutte diverse, ognuna bellissima. Sembrano emergere dal mare come il dorso di una balena, leggermente arrotondate, e sono proprio così ma di roccia consumata in forme morbide dall’era glaciale.

 

Per trovare una natura avvolgente.

Si, è proprio il termine giusto, avvolgente. Da quando metti piede sulla terraferma ti accorgi di come questa parola abbia un significato più forte da queste parti. Il silenzio è riempito dai suoni della natura, dai suoi profumi, dai colori. I nostri bambini sono letteralmente impazziti quando hanno scoperto le fragoline di bosco e i mirtilli praticamente ovunque. Anche cose semplici, come sedersi su un masso in riva al mare e guardare gli uccelli destreggiarsi in volo prima di tuffarsi e pescare, emozionano per le bellezza di questa natura, semplice e bellissima.

Durante il nostro viaggio in Finlandia abbiamo usato la guida Routard che ho recensito anche su Amazon.it.

guida finlandia routard

Per scoprire il fascino della storia della navigazione.

Il museo della navigazione e il veliero Pommern sono due attrazioni imperdibili alle Isole Aland. Si tratta di uno dei musei più interessanti e coinvolgenti per i bambini e ragazzi che abbiamo avuto l’opportunità di visitare. Un’esposizione ampia e curata sulla storia della navigazione nel Nord Europa, tante attività per tutta la famiglia. Al molo che fronteggia il Museo è ormeggiato il veliero a quattro alberi Pommern. Una grande e bella nave a vela che affrontava la rotta verso l’Australia completamente a vela sino alla seconda guerra mondiale. Bella fuori e interessantissima dentro, dalle cucine agli alloggi degli equipaggi, passando dalle stive e da i ponti esterni. Bambini entusiasti.

Per trascorrere una notte su un’isola solo per voi.

Le isole non mancano da queste parti, e potrebbe essere facile trovarne una dove trascorrere una o più notti con la tua famiglia, così come abbiamo fatto noi. E’ un’esperienza unica, che inizia con il trasferimento solitamente a bordo della barca del proprietario. Sull’isola c’è il cottage, rigorosamente in legno, la sauna, immancabile in Finlandia, una toilette esterna, probabilmente un barbeque, e basta. Per noi l’esperienza è stata qualcosa di speciale, unica per tutti noi.

La sensazione è quella di essere isolati dal mondo, per la prima volta totalmente fuori dal mondo e quasi parte del luogo. Sull’isola, come nel nostro caso, non mancavano alcune comodità come la connessione internet e la corrente elettrica (a batteria), però l’emozione dell’avventura non è mancata ugualmente. Il proprietario ha un ristorante a Bomarsund che si chiama Furulundsgården vicino alle rovine di una fortezza.
Importante ricordarsi di fare degli aprovvigionamenti di viveri e bevande prima di imbarcarsi per l’isola privata, lì non ci sono negozi dove fare la spesa!

Per fare attività all’aria aperta come hiking, biking, kayaking.

Viene voglia di muoversi da queste parti. Quasi impossibile restarsene fermi e allora cosa c’è di meglio di montare in un kayak e pagaiare (facile anche per chi è inesperto come noi) esplorando questi luoghi così particolari. Noi abbiamo messo un bambino per canoa per ognuno di noi due e siamo partiti scoprendo da vicino i cannetti interni e la costa, tra spiagge di sabbia e rocciose.

La nostra location per il kayak è stata il Sandosund camping a Vardo (dove abbiamo anche alloggiato in una bella camera inun edificio interamente di legno con il tetto di erba). Un’avventura per i bimbi, un’esperienza di pieno contatto con l’ambiente per noi. Da rifare. Anche semplicemente camminare nel bosco però, fare un giro in bici o una partitella a mini-golf sono qualcosa di speciale, sono queste Isole Aland e la loro magia a rendere un’esperienza, anche semplice, un’esperienza superlativa.

Per il divertimento in famiglia stando all’aria aperta c’è pure lo Smart park ad Eckero. Un parco a tema dove il gioco dei bambini è protagonista anche senza attrazioni super adrenaliniche.

Per vedere gli animali a nord.

Ciò che stupisce alle Aland è il contatto che hai con gli animali. La loro presenza è costante e non sfugge quanta poca paura hanno degli umani. Specialmente gli uccelli, ce ne sono di tantissime specie ed è bellissimo vederli volteggiare, andare a spasso con i cuccioli che li seguono. A esser fortunati si possono vedere anche le alci, magari quando si muovono nuotando da un’isola all’altra. I bambini sono sempre attratti dagli animali, t’immagini quando è possibile vederli liberi nella natura.

Per fermarsi alla fabbrica di patatine.

Sarà poco salutare e certamente insolita quale motivazione ma lungo la strada 2 per Vardo non ci si può non fare una sosta allo spaccio di Taffel, la fabbrica locale di patatine. Il profumo si sente già nell’aria avvicinandosi e nel negozietto c’è veramente ogni leccornia. Impossibile uscirne senza un sacco di snacks e una foto con la mascotte fuori dal negozio.

Per vedere la luce anche a mezzanotte al Nord Europa con bambini

Le Isole Aland sono a nord, e pertanto qui d’estate il sole praticamente non tramonta mai. Seppure sarà un bel problema mettere a dormire i bambini ad una certa ora è un fenomeno che ti stupirà, noi che abitiamo molto più a sud non ci siamo abituati. Alle 11 di sera o alle 3 del mattino c’è sempre luce, non un sole battente, ma una luce soffusa sufficiente a vederci bene.

Per scoprire le rocce più antiche del mondo.

Osservare il mondo che ci circonda è una cosa che abbiamo imparato ad apprezzare e cercato di trasmettere ai nostri bambini. Ecco perché quando sono in giro si divertono a raccogliere dei sassolini per scoprirne le differenze e le qualità. Ma qui alle Aland le rocce sono quelle più antiche del mondo, graniti arrotondati dalle masse glaciali che hanno miliardi di anni. E’ facile individuarne quelli più luccicanti, ricchi di quarzo o di mica, per i bambini un vero tesoro.

Per mangiare le polpette finlandesi.

Con la marmellata di mirtilli rossi sono un accostamento unico, anche se diverso dalla cucina dalla quale siamo abituati ogni giorno. Ma un viaggio alle isole Aland è anche questo, provare cose nuove! La caraffa d’acqua, caffè e the a disposizione in ogni sala ristorante, la Stallhagen, birra prodotta nell’arcipelago. I dolcetti ai caffé, che tanto assomigliano a quelli delle favole, con le vetrine piene di fette di invitanti torta.

Per navigare tra mille isole nel Nord Europa con bambini

Noi lo abbiamo fatto a bordo della nave Rosella, da Stoccolma a Mariehamn e sulla Viking Grace proseguendo il nostro itinerario verso est. Che lo si faccia di giorno o di notte lo spettacolo è unico. Migliaia di piccole e piccolissime isole che sfilano davanti agli occhi, fari e piccole imbarcazioni, panorami bellissimi. Uno slalom che mai ti immagineresti. Poi a bordo delle navi Viking Line per i bambini ci sono gli intrattenimenti, la mascotte, grandi sale giochi e passatempi, imperdibile.

Fare il bagno in una spiaggia di sabbia del Mare del Nord.

Lo abbiamo provato alla spiaggia di Degersand, la più bella dell’arcipelago a quanto dicono i locali. Qui c’è un piccolo resort gioiello con alcuni cottage in legno ben arredati e dotati di ogni comodità, ma c’è anche lo spazio per il campeggio. La spiaggia è di sabbia e il fondale scende piano piano, ottima per i bambini! Il contorno è magnifico, alberi sullo sfondo, qualche edificio in legno rosso che si affaccia sulla baia. L’acqua è freddina per noi che siamo abituati ad altre latitudini, ma siamo nel Mar Baltico! Ai bambini non interessa la temperatura e si divertono tuffandosi e giocando. Un’altre esperienza per tutta la famiglia che rende uniche queste isole Aland e rendono magnifico il Nord Europa con bambini.

Dove reperire informazioni per andare in Nord Europa con bambini visitando le Isole Aland

Il sito di riferimento turistico (tra l’altro molto ben fatto) è quello di Visit Aland, per programmare il viaggio da Stoccolma o Tallin suggeriamo i siti di Viking Line e Tallink Silja Line

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.