Blog
Leave a comment

Le mete più belle a due ore da Roma

mete dintorni Roma

Le mete, da vivere coi bambini, a due ore da Roma

Roma è certamente una città affascinante e bellissima, ricca di spunti di interesse culturale, storico, naturale, con ampi parchi e giardini. Se però si desidera vivere una bella gita fuori porta, allontanandosi dal caos e dalla frenesia della capitale, nei dintorni della Città Eterna ci sono moltissimi luoghi che meritano di essere (ri)scoperti, con tutta la famiglia, bambini compresi.

Il Castello di Lunghezza e Il Fantastico Mondo del Fantastico

Sembra quasi uno scioglilingua il nome dato a questo stupendo parco tematico per bambini e adulti. Ricavata all’interno di un maniero vecchio di oltre 3.000 anni, questa attrazione è interamente dedicata al mondo della fantasia e dell’immaginazione. Qui ognuno è sia spettatore che protagonista di mille avventure affascinanti da compiere in compagnia di principesse, cavalieri, Masha e Orso, i Puffi, Elsa e Anna di Frozen, Peter Pan e Capitan Uncino, personaggi Disney, supereroi.

fantastico mondo del fantastico
Uno spettacolo al Fantastico Mondo del Fantastico

Interazione, spettacoli, giochi e tantissime attività faranno divertire sia i piccoli che gli adulti che, per una giornata, torneranno un po’ bambini. Il biglietto di ingresso costa 16 € per gli adulti e 14 € per i bambini (dai 3 agli 11 anni), mentre per i bimbi sotto i 3 anni d’età l’ingresso è gratuito.

Tempo di arrivo: 30 minuti.

Tempo di visita: una giornata intera.

Informazioni utili: www.fantasticomondo.it

Cinecittà World

Non solo cultura e storia, ma anche tanto sano divertimento. Cinecittà World è un parco tematico alle porte di Roma ricco di attrazioni per tutti i gusti e tutte le età. Ogni anno nuove meraviglie vanno ad aggiungersi alla scelta già ampia di divertimenti. I bambini più piccoli, per esempio, apprezzeranno moltissimo il Regno di Ghiaccio, primo snow park indoor d’Italia. Cinque diverse attrazioni tra cui scegliere (o meglio, da fare tutte), tra pattinaggio, GhiaccioScontri, sfide in slittino, Palle di Neve e discese ScivolOne.

autoscontri su ghiaccio
Ghiaccio scontri a Cinecittà

E la cosa bella è che non serve indossare tute da sci e piumini! Per i più grandi si potrà scegliere tra lo spazio dedicato a Jurassic War o l’Horror-House, l’Inferno con la Family Drop Coaster (montagna russa al chiuso) o l’In-Cubo, un cinema interattivo in 6D. L’ingresso al parco costa 24 € per gli adulti e 19 € per i bimbi fino a 10 anni. Ci sono, poi, pacchetti famiglia acquistabili online che consentono di risparmiare. Gli orari di apertura del parco variano in base alla stagione.

Tempo di arrivo: 40 minuti.

Tempo di visita: una giornata intera.

Informazioni utili: www.cinecittaworld.it

Villa Adriana e Villa d’Este

Un tuffo nella nostra storia non fa mai male. Se poi si tratta di visitare due dimore lontane nel tempo di costruzione, ma vicinissime per bellezza e ricchezza di emozioni, allora ecco che Villa Adriana e Villa d’Este non potranno mancare tra gli hot spot fuori Roma. Entrambe si trovano a Tivoli e, mentre la prima venne costruita per volontà dell’Imperatore Adriano ed è testimone della grandezza dell’impero Romano, la seconda è un  esempio perfetto del Rinascimento italiano.

Villa d'Este le fontane
Fontane a villa d’Este

Due personaggi a confronto, Adriano e il Cardinale Ippolito d’Este, due meraviglie architettoniche che tutto il mondo ci invidia, entrambe Patrimonio Mondiale dell’Umanità UNESCO. Villa Adriana è un concentrato di sculture, marmi, ninfei e giardini, e piacerà ai ragazzi un po’ più grandi, in grado di apprezzare visivamente ciò che studiano sui banchi di scuola. Villa d’Este invece è un tripudio di fontane, giochi d’acqua, ninfei e grotte, oltre a musiche idrauliche, il tutto inserito in uno splendido giardino all’italiana. Qui i più piccoli ameranno osservare gli spruzzi altissimi delle fontane. 

ninfeo Villa Adriana vicino Roma
Il ninfeo a Villa Adriana

Informazioni utili: l’area archeologica di Villa Adriana è aperta tutti i giorni, con orari variabili a seconda della stagione. Il costo del biglietto di ingresso è pari a 10 € (tariffa piena), 2 € (tariffa ridotta) per i giovani dai 18 ai 25 anni, ingresso gratuito per i minori di 18 anni. Villa d’Este, invece, è aperta dal martedì alla domenica, sempre con orari differenti in base alla stagione. L’ingresso costa 10 € (tariffa piena), 2 € (tariffa ridotta) per i giovani dai 18 ai 25 anni, ingresso gratuito per i minori di 18 anni. Per maggiori informazioni, consultare il sito www.villaadriana.beniculturali.it

Tempo di arrivo: 44 minuti.

Tempo di visita: 2 ore circa, per ognuna delle ville.

Informazioni utili: www.villaadriana.beniculturali.it

Castelli Romani

No, non sono castelli. Nonostante il nome, si tratta di un aggregato di paesini o città sui Colli Albani, incastonati in un territorio di origine vulcanica. I comuni storici che compongono i Castelli Romani sono 14 e, tra i più famosi, certamente tutti conosceranno Castel Gandolfo, Frascati, Grottaferrata e Rocca di Papa. Le cose interessanti da visitare in questa zona sono davvero moltissime. Noi ve ne segnaliamo quattro. 

Lago Albano e Castel Gandolfo: di origine vulcanica, è il più profondo di tutta Italia di questa categoria. Lungo le sue sponde sono stati trovati resti archeologici di pregio sia di epoca preistorica che romana, come il Villaggio delle Macine e il Ninfeo dorico, per citarne solo due. Passeggiando intorno al lago si potranno avvistare diverse specie animali come i ricci, i tassi, gli scoiattoli e le volpi. Per gli appassionati di bird-watching, è utile sapere che dalle sue acque si librano nell’aria cormorani, gallinelle d’acqua, germani reali. La città più vicina al Lago Albano è Castel Gandolfo, sede di villeggiatura di numerosi papi e custode di splendide Ville Pontificie e della Specola Vaticana, un bellissimo osservatorio astronomico.

Lago Alban - Castel Gandolfo
Lago Albano e Castel Gandolfo

Rocca di Papa: antico centro medievale, oggi è una cittadina che spicca per le sue bellissime chiese, le ville nobiliari e la fortezza pontificia, i cui scavi archeologici sono aperti per le visite. La piazza principale di Rocca di Papa, Piazza Vecchia, poi, è un piccolo gioiello a sé stante. Un tempo fungeva da centro del castello che vi sorgeva, mentre oggi è un angolo quasi sospeso nel tempo, dove l’unico rumore che si sente è quello dell’acqua che sgorga dalla fontana. Imperdibile per le famiglie è una visita a Villa Barattolo, di inizio ‘900. In stile liberty, la villa gode di una vista impagabile sul mare, su Roma e Tuscolo. Circondata da un parco enorme, con giardino e bosco privato, la villa offre un itinerario didattico nella natura, attrezzato con pannelli e stazioni informative.

Rocca di Papa panorama
Panorama a Rocca di Papa

Frascati: una delle più famose città dei Castelli Romani, Frascati è conosciuta soprattutto per le sue Ville Tuscolane. Eleganti, sontuose e immerse in parchi e giardini, le ville sorgono quasi tutte su resti di antiche dimore romane. Non tutte sono visitabili, alcune sono residenze private, mentre altre sono state trasformate in alberghi di lusso. Tra quelle visitabili, vi consigliamo Villa Aldobrandini con il suo immenso parco e le scuderie (che piaceranno moltissimo ai bambini di tutte le età, grandi compresi), al cui interno si trovano una collezione archeologica e reperti di epoca medievale.

Il parco di Villa Aldobrandini si può visitare nei giorni feriali, dalle 8.30 alle 17.30 e l’ingresso è gratuito (occorre rivolgersi all’ufficio di Informazione e Accoglienza Turistica, Frascati Point sita in Piazzale Marconi, 1), mentre le Scuderie sono aperte tutti i giorni, tranne il lunedì, dalle 9 alle 18 (martedì-venerdì) e dalle 9 alle 19 (sabato e festivi). L’ingresso alle Scuderie costa 5,50 € e comprende la visita alle mostre. Maggiori informazioni: www.villa-aldobrandini www.scuderiealdobrandini.com

Frascati
Frascati

Grottaferrata: tutta la città, costruita su resti di antiche ville romane, si snoda intorno all’Abbazia di S. Nilo, la costruzione più famosa e importante di Grottaferrata. Abbazia a parte, però, qui ci sono diversi punti di interesse da inserire nel proprio diari di viaggio. Come le Catacombe Ad Decimum, il Castello Savelli e alcune Ville Tuscolane. Il castello (chiamato anche Borghetto) in realtà è oramai un insieme di rovine, ma rimangono resti ben conservati dal muro di cinta, imponente e misterioso, che racconta ancora una storia di guerre ed eserciti medievali. Dopo una passeggiata per il borgo, fermatevi in uno dei locali della città e sorseggiate un buon bicchiere di vino locale (uno su tutti, il Frascati). Perfetto è il Bar Monachini, pasticceria storica di Grottaferrata, nel quale i bimbi potranno scegliere tra diversi tipi di pasticcini e dolcetti, oppure ordinare un’ottima pizzicata (pizza).

Tempo di arrivo: tra i 50 minuti e un’ora.

Tempo di visita: da mezza giornata a una giornata intera.

Informazioni utili: www.visitcastelliromani.it

Cervara di Roma

Incastonato nel bellissimo paesaggio del Parco Naturale Regionale dei Monti Simbruini, Cervara è un piccolo borgo storico arroccato su un’altura. Abitato e frequentato da tempo immemore da artisti, Cervara si presenta come un museo a cielo aperto: famosissime sono le opere incise direttamente dai maestri dell’arte nella roccia. Da qui il nome “Paese scolpito nella roccia”. Passeggiando per il borgo si possono ammirare ritratti, forme e figure ricavate nella pietra, oltre a sculture, dipinti e murales che impreziosiscono le facciate delle case, le scalinate e le strette stradine. Il suo centro storico, di tipica impronta medievale, contiene al suo interno la bellissima Scalinata della Pace e quella degli Artisti. Da non mancare poi una sosta al Museo della Montagna, che contiene numerose testimonianze della vita contadina, dei pastori, oltre ad interessanti utensili e oggetti non più in uso.

Tempo di arrivo: 1 ora e 15 minuti.

Tempo di visita: si consiglia di trascorrervi almeno una mezza giornata.

Informazioni utili: www.comune.cervaradiroma.rm.it

Centro storico Cervara
Cervara

Calcata

Anche questo borgo (scopri gli altri borghi nel Lazio da visitare con i bambini), Bandiera Arancione, considerato casa privilegiata di numerosi artisti, è arroccato su una montagna di tufo. Spopolato negli anni, ha ricominciato a diventare un luogo vivo negli anni ’60 quando artisti, maestri artigiani e intellettuali hanno cominciato a ripopolarlo. Il panorama che circonda Calcata spazia dai toni del verde, grazie alla fittissima vegetazione che lo circonda, al rosso e al marrone delle rocce di tufo che spuntano, qua e là, come delle sentinelle a difesa del borgo.

Calcata
Il paesino di Calcata

Qui le case hanno tutte un qualcosa di magico, soprattutto al loro interno. Trovandosi alcuni piani sottoterra, i locali sono ricavati nella roccia, come delle grotte, e fungono anche da cantine e, in alcuni casi, venivano persino usati come luoghi di culto o tombe. Calcata piacerà sia ai bimbi, per le storie di streghe che la rendono particolare, sia agli adulti, che qui scopriamo tracce di comunità hippie.

Tempo di arrivo: 1 ora e 15 minuti.

Tempo di visita: una giornata completa.

Informazioni utili: www.comune.calcata.vt.it

Il Parco dei Mostri di Bomarzo (Sacro Bosco)

Sacro Bosco, Villa delle Meraviglie, Parco dei Mostri. Comunque la si chiami, questa attrazione metterà d’accordo proprio tutti, grandi e piccini. Progettato nel XVI secolo, i giardini all’italiana con le splendide terrazze, le fontane imponenti e i giochi d’acqua fanno da cornice alle vere star del parco: le sculture. Raffiguranti mostri, personaggi e soggetti del mito e delle leggende, animali esotici e persino draghi, queste sculture sono certamente affascinanti, più che spaventose.

Bomarzo mostro
Il parco dei mostri a Bomarzo

Il Parco dei Mostri si presta benissimo ad una bella passeggiata tra il mito e la storia, nel mistero. Non solo sculture spaventose, però, ma anche animali rassicuranti come tartarughe, elefanti e balene. Il Parco dei Mostri è aperto tutti i giorni, dalle 8.30 alle 19.00 da aprile ad agosto, e dalle 8.30 al tramonto, da settembre a marzo. Costo del biglietto di ingresso: 11 € per gli adulti, 8 € per i bambini dai 4 ai 13 anni.

Tempo di arrivo: 1 ora e 20 minuti.

Tempo di visita: 2 ore.

Informazioni utili: www.sacrobosco.it

Civita di Bagnoregio

Minuscola frazione in cui abitano all’incirca 16 persone, Civita di Bagnoregio è certamente uno dei borghi più belli d’Italia, dal fascino ammaliante. Ai bambini piacerà moltissimo visitarlo per la sua posizione dominante, su di una roccia di tufo che svetta tra il Lago di Bolsena e la Valle del Tevere. Simile ad un paese fatato, raggiungibile solo attraversando un lungo ponte pedonale “appeso” nel vuoto. E’ una sorta di isola che non c’è, ma più facilmente raggiungibile per moderni Peter Pan. Una volta raggiunta, la città avvolge con un’atmosfera fuori dal tempo, tra viuzze che si inerpicano verso l’alto, antiche dimore medievali, casette basse in pietra adorne di fiori.

paese Civita Bagnoregio
Panorama su Civita di Bagnoregio

Una chicca che non tutti sanno, infine, è che arrivati alla fine dell’abitato, il proprietario di un’antica casa medievale invita i passanti ad accedere al suo terrazzino privato (a fronte di una piccolissima offerta), detto anche Belvedere di Peppone, dal quale la vista sulla Valle dei Calanchi è qualcosa di semplicemente spettacolare. Civita di Bagnoregio è particolarmente consigliata per le famiglie che viaggiano con bimbi, anche molto piccoli, per la totale assenza di macchine. Ci si può quindi scorrazzare in piena libertà! L’ingresso al borgo costa, tutti i giorni dell’anno, 5 € a persona.

Tempo di arrivo: 2 ore.

Tempo di visita: una giornata completa.

Informazioni utili: www.civitadibagnoregio.cloud

Ponza

Abitata già nel 1.500 a.C., Ponza è una meravigliosa, piccola isola, tutta da esplorare. Collinare, ricca di macchia mediterranea, le cose da visitare sono moltissime, c’è solo l’imbarazzo della scelta. Dal Palazzo Tagliamonte, ai siti archeologici (ai bimbi piacerà moltissimo il tunnel scavato nel tufo che corre sottoterra tra Ponza e la spiaggia di Chiaia di Luna), delle ville romane alle necropoli. Particolarmente consigliato, infine, è il Museo Etnografico, ricavato all’interno di una grotta, in cui ammirare l’esposizione di lettere, oggetti di uso comune e suppellettili, statue e tante altre chicche che raccontano la vita dei ponzesi nell’antichità. Il museo è ad ingresso gratuito e abbina alla visita anche la possibilità di degustare prodotti tipici locali.

porto Ponza
Porto dell’isola di Ponza

Tempo di arrivo: sforiamo un po’, ma ne vale la pena… 2 ore e 50 minuti (comprensivo del tragitto in traghetto, da Anzio a Ponza)

Tempo di visita: una giornata completa.

Informazioni utili: www.comune.ponza.lt.it/index.php

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.