Blog
comments 12

Londra con bambini

LONDRA CON BAMBINI

Tra le capitali europee c’è né una che si lascia particolarmente apprezzare dai bambini, una città ricca di musei e mostre, molte di queste gratuite, tanti spazi verdi, castelli e ponti sul fiume, vetrine e negozi con giocattoli di ogni sorta, mettiamo una mantellina e gli stivaletti da pioggia perché qui il tempo cambia spesso, andiamo a nord, andiamo a visitare Londra, andiamo a Londra con bambini!

 

Quando si programma un viaggio in una grande metropoli il dubbio è sempre lo stesso: cosa fare con i bambini, cosa visitare, sarà adatta ad un viaggio in famiglia ? A Londra ci sono un sacco di cose da fare con i piccoli viaggiatori e ora cercheremo di farvi conoscere quelle più affascinanti, che non sempre sono le più più costose.

E lo facciamo anche con altre famiglie, dal 7 al 10 dicembre 2017 abbiamo disegnato un tour per famiglie con bambini proprio a Londra, ispirato a Harry Potter, i dettagli nel post.

Cosa fare a Londra con bambini?

Quali musei visitare a Londra

La capitale è molto estesa e per spostarsi si può ricorrere ai mezzi pubblici, bus o metropolitana, i bambini sino a 10 anni, se accompagnati da un adulto dotato di biglietto, viaggiano sempre gratis. http://www.tfl.gov.uk/ , stampate la pagina dal sito e portatela con voi qualora incontraste, é già successo, qualche conduttore poco informato !

La prima tappa di questo vademecum Londra con bambini è il National History Museum, l’edificio di per se stesso è già affascinante, l’interno ricorda molto Hogwarts, la scuola di Harry Potter, e ad accoglierci nella hall c’è un grande scheletro di Diplodocus, solo un assaggio della sala dedicata ai dinosauri dove, tra scheletri e ricostruzioni realistiche in movimento, i bambini non potranno che restare a bocca aperta. L’esposizione è molto ampia e spazia in ogni campo delle scienze naturali ed ambientali, l’allestimento è adatto ai bambini ed ai ragazzi con un sacco di applicazioni interattive, l’ingresso è gratuito. http://www.nhm.ac.uk/

In zona, due passi dietro l’angolo, si trova anche lo Science Museum, anche qui frotte di ragazzini entusiasti sciamano da un’ala all’altra del palazzo tra grandi macchine a vapore sbuffanti, aeroplani e missili sospesi a mezz’aria, autoveicoli d’epoca impilati a parete, una ricostruzione del modulo lunare lem, gadget elettronici vintage in vetrina. Al piano seminterrato c’è un intera sezione per far divertire i bambini più piccoli in un parco giochi interattivi veramente divertente: The Garden. Nel complesso museale le attrazioni sono molteplici, l’ingresso è gratuito per tutte quelle permanenti, a pagamento solo alcune esibizioni speciali, il cinema IMAX e le prove di volo. http://www.sciencemuseum.org.uk/

Il British Museum è quello che potrebbe sembrare un luogo inadatto a dei bambini, sito culto di alcuni dei più importanti reperti storici mondiali quali la stele di Rosetta si rivela invece un ottimo posto da visitare con i piccoli viaggiatori. Gli spazi sono ampi ed i settori che maggiormente cattureranno l’attenzione dei bimbi saranno la galleria degli egiziani e le mummie al piano superiore, quella assiro-babilonese, romana ed africana. Anche qui l’ingresso è assolutamente gratuito, gradita un’offerta. http://www.britishmuseum.org/ che Londra con bambini!

[wp_ad_camp_1]

Un altro spazio espositivo da Londra con bambini e che merita una visita in famiglia è la Tate Modern, l’ex centrale della città, oggi convertita a museo d’arte moderna e contemporanea. Il grande edificio di mattoni rossi si staglia con imponenza sul lungo Tamigi, la strada più panoramica per arrivarci è attraversare il fiume sul Millenium Bridge, il modernissimo ponte pedonale. All’interno, di sicuro effetto per i bambini, la grande hall centrale, sede di allestimenti di grande impatto estetico ed emozionale, è molto scenografica ed assomiglia all’interno di una astronave stile Star Wars, ai piani superiori si possono ammirare opere d’arte moderna in ampi spazi adeguati anche per i più piccoli, l’ingresso è gratuito. http://www.tate.org.uk/visit/tate-modern

Londra con bambini

Il centro di Londra con il Big Ben

La guerra è un argomento difficile da spiegare ai bambini e visitare l’Imperial War Museum è forse l’occasione per ragionarci sopra insieme. L’esposizione è molto ampia e ben collocata, mezzi ed oggetti, perlopiù provenienti dalla prima e seconda guerra mondiale, raccontano una triste realtà, ma anche il coraggio della gente che quei tempi li ha vissuti in prima persona, proprio in una città come Londra sopravvissuta a lungo sotto le bombe naziste. I piccoli conosceranno da vicino carri armati, sottomarini ed aeroplani, provando virtualmente a comandarli, suggestiva è la ricostruzione realistica di una trincea della grande guerra, audio compreso. L’ingresso è gratuito. http://www.iwm.org.uk

Se il tempo lo permette a Londra ci sono un sacco di cose da fare all’aperto, la nostra Londra con bambini ama i bambini, i parchi sono entusiasmanti, Hyde Park e Regent Park ad esempio. Il primo regala ai più piccoli ampi spazi per giocare, un grande parco giochi in memoria di Diana Spencer situato nella parte dei Kensington Gardens, due laghetti con pedalò nel periodo estivo, la statua di Peter Pan ed un sacco di scoiattoli che non aspettano altro che mangiare la noccioline direttamente dalle mani dei bimbi. A Regents Park troverete invece lo zoo di Londra, prenotate on line e risparmierete il 10% per tutta la famiglia, http://www.royalparks.org.uk/. Per far sgambettare un po’ i ragazzi è ottimo anche il parco giochi di Coram’s Fields, localizzato abbastanza vicino al British Museum, l’ingresso è gratuito

I piccoli viaggiatori amanti delle vicende cavalleresche apprezzeranno di sicuro una visita a Temple Church, sede storica dei cavalieri templari, ancora oggi immortalati con effigi in pietra nella sala rotonda della chiesa resa famosa dal film “Il Codice Da Vinci”. L’ingresso è gratuito ma informatevi sugli orari di accesso perché sono abbastanza limitati. http://www.templechurch.com
Sotto Buckingham Palace, la casa della Regina, si tiene il cambio della guardia (informatevi sugli orari : http://www.royal.gov.uk/RoyalEventsandCeremonies/ChangingtheGuard/Overview.aspx ) e lungo il viale The Mall la parata a cavallo, bimbi incantati !

Per i giovani amanti della storia la Torre di Londra http://www.hrp.org.uk/TowerOfLondon/ è spettacolare, fortezza storica dai tempi dei primi insediamenti romani e ancora oggi custode dei gioielli della corona, sempre più Londra con bambini.

 

Di fronte si trova il Tower BridgeMuseum of London, e poco distante c’è la sede dell’esposizione curatissima ed interattiva sulla storia della capitale, ingresso gratuito. http://www.museumoflondon.org.uk
Un’altra interessante esposizione per scoprire la storia di Londra ma soprattutto qualla del suo porto fluviale é il Museum of London Docklands, attrezzatissimo per la famiglie con i bambini dispone di una galleria dedicata agli under 5 con diverse attività e giochi interattivi, i bambini più grandicelli apprezzeranno le ricostruzioni a dimensioni naturali dei vicoli del porto ad inizio 900 con tanto di locande (pub) e mercato, per info http://www.museumoflondon.org.uk/docklands/visiting-us/visits-families/family-favourites/ ingresso gratuito.

Decisamente accattivante anche l’Horniman Museum a sud di Londra, situato a Forest Hill, é un museo ad ingresso gratuito con un’estesa collezione di antropologia, particolarmente ampia quella africana, storia naturale e strumenti musicali. Per la gioia dei bambini c’è pure un acquario, i giardini ed il caffé, non mancano attività ed eventi per tutta la famiglia. http://www.horniman.ac.uk/

Se avete degli aspiranti giovani pirati al seguito, a Greenwich, periferia di Londra raggiungibile con la Docklands Light Railway (DLR), trovate anche il Cutty Sark, veliero inglese del 1869 (biglietto family 29 £), ed il National Maritime Museum (gratuito). http://www.rmg.co.uk/visit/
I mercatini sono degli ottimi deterrenti per i piccoli viaggiatori, vi consigliamo quelli di Portobello Road e Spitalfields per l’oggettistica e l’artigianato, Camden per l’abbigliamento eccentrico, il Borought market tempio dell’alimentare in una suggestiva location vicino alla stazione dei treni e proprio sotto lo Shard, il grattacielo più alto d’Europa disegnato da Renzo Piano. Su questo sito trovate i giorni di apertura e gli orari dei mercatini http://www.londonmarkets.co.uk/

I negozi dove portare i bambini non mancano in questa grande città, Hamleys su Regent Street è il più conosciuto: cinque piani stracolmi di giocattoli, animatori e bambini entusiasti, una visita a questo paradiso infantile non si può negare neppure ai più birbanti. Altra tappa immancabile è il reparto giocattoli di Harrods, quelli di lusso vi faranno sorridere scorrendo l’etichetta con il prezzo a molti zeri. Un consiglio in tempi di crisi ? I giocattoli, perlomeno quelli più comuni, costano meno da John Lewis su Oxford Street poco distante dal Disney Store. Passando da Leicester Square, in cerca di qualche biglietto per un musical quale Shrek, Billy Elliot o The Lion King, cadrete letteralmente dentro al M&M’s store, difficilmente ne uscirete senza un sacchettino di colorati confetti di cioccolato. Camminate quindi verso Covent Garden, tra i diversi negozi ne troverete uno molto particolare, il Bear Workshop, qui l’orsetto lo ordinate “su misura” vestiti compresi. Usciti dal negozio gli artisti di strada, spesso presenti sulla piazza, divertiranno i bimbi con le loro spassose rappresentazioni.

Se il vostro budget di viaggio non è limitato Londra con bambini offre un sacco di attrazioni a pagamento, la più recente è “The making of Harry Potter”, esposizione realizzata dalla Warner Bros che ripercorre negli studi cinematografici le vicende del giovane mago con tanto di ricostruzione della scuola castello di Hogwarts ed effetti speciali mozzafiato. Il costo del biglietto familiare è di 83 Sterline. Qui i libri della Rowling su amazon.it per prepararsi al viaggio!

Da citare anche il London Eye, divenuto ormai simbolo della città, il Sea Life London Aquarium, il London Dungeon, ricostruzione un po’ paurosa delle vicende misteriose della città, il museo delle cere di Madame Tussauds.

Fermarsi alla stazione di Kings Cross davanti al cartello del binario 9 e ¾ immaginandosi il maghetto di Hogwarts intento a rincorrere il treno per la scuola di magia, fare una foto sotto gli enormi leoni di Trafalgar Square o semplicemente giocare in uno dei tanti giardini della città, sono solo alcuni esempi di cosa si può fare in questa grande metropoli, se quello che vi abbiamo presentato vi sembra poco, avete ragione, Londra è molto di più, ma prendetelo come un inizio, un primo capitolo di un grosso libro, avrete un buon motivo per tornare a sfogliare le pagine e scoprire meglio questa fantastica città con i vostri figli.

Dove alloggiare a Londra con i bambini

Vi è piaciuta la nostra Londra con bambini ? E’ tempo di pensare a dove alloggiare. Una buona catena di hotel non troppo costosi è Premier Inn. Noi li abbiamo sperimentati durante il nostro viaggio in Scozia con un ottimo feedback. La colazione per i bambini fino ai 16 anni è gratuita oltre a dormire in camera con in genitori senza dove sborsare un penny di più. London Tower Bridge, London County Hall o Waterloo sono molto centrali e potrebbero essere una buona base per la scoperta di Londra con i vostri bambini, ma ce ne sono pure altri della stessa catena alberghiera in città.

Questa invece è stata la nostra esperienza a Londra con alcuni suggerimenti su dove dormire a buon prezzo se vi volete accontentare di un b&b o di una specie di ostello. Noi ci siamo trovati bene anche all’Hotel Luna & Simone, nato come b&b si è poi trasformato in albergo, si trova vicino Victoria Station. Qui anche alcuni suggerimenti low-cost.

Ispirarsi e informarsi su Londra

Ancora non contenti? Se vi apprestate a partire per la capitale inglese mi sento di suggerirvi una guida per bambini e ragazzi di Lonely Planet, Londra, Tutto quello che hai sempre voluto sapere, una guida illustrata interessante per incuriosire i vostri figli sulla città con storie avvincenti. Si sa che ogni viaggio è un’avventura! Per te invece la classica Guida di Londra con cartina non può mancare in valigia.

Condividi questo post sulle tue pagine socialTweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedInEmail this to someone

12 Comments

  1. Pingback: Cosa fare a Londra, i migliori musei - bambiniconlavaligia

  2. Pingback: Empathy museum, novità a Londra - bambiniconlavaligia

  3. Pingback: 9 negozi di giocattoli dove non uscirete a mani vuote - bambiniconlavaligia

  4. Pingback: Londra low cost, i nostri consigli - bambiniconlavaligia

  5. Pingback: 8 ispirazioni in Inghilterra - bambiniconlavaligia

  6. Grazie per l’articolo, ho già prenotato il viaggio ma avevo dubbi su cosa fare con i bambini, ora sono convinta che ci divertiremo. Grazie e bravi .

    • bambiniconlavaligia
      bambiniconlavaligia says

      Ciao Tina, che bello leggere queste tue parole, Londra non ti deluderà! Buon viaggio da tutti noi, e poi se ti va raccontacelo per il blog 😉

  7. Arianna says

    Andremo a Londra la settimana prossima siamo in zona king’s cross cosa pensi , mi conviene cambiare posizione oppure posso andare tranquillamente? Grazie per le idee di viaggio che mi ha dato per girare con i bambini. Ma gli hotel premier inn sono fino a 16 anni o 15 perché io avrei una ragazzina di 15 e non so

    • bambiniconlavaligia
      bambiniconlavaligia says

      Ciao Arianna! Sul sito dicono gratis i bambini/ragazzi sotto i 16 anni, perciò direi che 15 è OK. King’s Cross ci abbiamo dormito due volte e non abbiamo mai avuto problemi, è una grande città, la sera meglio fare attenzione. Buon viaggio a Londra!

    • bambiniconlavaligia
      bambiniconlavaligia says

      Ciao Maruska, a Londra trovi una marea di posti dove mangiare. Dai Mcdonalds, ai ristoranti asiatici, vegani, street food, molto dipende anche da dove hai l’hotel chiaramente.

  8. Grazie della guida che mi ha fatto scegliere Londra come meta agostana! Ho visto il link per i biglietti mezzi, credo che ci sia stato un cambiamento perché ora sono a pagamento, poco comunque (2,5). Metterei anche la Scheggia come attrazione!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *