Blog
Leave a comment

Gita alle Pozze Smeraldine

pozze smeraldine

Il nome è di per sé molto invitante. Così, spinti da qualche foto sbirciata sul web, ci siamo ispirati e siamo partiti per questa escursione in un luogo davvero straordinario: le Pozze Smeraldine. Questa particolare formazione naturale è costituita da una serie di piscine naturali, disposte lungo il percorso del fiume Meduna (Canali di Meduna), nelle quali il colore dell’acqua è di un verde smeraldo.


Il percorso per arrivare alle vasche naturali

Le Pozze smeraldine si trovano a Tramonti di Sopra, un paesino in provincia di Pordenone della Val Tramontina, all’interno del Parco Naturale delle Dolomiti friulane. Ci vogliono circa 30 minuti di camminata a piedi per raggiungere le vasche naturali. Dal parcheggio si sale lungo una strada asfaltata per poi passare ad una strada sterrata con ghiaia. Il percorso si può fare anche con un passeggino, magari uno di quelli con le ruote più grandi per lo sterrato come il nostro Hauck Runner. Arrivati alle pozze bisogna portarlo a mano però perché c’è un breve tratto di greto da percorrere (circa 100 metri).

Il tragitto ha qualche salita e qualche discesa, ma nulla di tale, è fattibile da tutti. Lungo il sentiero si incontra una sorgente dove è possibile abbeverarsi con l’acqua fresca di montagna e magari riempire le borracce. Ricordatevi che non ci sono locali di ristoro sul posto perciò portatevi da mangiare e da bere. Si passa dal bosco e si può ammirare a tratti il canyon che il fiume ha scavato in questa valle rocciosa. Il rumore dell’acqua che scorre si fa sentire, sarà il sottofondo di questa escursione nella natura.

Le pozze smeraldine

Le piscine naturali sono uno spettacolo incantevole. L’acqua ha davvero questa coloritura verde smeraldo (con il sole si nota chiaramente di più) e alle vasche si alternano tratti dove l’acqua percorre delle brevissime rapide. Ci si può togliere le scarpe e provare a mettere i piedi nell’acqua. I più coraggiosi potranno anche scendere per un bagno nell’acqua colore smeraldo ma preparatevi ad affrontare uno shock termico… no scherziamo dai, è solo abbastanza freddina. La profondità dell’acqua supera anche il metro.

Nei fine settimana, quando ci siamo stati pure noi, c’è abbastanza gente. Meglio optare per un giorno infrasettimanale, specialmente nella bella stagione, per godersi appieno la bellezza di questa destinazione. Chi vuole può anche proseguire sul sentiero principale per godersi la vista della serie di pozze dall’alto.

piscine naturali
Una delle pozze smeraldine

Come arrivare alle pozze smeraldine

Arrivati in zona Spilimbergo o Maniago, a seconda che si arrivi rispettivamente da Est oppure da Ovest, si sale verso Meduno, si passa il lago di Tramonti sino a giungere a Tramonti di Sopra. Qui la località ha allestito un parcheggio a pagamento in un prato (facile trovarlo con le indicazioni in loco) dietro la chiesetta e il cimitero del paese, lo trovi facilmente su Google Maps come Parcheggio Pozze smeraldine. Il costo è di 1 Euro all’ora oppure 5 Euro per tutta la giornata. In adiacenza al parcheggio parte la strada che conduce alle Pozze smeraldine e anche un wc, se dovesse servire.

Il nostro parere

Il luogo è decisamente magnifico, incredibile come la natura possa creare degli ambienti naturali così belli, e in questo caso perfettamente conservati. Un colore dell’acqua di questo tipo lo avevamo visto solo ai laghi di Fusine. È un posto da vedere, facilmente raggiungibile e perfetto per una gita in giornata. Da provare perlomeno il bagno ai piedi nell’acqua, una specie di percorso Kneipp nella natura. Durante la nostra visita purtroppo ha fatto capolino la pioggia, succede. Speriamo non sia lo stesso per voi, al caso, portatevi qualcosa per coprirvi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.