Consigli
Leave a comment

Ecoturismo per famiglie

ecoturismo

Come contribuire alla salvaguardia del pianeta con l’ecoturismo

Stavo mettendo nello zaino la stampata del biglietto di Trenitalia per Bologna, si lo confesso stampo ancora su carta perché ho sempre paura che lo smartphone non funzioni, si scarichi, etc. ma cerco di acquistare quella riciclata, quando mi è caduto l’occhio sulla parte bassa del ticket, dove un riquadro verde indica il risparmio in emissioni di CO2 al quale ho contribuito scegliendo il treno. Nello stesso riquadro sono riportati pure i valori di raffronto tra un viaggio in aereo-treno-auto da Napoli a Milano e da Venezia a Roma. E’ impressionate notare la differenza tra i tre mezzi, dove, per un solo viaggiatore il treno è il più ecosostenibile, l’automobile sta nel mezzo e l’aereo occupa l’ultimo posto. Io viaggio ma sono rispetto le regole dell’ecoturismo?

Mi ha incuriosito questa cosa, sono un padre ed ho dei bambini, perciò mi sento un po’ sulle spalle questi argomenti. Allora sono andato a cercare delle tabelle di raffronto più ampie, per capire come sia meglio muoversi in viaggio. Questa http://www.beagleybrown.com/planes-trains-or-automobiles-carbon-emissions-compared-for-different-forms-of-transport/ è quella che mi ha incuriosito di più, forse perché lascia spazio più alla grafica che alle parole. Riassumo, pare proprio che pochi siano i mezzi per muoversi senza inquinare, leggo “viaggiare”, a piedi, in bicicletta, con l’auto elettrica (meglio se a pannelli solari). Tutte soluzioni che non sono molto “family” se non l’ultima, ma si sa che ancora le auto elettriche (purtroppo) non brillano sulle lunghe percorrenze. Tra treno e aereo meglio sarebbe scegliere il primo, ma quando c’è il mare di mezzo? Optiamo per il ferry (abbastanza ecologico), ma se il viaggio è oltreoceano ci arriviamo con troppa somma calma… Il bus pare un buon mezzo, ma solo se viaggia quasi full board.

Ho fatto un po’ di mente locale allora, anche sulla base delle nostre esperienze di viaggio, e ho stilato un paio di consigli per essere più eco sostenibili anche nei viaggi, e specialmente in quelli di famiglia. Semplicemente scegliendo possiamo contribuire abbastanza alla salvaguardia di questo nostro maltrattato pianeta, ecco come:

  • se puoi scegliere il mezzo di trasporto il treno è il più ecosostenibile in assoluto, attenzione che le motrici siano elettriche (frecce ed altri Eurostar) e non diesel, se no il conto non torna;
  • se viaggi in auto fai in modo che tutti i posti a sedere siano occupati, se viaggi da sola/o meglio decisamente il treno, il classico pulmino, se parti con amici, è una soluzione ottimale. Un classico è il transfer all’aeroporto, meglio optare sempre per il trasporto collettivo.
  • scegli, se puoi, un alloggio che presenti scelte eco-sostenibili, pannelli solari ad esempio o fotovoltaici, sistemi di recupero dell’acqua, impianti a risparmio energetico, isolamenti termici adeguati su strutture e serramenti. Ciò che si tratti di un appartamento o di un hotel.
  • compra e mangia preferibilmente a km 0, nelle botteghe locali, nei ristorantini. Evita l’acqua che arriva da migliaia di km lontano, ma non solo l’acqua, ciò vale anche per il vino e molte altre cose.
  • se nel luogo di vacanza vengono applicate delle regole per la raccolta differenziata, rispettale, chiedi informazioni al proprietario o all’albergatore.
  • opta per attività a minor impatto ambientale, bicicletta o e-bike invece della jeep, walking e hiking invece della corsa in motoscafo.

Contribuire a migliorare il pianeta alle volte dipende solo da un scelta, l’ecoturismo è una di queste.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.