LifeStyle
Leave a comment

EcoTravel: come viaggiare verso il futuro

viaggio auto elettrica

Il futuro sono le nostre scelte, ne siamo sempre più coscienti, ma spesso non vogliamo rinunciare al nostro modo di essere e di vivere. Siamo legati alle abitudini, anche se la vera forza la ricaviamo dall’innovazione, dal cambiamento. Amiamo viaggiare ma spesso non possiamo farlo senza fare male al pianeta, almeno con gli standard ai quali siamo abituati. Qual è la risposta giusta a queste contrapposizioni?

Che la verità stia nel mezzo lo abbiamo capito spesso, ma in che misura applichiamo questa massima effettivamente non sappiamo dirlo. Siamo invece certi che è necessario fare qualcosa, e l’ambiente ce lo dice con tutti i mezzi che ha a disposizione. Questo qualcosa è cambiare, e farlo subito, iniziando dal nostro modo di intendere il viaggio.

Il futuro inizia cambiando il modo di viaggiare on the road

Quanto siamo disposti a cambiare le nostre abitudini di viaggio? Grazie ad una buona idea e all’interesse e disponibilità di Gruppo Autostar, abbiamo avuto la grande occasione di farlo. Un’auto elettrica, una famiglia viaggiatrice come la nostra, diverse destinazioni in Italia e all’estero, un solo obiettivo: dimostrare che si può viaggiare “on the road”, anche rispettando l’ambiente.

bmw i3 elettrica range extender

Alla concessionaria BMW Autostar di Udine con la nuova i3

Il nostro scopo va oltre l’obiettivo principale che è quello di dimostrare qualcosa, vogliamo raccontare come si viaggia con un’auto elettrica, le impressioni di guida e quelle di tutti i passeggeri, non solo quelle del guidatore. Quali sono le possibili difficoltà alle quali potremmo andare incontro, come la caccia alla colonnina di ricarica ad esempio, ma anche le emozioni che proveremo durante questa serie di viaggi così speciale, così verde.

BMW i3 94Ah Rex: un’auto elettrica rivoluzionaria

Il primo veicolo con il quale ci metteremo alla prova è la i3 REX Range Extender di BMW. Non è solo un’auto, è un concetto di sostenibilità messo in pratica, dal progetto dell’auto, con materiali leggeri, riciclabili e meno inquinanti, alla realizzazione eseguita interamente con l’apporto di energie rinnovabili, finendo con lo smaltimento, garantito al 95% riciclabile.

I rivestimenti interni non sono in plastica ma in kenaf, una fibra naturale estratta dalla pianta della malva, inoltre tutta la tecnologia impegnata sull’auto è finalizzata al massimo risparmio energetico.

bmw i3 elettrica

Dentro la BMW i3 elettrica

La i3 che utilizzeremo è dotata di Range Extender. Di cosa si tratta? È in pratica un secondo motore di piccola cilindrata ed alimentato a benzina il quale può funzionare da ausilio alle batterie per aiutarle nella ricarica. L’utilizzo del range extender permette di aumentare l’autonomia media dell’auto da 200 km a circa 330 km, un bel salto in più se è un viaggio quello che devi fare! E ciò con una minima produzione di CO2 pari complessivamente (elettrico+benzina) a solo 14 gr/km.

Quanto sarà verde il nostro viaggio verso il futuro a bordo di i3?

Per “misurare” quanto ecologico è un viaggio ci si rifà alle emissioni di CO2, che si misurano solitamente in gr/km. Per capirci, quando prendiamo un aereo ogni passeggero produce circa 125 gr/km di CO2, poi dipende un po’ dal modello di aereo. Quando viaggiamo in treno la quota spettante ad ogni passeggero è di 44 gr/km, molto più ecologico. Ma quando viaggeremo su un’auto come BMW i3 (94 Ah) con range extender (emissioni calcolate combinando la trazione totalmente elettrica con il consumo dovuto al motore range extender, quello che ricarica la batteria per aumentare l’autonomia), la produzione di CO2 è di soli 14 gr/km, in pratica meno di 4 gr/km per ogni passeggero! Alleghiamo la tabella del produttore dell’auto elettrica per una verifica diretta.

Considerando che un’auto “normale” ha una produzione di circa 114 gr/km di CO2 produrremo anidride carbonica 8 volte di meno rispetto ad un viaggio con un’auto tradizionale, 11 volte meno rispetto a se viaggiassimo in treno, 31 volte di meno rispetto all’aereo! Se non è un vero EcoTravel questo…

Tabella di riferimento consumi BMW Italia
Consumo di corrente ed emissioni di CO2 per la BMW i3 (94 Ah) con Range Extender:
Emissioni di CO2 in g/km (combinate): 14–13
Consumo di corrente in kWh/100 km (combinato): 11,9–11,5
Consumo di carburante in l/100 km (combinato): 0,6
Autonomia elettrica in km (combinata): 235–225
Autonomia esclusivamente elettrica orientata al cliente in km: fino a 180
Autonomia elettrica totale orientata al cliente in km: fino a 330

In tutto questo è da considerare anche il risparmio economico del costo vivo del viaggio dovuto al combustibile, in questo caso l’auto elettrica vince con un rapporto che va da 1 a 5 sino a 1 a 10, da cinque a dieci volte di meno.

Una sfida per i nostri bambini

Ci teniamo a precisare che la collaborazione con Gruppo Autostar non è una collaborazione retribuita. Insieme a questo importante gruppo che si occupa di vendita, noleggio e assistenza di auto, abbiamo costruito questo progetto con lo scopo di far conoscere le potenzialità dell’uso dei mezzi di trasporto più ecologici, dei quali l’auto elettrica ne fa parte di diritto.

Vogliamo pensare ad un futuro migliore per i nostri ragazzi, e da qualche parte bisogna iniziare. E poi se ogni tanto ti fermi per ricaricare l’auto elettrica è anche un modo per riscoprire un nuovo modo di viaggiare, decisamente più slow. Seguici con l’hashtag #EcoTravel nella nostra avventura verde.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *