Blog
Leave a comment

Dresda e Bastei – Svizzera Sassone, Germania

dresda e bastei

Due giorni in Germania, tra Dresda e Bastei

E’ particolare arrivare in questa parte di ex Germania dell’est con l’aereo. Dall’alto si apprezza il terreno collinare coltivato e poi le piccole città, spesso divise in una zona con tante casette colorate e l’altra con i grandi edifici prefabbricati, ultima memoria del tempo di appartenenza al blocco sovietico, oggi i grandi “panels” sono dipinti in diversi colori che li rendono più carini.


Destinazione Dresda e Bastei in Svizzera Sassone. Quest’area della Germania, quasi al confine con la Repubblica Ceca, è di particolare interesse per la presenza del Parco Nazionale della Svizzera Sassone e per un’area particolarmente affascinante con formazioni rocciose, attraversate dal fiume Elba, chiamata Bastei.

Il transfer dall’aeroporto in città dura circa 20 minuti, lo si può fare in treno salendo direttamente in aeroporto (basta prendere il biglietto al banco informazioni e scendere la scala), il costo è di soli 2,20 Euro ed il ticket, valevole per 1 ora da quando lo timbri prima di partire, lo puoi usare anche in città per arrivare in hotel, fantastico no?

Dresda è una città che stupisce per bellezza, il centro storico è un vero gioiello. Abbiamo solo una sera a disposizione e cerchiamo di godercela al massimo con un giro in centro alla sera. Lasciamo l’auto in centrissimo al Q-Park (parcheggio interrato a pagamento), proprio dietro la Frauerkirche e ci dirigiamo verso l’imponente chiesa al centro della piazza. E’ il fulcro della città, tanta gente in giro anche di sera, sfiliamo la piazza e sempre in zona pedonale ci troviamo in Augustiner Strasse, l’edifico sulla sinistra, sede del Museo Geologico (questo è il collegamento alla pagina in tedesco del museo geologico di Dresda) e di quello dei Trasporti, era il palazzo del re, sulla facciata esterna c’è un grande e lunghissimo dipinto su pannelli di ceramica dove sono rappresentati tutti i re di Sassonia in una sorta di processione, imperdibile!

Scivoliamo passeggiando verso il fiume e passando da Sclossplatz, il meteo a Dresda è ottimo e la temperatura perfetta, lo spettacolo dei palazzi attorno a noi è magnifico, come magnifica è la barocca Katholische Kirche affacciata sull’Elba. Poco distante il Teatro dell’Opera cittadino e lo Zwinger, un grande palazzo barocco con giardino interno realizzato nel settecento per volere del re quale sede per giochi e feste, oggi ancora utilizzato per i matrimoni. Torniamo verso il fiume e saliamo la scalinata della Bruehlsche Terrazza, da qui si gode uno splendido panorama sulla città ed oltre il fiume, dove sono ormeggiate diverse imbarcazioni turistiche, verso la parte più recente del centro.

Dalla terrazza scendiamo in Muenzgasse, una strada pedonale affollata di ristoranti, di turisti e di locali, con tanti tavolini all’aperto. Scegliamo Bierhaus Dampfschiff, ecco il link alla pagina web del ristorante a Dresda in tedesco, praticamente il primo locale sulla destra scendendo dalla terrazza. Mangiamo un piatto con un misto di salumi, formaggio e la specialità locale, una sorta di carne in gelatina nostrana da mangiare con la senape, squisita!

Il secondo giorno in Sassonia , Dresda e Bastei, ci svegliamo presto e ci mettiamo in auto, destinazione il parco nazionale della Svizzera Sassone (questo è il collegamento al sito web in inglese) e il sito naturale di Bastei. Si tratta di una serie di formazioni rocciose attraversate dal fiume Elba dove perdersi tra i sentieri che permettono di ammirare da veramente vicino queste bellissime formazioni rocciose che molto ricordano i canyon dell’Arizona americana. Percorsi su passerelle di legno, ponti, vedette, alle quali si arriva camminando nella foresta. C’è da perdersi in tutta questa bellezza, e pure da riempire memorie della macchina fotografica. Nel punto più panoramico ci sono alcuni locali dove mangiare un bratwurst e bere qualcosa, pure un ristorante con una vista fenomenale sulla valle dell’Elba proprio di fronte all’hotel.


Qui si può fare hiking, biking o climbing, ma anche semplicemente sedersi ed ammirare queste rocce. Per chi ama camminare sono predisposti alcuni cartelli segnaletici dove sono indicate le tempistiche per arrivare a destinazione ed un simbolo ritrovabile sulla mappa che si può trovare negli uffici informazioni turistici o in albergo. Noi ci facciamo un giro sui percorsi intorno all’hotel, scattiamo tante foto e giriamo qualche video, mangiamo al ristorante con vista (non pazzescamente esoso) e camminiamo un po’ nel bosco sino ad una lunga scala dove praticamente si segue il percorso in una specie di gola dove i grandi massi rocciosi e i tronchi degli alberi caduti creano un’atmosfera decisamente particolare. La risalita lungo i numerosissimi gradini è un po’ impegnativa ma la visita alla gola merita veramente.

A Bastei si arriva in auto, con il treno o con il battello da Dresda, più comodo di così! Una giornata la si impegna tutta per visitare questa meraviglia della natura, dormire a Dresda può essere una comoda base anche per visitare la città e le attrazioni limitorfe come la grande fortezza di Koenigstein*. L’ingresso al comprensorio di Bastei è gratuito.

Noi abbiamo dormito al Ringhotel Residenz Alt, un buon hotel fuori dal centro della città, semplice ma ben collegato con il centro con il tram n° 1 o il bus n. 94. Camere semplici ma pulite, ottima e sufficientemente ricca la colazione a buffet, nessun problema per il parcheggio se si arriva con l’auto. Poco distante dal Bastei Berghotel c’è un ristorante che si chiama Oma & Opa con un carino giardinetto dove mangiare alla sera, personale gentile e buona la cucina, noi abbiamo preso uno stinco di maiale super!

Un grazie speciale a Sebastian per averci fatto da guida a Dresda e Bastei lungo questo imperdibile itinerario della città. Il percorso a Dresda e Bastei è fattibilissimo con bambini,  quasi interamente pedonale quello cittadino, anche su passeggino (da trasportare a mano sulla terrazza affacciata sull’Elba), non troppo impegnativo il secondo.

*Per visitare la fortezza vicino Dresda e Bastei il costo del biglietto è di 10 Euro per gli adulti, per i bambini fino a 6 anni l’ingresso è gratuito, family ticket (2 adulti e due bambini dai 7 ai 16 anni) 25 Euro, mini family ticket (un adulto e due bambini dai 7 ai 16 anni 15 Euro. Possono entrare anche i cani tenuti al guinzaglio ma non nelle esposizioni interne. La fortezza è aperta da da aprile ad ottobre dalle 9 alle 6 del pomeriggio, sette giorni su sette ad esclusione del 24 dicembre e dell’ultimo giorno dell’anno quando chiude alle 3.30 del pomeriggio. Sono disponibili le audio-guide, anche in italiano, al costo di 3 Euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.