Blog
Leave a comment

Dove dormire a Londra e dove è meglio non farlo

dormire a londra

In nove volte che siamo stati a Londra ci siamo fatti un’idea abbastanza chiara di quali siano i posti migliori, e pure di quelli peggiori, dove dormire in città. Anche se più o meno economici non è facile trovare una sistemazione a Londra senza incorrere in hotel impresentabili o non adatti alle famiglie. In queste nostre esperienze nella capitale inglese ne abbiamo viste veramente di tutti i colori, alloggiando bene o male, talvolta divertendoci pure, ma nel contempo vivendola un po’ meno comodamente. Il nostro obiettivo ora è quello di aiutarti nella scelta sulla struttura dove dormire a Londra, segnalandoti i pro e i contro, guarda il video!

Dove dormire a Londra negli alberghetti economici

Durante i nostri primi viaggi con i bambini abbiamo optato, in due occasioni diverse, per due alberghi di piccole dimensioni. Entrambi si trovano nella zona di King’s Cross St Pancras. Si tratta di due stazioni ferroviarie importanti per Londra (in una c’è pure il negozio di Harry Potter), entrambe ben collegate anche con la metropolitana, o the tube come la chiamano sul posto. E’ un settore molto vivace, pieno di locali, negozi, supermercati, multietnico, e oggettivamente non abbiamo mai avuto problemi di alcun tipo legati alla sicurezza.

Il primo hotel che abbiamo provato è stato l’Alhambra, una piccola struttura realizzata nelle case di mattoni tipiche londinesi. Il pregio di questo hotel a due stelle è l’economicità, non costa molto in effetti, la colazione inglese. Tra quelli che consideriamo però i difetti ci sono le dimensioni ridottissime delle stanze e servizi igienici, la moquette nelle stanze, la presenza di scale abbastanza strette, con il passeggino è stato un po’ un calvario, in più ci hanno sistemato nella palazzina di fronte e pertanto per fare colazione dovevamo vestirci e attraversare la strada, anche se non molto trafficata.

Il secondo hotel non ha stelle, un Macdonald Hotel senza stelle pertanto :). Anche qui stanze ridottissime per metratura, bagni di quasi 1 mq, lavabo, doccia e tazza compreso, moquette a terra, scale ripide e strette, no ascensore, no miscelatori in bagno, ma la cosa più fastidiosa è che ci hanno dato la camera nel seminterrato (precisate alla prenotazione). Niente vista e poca luce, ma soprattutto sino ad ora tarda il rumore della metro abbastanza fastidioso. Pro il prezzo e la colazione, ma vedremo che anche questo non è proprio super economico per dormire a Londra.

Dove dormire a Londra in un buon hotel a Victoria Station

Luna and Simone è stata una bella scoperta. Quando ci siamo stati la prima volta era solo un b&b, ora si è trasformato in hotel. La zona è residenziale di pregio, belle case, forse pochi negozi e ristoranti, ma vicino alla stazione la frequenza aumenta, e pure un bell’hotel. Camere più grandi, non grandissime però, fantastica la colazione. Non possiamo che consigliarlo, anche se da quando ci siamo stati noi i prezzi sono abbastanza lievitati, ma le cose belle si sa che aumentano di valore con il tempo.

tower bridge London

Il magnifico Tower Bridge

Dove dormire a Londra a casa della gente

Abbiamo provato anche questo. Durante un viaggio di lavoro abbiamo optato per una camera in una residenza privata finendo in zona 3 ad Acton (tutto ok con la sicurezza), fermata della metro Ealing Common. Addiamo dormito a Londra a casa di una coppia anziana dove alloggiavano anche altri ospiti. Carina la camera e bellissima esperienza, al mattino a colazione ci siamo fatto molte risate con gli altri ospiti e con Mary, la padrona di casa. Purtroppo pare che i proprietari non affittino più le stanze ma su un portale come https://www.toprooms.com/en-GB/d/united-kingdom/greater-london/london puoi trovare delle alternative.

Una seconda volta ho dormito solo io a Londra in zona docs. Stanza trovata su airbnb e tutto ok, forse la proprietaria un po’ eccentrica ma la vicina fermata di Backton Park era molto comoda, in meno di 30 minuti arrivi in centro a Londra.

Dove dormire a Londra in convento

St. Monica House è il nome di questa residenza, che di fatto è un convento con tanto di chiesa interna, gestita da suore maltesi, comodo perché parlano anche italiano, zona 2 stazione Oval. Una parte della struttura è destinata infatti a B&B. Tutto molto pulito, ordinato, stanze belle ampie. L’unico difetto che abbiamo riscontrato è un po’ il freddo alla notte e il fatto che ti devi adeguare ai tempi e modi del convento, per il resto è stata una bellissima esperienza vissuta con i bambini. Il costo è di circa 543 Euro per tre notti in familiare da 4 posti, con i bambini grandi. Se vuoi dare un’occhiata questa è la pagina Facebook della struttura https://www.facebook.com/St-Monica-House-140240192808298/

Dove dormire a Londra in una grande catena

Avrà tutti i difetti di una grande catena, che non sono poi tanti, ma per noi Premier Inn al Londra è Top! Anche durante l’ultimo viaggio a Londra abbiamo alloggiato in una delle diverse strutture di questo marchio in città. Si è trattato del London Tower Bridge un hotel vicino al ponte più famoso di Londra e alla stazione di London Bridge. Camere spaziose e ben arredate con un bagno che si può chiamare bagno, letti grandi e comodi, pulizia curatissima, colazione variegata e ottimamente servita in una bella sala, spazio giochi per i bambini, cortesia, insomma occhi a cuoricino per questa catena che già conoscevamo e non ci ha deluso neppure questa volta. Non da meno sembra che in confronto alle altre proposte di questo post il prezzo sia veramente concorrenziale, guarda il vlog con le immagini della camera!

Dove non dormire a Londra

Ci è capitato di prenotare una stanza in un b&b dalle parti di Regent Park proprio sopra un pub, non lo sapevamo prima di prenotare! La stanza era pure carina ma c’era un caldo bestiale e i caloriferi non erano regolabili. Ma il problema non era questo… dopo una certa ora partiva la musica a palla e praticamente fino all’una di notte non si poteva chiudere occhio. Da quel momento abbiamo digerito che puoi cercare liberamente dove dormire a Londra ma devi fare sempre attenzione che la stanza non sia sopra un pub o un altro tipo di locale più o meno rumoroso.

Un’altra esperienza infelice l’abbiamo avuta in zona 2 a Brixton. Siamo andati a trovare un nostro amico che abita in zona e ci siamo trovati in un rione abbastanza malfamato. Meglio camminare senza fermarsi, non avere atteggiamenti da turista, non fermarti in strada. E’ una zona di gang, di quelle con le pistole pure ci hanno detto. Noi non ci abbiamo dormito ma non ve lo consigliamo neppure a voi!

In genere meglio fare attenzione alle zone a Londra, specie dalla 2 in avanti. Un’occhiata a google maps per capire quale sarà il quartiere che vi dovrà ospitare e cercate di non farvi attrarre troppo dal prezzo invitante, piuttosto leggete i feedback per capire cosa vi aspetta.

Un appartamento per dormire a Londra

Perché no! L’appartamento può rappresentare sempre un’ottima soluzione per dormire a Londra. I prezzi sono forse più accessibili e ti puoi cucinare da te, in più hai sicuramente più spazio che in una stanza di hotel standard. Guarda bene le zone e valuta che siano sicure. Tu puoi sicuramente riferire a portali come airbnb o homeaway.

Dove dormire a Londra, anzi prima di arrivarci

Se arrivi di sera tardi o parti al mattino presto potrebbe essere veramente comodo fare una notte vicino all’aeroporto. Abbiamo fatto così durante la nostra ultima esperienza passando una notte nel Premier Inn vicino l’aeroporto di Gatwick. Un tre stelle niente di speciale ma veramente comodo, a circa 500 metri dal terminal, prezzo ottimo, 83 Euro per una quadrupla senza colazione. C’è un altro Premier Inn più moderno proprio davanti al terminal, costa circa un 30 euro di più. Premier Inn Gatwick A23

Per dormire a Londra non dimenticarti l’adattatore!

Importante, non dimenticatevi gli adattatori per la corrente! Ci è capitato anche durante l’ultimo viaggio di gruppo a Londra e per fortuna che al Premier Inn c’era il distributore di merendine e pure di adattatori!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *