Consigli
comment 1

Documenti bambini in viaggio all’estero

documenti bambini estero

Cosa serve per fare un viaggio o una vacanza all’estero con i bimbi, documenti bambini per l’espatrio, passaporto per i minori, Carta d’Identità e Tessera Sanitaria.

Per partire per un viaggio in famiglia con i bambini è sufficiente solo un po’ di tempo libero, una buona destinazione ed un pizzico di buon umore. Ma se il viaggio o la vacanza vi porta all’estero, al di fuori dei confini dell’Italia e alle volte pure dell’Europa, meglio dotarsi di quanto richiesto dalle normative internazionali, anche per evitare poi problemi alla frontiera, “ documenti bambini “ è un appunto da non scordare.

Già dall’anno 2012 non è più valida l’iscrizione sul passaporto del minore, i bambini possono viaggiare in Europa e al di fuori dell’Europa unicamente con un documento di viaggio personale. Sono validi sino a scadenza i passaporti dei genitori precedentemente rilasciati.

Per andare fuori dall’Europa e dai paesi che, anche se extra europei, non hanno accordi particolari con l’Italia, i bambini necessitano di un loro passaporto.

Al fine di garantire la riconoscibilità dei minori il passaporto per i bambini ha diverse validità: 3 anni per il piccolo da 0 a 3 anni, 5 anni di validità dai 3 sino ai 18 anni.

Per richiedere il passaporto per un minore si può prenotare un appuntamento on line sul sito della Polizia di Stato italiana https://www.passaportoonline.poliziadistato.it oppure recarsi direttamente presso le Questure o i Commissariati abilitati. Il costo per il rilascio è di € 73,50. Ricordatevi che la tassa annuale sui passaporti è stata abolita pertanto si possono utilizzare sino a scadenza e senza dover pagare nulla, si paga solo al rilascio o rinnovo.

Quando ci si appresta a richiedere il passaporto per il proprio figlio, che deve essere di cittadinanza italiana (in Italia almeno ;), è meglio sapere alcune cose: il richiedente (vostro figlio nella fattispecie) deve essere presente per essere identificato dall’Ufficiale tramite confronto con le fotografie; è assolutamente necessario l’assenso di entrambi i genitori, che siano coniugati, conviventi, separati, divorziati o genitori naturali), devono infatti sottoscrivere il documento in presenza dell’Ufficiale, è possibile, se uno dei genitori è impossibilitato a presentarsi, consegnare una fotocopia del documento di identità (firmato) del genitore assente con una dichiarazione scritta di assenso all’espatrio. Se uno dei genitori si trova all’estero può recarsi presso un’Ambasciata italiana e lì firmare l’assenso.

Sul sito http://www.viaggiaresicuri.it/ trovate inoltre le schede di ogni singolo paese ed il periodo di validità del passaporto richiesta per l’ingresso.

documenti bambini espatrio

Se invece avete in programma di rimanere all’interno dell’Europa o nei paesi che hanno stipulato particolari convenzioni con l’Italia può essere sufficiente la Carta d’Identità valida per l’espatrio. Vi chiedere qual’è la Carta di Identità valida per l’espatrio? Quella che non ha scritto sul retro NON VALIDA PER L’ESPATRIO 😉 (un po’ divertente sta cosa) Le carte di identità rinnovate con timbro sul retro spesso causano problemi alle frontiere estere, meglio dotarsi di passaporto. Nel Regno Unito se arrivate con la Carta di Identità vi guardano di brutto, tanto da mettere alcuni cartelli che è preferito l’uso del passaporto. Controllate anche la scadenza della vostra carta in alcuni paesi non si entra se non ha ancora una validità minima di sei mesi.

E’ da ricordare che sino ai 14 anni un bambino o ragazzo può recarsi all’estero sottostando alle seguenti condizioni: accompagnato da uno dei genitori o da chi ne fa le veci (tutore, etc.), che sul passaporto sia riportato il nome di almeno un genitore o dimostrabile tale attraverso uno stato di famiglia, affidati ad un accompagnatore con dichiarazione di accompagno. Dopo i 14 anni i ragazzi possono viaggiare da soli sia all’interno della UE che fuori. L’accompagno è in ogni caso una materia abbastanza complessa pertanto vi invitiamo ad informarvi presso la Questura per i casi più complessi.

Documenti bambini, la tessera sanitaria per l’assistenza sanitaria all’estero in viaggio con i bambini

Non è un documento necessario all’espatrio ma è qualcosa da tenere in portafoglio pronta per ogni evenienza. L’assistenza sanitaria all’estero è sempre un problema cruciale, fuori dall’Europa è sempre meglio dotarsi di una buona assicurazione di viaggio, all’interno della UE portate sempre con voi la Tessera Sanitaria Europea che garantisce alcuni servizi essenziali. Ricordatevi che a seconda delle diverse Regioni italiane va talvolta attivata presso le ASL locali, meglio dare un colpo di telefono che trovarsi con una tessera non valida già all’estero. In Europa questa tessera garantisce a voi ed ai vostri bambini l’assistenza sanitaria pubblica sul luogo. Non garantisce spese di rientro, voli o altri esborsi per beni personali persi o rubati, assistenze mediche e sanitarie di tipo privato, perciò è da valutare se in determinate condizioni merita ugualmente procurarsi un’assicurazione sanitaria anche per un viaggio o una semplice vacanza in Europa.

Da ricordare anche che la tessera sanitaria non copre alcun costo se si viaggia al solo scopo di ottenere cure mediche, inoltre non garantisce servizi di tipo gratuito se questi nel paese di destinazione sono a pagamento, ciò che è totalmente gratuito in Italia potrebbe non esserlo all’estero (non ci avete mai pensato vero?). Oltre ai paesi membri della’Unione Europea la tessera è valida anche in Islanda, Liechtenstein, Norvegia e Svizzera alle stesse condizioni degli altri paesi. Se il bambino è molto piccolo o è soggetto a trattamenti particolari, portare con se il libretto pediatrico potrebbe essere un buon suggerimento.

Non ci sono altri documenti necessari per recarsi all’estero con i bambini, quindi Passaporto o Carta d’Identità in Europa, oltre alla tessera sanitaria da avere sempre con se. A questo punto, risolta la voce documenti bambini, bastano quelle poche cose che abbiamo elencato ad inizio dell’articolo per dirvi Buon Viaggio.

Di seguito, oltre ai documenti bambini, aggiungiamo alcuni suggerimenti relativi alla sicurezza, utili informazioni per viaggiare più sicuri e siti di riferimento.

Oltre i documenti bambini, la sicurezza all’estero in viaggio con i piccoli viaggiatori

Per la sicurezza all’estero è sempre meglio informarsi prima di partire su quale sia la situazione nel paese di destinazione. Il sito viaggiaresicuri.it è un’ottimo riferimento per capire cosa succede dove stiamo andando in viaggio o vacanza all’estero, specialmente con i bimbi. Sul sito https://www.dovesiamonelmondo.it si può invece lasciare traccia di dove ci si sta recando, un servizio pubblico utile in caso di emergenza.

Per ulteriori informazioni e procedure di rilascio fate riferimento al sito della Polizia di Stato o a quelli del vostro Comune nel caso del rilascio delle Carte di Identità. Su questo sito della Commissione Europea ci sono alcune specifiche per capire cosa copre la tessera sanitaria o comunque i siti delle ASL locali.

 

1 Comment

  1. Pingback: Las Vegas con bambini: le attrazioni TOP - bambiniconlavaligia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.