Blog
Leave a comment

Crociera sulla nave rompighiaccio

crociera sulla rompighiaccio

“Abbiamo rotto il ghiaccio”. È un modo di dire ma è anche quello che abbiamo pensato al termine di questa esperienza davvero inusuale ma adatta anche alle famiglie. Per provare queste emozioni sulla nave rompighiaccio siamo saliti sino in Finlandia del nord, a Kemi per la precisione, sul Mar Baltico, in prossimità del Circolo Polare Artico, noi lo abbiamo fatto contestualmente a uno dei tour per famiglie BambiniConLaValigia in Lapponia, ma si può chiaramente provare anche separatamente.

offerte viaggi gruppo vacanze bambini

La preparazione alla crociera

Seppure sia un’attività adatta a tutti, dobbiamo ricordare che ci troviamo in ambiente sub-artico, pertanto è suggerito dotarsi di un abbigliamento consono per i momenti che si trascorrono all’esterno, su ponti della nave durante la crociera con la rompighiaccio oppure sulla banchisa di ghiaccio. Per questo tipo di esperienza noi ci vestiamo solitamente con un buon intimo termico come strato base, un pile sopra, un pantalone tipo sci sotto o imbottito, un buon giubbotto invernale, meglio un parka magari, berretto, guanti e una scarpa/scarpone invernale (abbiamo testato questi scarponi in Norvegia e Finlandia con buoni performance). Se le temperature sono particolarmente rigide, da queste parti arrivano anche a -30°C, si possono aggiungere degli strati.

La crociera sulla nove rompighiaccio

L’esperienza sulla rompighiaccio inizia con l’imbarco a bordo al porto di Kemi, immediatamente seguita da un giro guidato di alcuni dei locali dell’imbarcazione. La nave Sampo, sulla quale siamo saliti noi, è degli anni ’60, una vera rompighiaccio, dismessa unicamente perchè non sufficientemente larga per le navi commerciali attuali, trasformata solo minimamente per le crociere turistiche. Si visitano il ponte di comando, la sala macchine e la sala comando motori passando dai corridoi, in più la nave è dotata di un bar/buffet dove ci si può prendere qualcosa come un té caldo o un dolce durante la navigazione, rilassandosi un po’ e riscaldandosi all’interno.

rompighiaccio ferma sulla banchisa
La nave ferma nelal banchisa ghiacciata

La crociera parte dal porto, qui la nave manovra per uscire e quindi si innesta su una scia di ghiaccio già aperta nei giorni precedenti. La navigazione prosegue sino a raggiungere la banchisa ghiacciata, noi abbiamo fatto l’esperienza a fine marzo e il ghiaccio aveva uno spessore tra i 60 e gli 80 cm. A questo punto la nave inizia letteralmente a “salire” sul ghiaccio spezzandolo, ciò grazie alla sua chiglia arrotondata e al suo notevole peso, dovuto alle lamiere dello scafo, tre o quattro volte più spesse di quelle delle navi normali.

Si può stare sul ponte della nave durante questa fase e ammirare le lastre di ghiaccio che si spezzano ai lati della stessa, incredibile ascoltare il rumore del ghiaccio che si rompe! Un’esperienza davvero indimenticabile.

Il bagno nel mare ghiacciato

Dopo circa una ventina di minuti di crociera tra i ghiacci la nave rallenta, crea uno spazio tra i ghiacci e quindi si ormeggia tra la banchisa. Viene calata una passerella ed è possibile scendere e camminare sul mare ghiacciato! Ma non basta. Grazie a delle speciali tute stagne che si indossano nelle cabine sotto coperta, incluse nell’esperienza, si può sperimentare il bagno tra i ghiacci, un’altra emozione galleggiare, un po’ ballonzolando, tra la banchisa e l’acqua freddissima, le risate non mancano! Non si sente né acqua né freddo però, le tute proteggono molto bene e all’interno si sta asciutti. Particolarmente piacevole anche camminare sulla banchisa, praticamente nel bel mezzo del mare, lo scenario con la nave rompighiaccio Sampo, con il suo profilo nero che si staglia sulla banchisa di ghiaccio, è una grande emozione.

Bagno tra i ghiacci

Al termine dell’esperienza ci si rimette in navigazione per il porto dove si ormeggia al molo più o meno dopo 4 ore dalla partenza. Il bagno può essere fatto per questioni di sicurezza da bambini/ragazzi sopra i 130cm di altezza, e chiaramente dagli adulti, non è obbligatorio, ci si può anche semplicmente godere, dall’alto o dal basso, lo spettacolo degli altri che galleggiano sull’acqua.

nave rompighiaccio
La fase della rottura delle lastre di ghiaccio

Costo dell’esperienza sulla nave rompighiaccio

Le esperienze artiche hanno sempre dei costi che sono giustificati dalla location particolare e dall’impiego di mezzi e persone affinché possano essere svolte. In questo caso i costi per l’escursione vanno dai € 250 ai € 280/persona, poi dipende dal periodo, se è un gruppo e altri particolari. Per quanto ci riguarda questa crociera ha un suo valore ed è decisamente indimenticabile, come lo è stata per noi.

Filed under: Blog

by

Creatore di contenuti web, fotografo, blogger e soprattutto papà. Amo la luce del mattino e la colazione inglese, il mio libro preferito è Peter Pan nei Giardini di Kensington, casa è la mia isola che non c'è, sono curioso, molto curioso, non rinuncio alla pizza, mi piace sperimentare, esplorare e raccontare storie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.