Consigli
Leave a comment

4 consigli per migliorare l’organizzazione famigliare

organizzazione familiare

Organizzazione famigliare: come sopravvivere con una famiglia numerosa

Vivere in una famiglia numerosa non è semplice, ognuno ha i suoi impegni e le sue responsabilità, ognuno ha delle cose sue, degli spazi e dei tempi. Conciliare il tutto non è proprio un gioco da ragazzi, poi ora che siamo in cinque sentiamo ancor di più la necessità di avere una migliore organizzazione famigliare che ci permetta, non solo di ottimizzare i tempi, ma anche di risparmiare le energie. E’ già da un po’ di tempo che utilizziamo degli accorgimenti che ci permettono di vivere un po’ più leggeri, cercando di prevedere eventuali imprevisti e di calcolare eventuali necessità in anticipo. Ti racconto in questo post come ci organizziamo nella vita di tutti i giorni, magari trovi qualche spunto utile per migliorare anche la tua organizzazione famigliare ed essere un pizzico più felice.

4 suggerimenti pratici per migliorare l’organizzazione famigliare

Agenda con gli appuntamenti condivisa

Una delle cose che solitamente mette in crisi tutti i genitori sono gli innumerevoli appuntamenti a cui si deve far fronte. Attività sportive e non dei figli, e spesso anche dei genitori, controlli medici, documenti da fare, impegni amministrativi e piccoli impegni famigliari. Per non parlare degli imprevisti non calcolati che manderebbero in crisi anche la famiglia più organizzata del mondo. Uno dei metodi che utilizziamo io e Fabio per gestire al meglio tutti questi appuntamenti è un’agenda condivisa dove ci annotiamo non solo i vari appuntamenti ma anche chi è impegnato a svolgerli, chi accompagna i ragazzi, cosa fare nei tempi morti ed eventualmente la necessità di coinvolgere e farci aiutare dai nonni, o per chi ha una baby sitter (al momento noi non sentiamo la necessità di avere una ragazza che ci aiuti ma confrontandomi con le mamme, soprattutto chi ha le famiglia dei parenti lontane, l’aiuto della baby sitter è una realtà molto diffusa).

Menù settimanale e ottimizzazione del cucinare

Menù settimanale e ottimizzazione del cucinare. Da quando ho scoperto il menù settimanale non l’ho più abbandonato. Ogni domenica con l’aiuto dei ragazzi creiamo un menù settimanale che ci permette poi al lunedì di fare una spesa intelligente, ossia comprare meno cose ma quelle che servono realmente. Cercando di organizzare la dispensa e il frigorifero settimanalmente abbiamo ridotto di molto gli sprechi e abbiamo ottimizzato i tempi. Non esiste più il “cosa cucino stasera?” e nemmeno la spesa da fare giornalmente, certo è che magari le cose fresche come la frutta o la verdura ha bisogno di un refil a metà settimana. Inoltre un altro vantaggio della spesa settimanale è che ci si può organizzare anche con il cucinare in anticipo. Minestroni, lasagne, sughi vari oppure arrosti possono essere cucinati per tempo e all’ultimo minuto riscaldati. Scopri anche le mie ricette!

Programmare la pulizie

Programmare le pulizie domestiche e cercare di coinvolgere tutta la famiglia. Pulire casa quotidianamente è una necessità, soprattutto quando si vive in famiglia, ma pur essendo una necessità questo non deve diventare una schiavitù. Come sopravvivere alle pulizie domestiche in famiglia? Noi ci siamo organizzati responsabilizzando anche i ragazzi che rifanno il loro letto (anche se a maniera tutta loro, poi noi passiamo a sistemarlo), piegando i loro vestiti, aiutandoci a sparecchiare e a gettale le immondizie. Sono piccoli gesti che però a loro servono per crescere e allo stesso tempo ci alleggeriscono di un po’ di lavoro. A parte questo, per le pulizie ci siamo organizzati in maniera tale da suddividere le faccende quotidiane, come aspirare, lavare i pavimenti, pulire il bagno e le camere da quelli da fare una volta a settimana come il pulire i vetri, la cappa aspirante, dare una passata al frigo o al box doccia e sistemare il giardino, qualora ce ne fosse la necessità. Quando succede che non riusciamo a seguire la tabella di marcia non è un problema in quanto avendo fatto l’indispensabile il giorno prima la casa non è mai sporca e nemmeno completamente in disordine.

Fare rete aiuta

Fare rete con le altre famiglie. Sembra di no ma aiutarsi tra famiglie è fondamentale. Mentre una volta ogni famiglia aveva i nonni e gli zii sempre pronti ad aiutare, al giorno d’oggi, con gli innumerevoli impegni o talvolta la distanza, non esiste più attorno alla famiglia una rete di aiuti che agevolino le famiglie. Così l’unica risorsa sono le famiglie dei compagni di scuola o degli amici che arrivano in soccorso al momento del bisogno, che aiutano dalle cose semplici come fare una spesa, al tenere i bambini o ragazzi quando hanno l’influenza o semplicemente che aiutano con il car sharing.

Questi sono i nostri suggerimenti per migliorare l’organizzazione familiare, aggiungi i tuoi suggerimenti nei commenti?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.