LifeStyle
Leave a comment

Come proteggere le mani e il viso del neonato dal freddo durante l’inverno?

neonato in soggiorno

L’inverno è una stagione da affrontare con molta attenzione, specialmente se si parla dei neonati. Questo particolare periodo dell’anno può infatti causare svariati problemi al piccolo, per via del freddo e del vento secco, tipici di queste settimane. Inoltre, quest’anno le attenzioni dovranno essere maggiori: le previsioni, infatti, parlano di un inverno più rigido e freddo del solito, per via dell’arrivo del fenomeno meteorologico Nina. Oggi, dunque, vedremo insieme come proteggere le mani e il viso del neonato dal freddo durante l’inverno.

offerte viaggi gruppo vacanze bambini

Freddo e pelle del neonato: cosa può succedere?

La pelle di un neonato è cinque volte più sottile di quella di un adulto e, di conseguenza, molto più delicata, semplicemente perché non si è ancora formata del tutto. Per questo motivo, è molto importante proteggerla dal freddo: infatti, se esposta troppo a lungo alle basse temperature, la pelle del bimbo rischia la comparsa di disturbi come gli eritemi, il prurito, gli arrossamenti e le screpolature, dovuti all’eccessiva secchezza della cute e all’impoverimento della barriera lipidica.

Inoltre, è altrettanto importante sapere che la pelle del neonato non ha ancora prodotto un livello sufficiente di melanina, il pigmento che dà colore alla cute e la protegge dai raggi solari. Questo significa che, in inverno, la pelle del bambino è ancora più delicata e fragile. Infine, è bene tenere presente che i vasi sanguigni di un neonato non sono ancora completamente sviluppati e, di conseguenza, la pelle tende ad arrossarsi più facilmente.

Per tutti questi motivi, è fondamentale prendersi cura della pelle del bambino, proteggendola dal freddo con indumenti adeguati e utilizzando prodotti naturali, che non alterino il delicato equilibrio della pelle. Vediamo insieme come riuscirci.

Come proteggere mani e viso del neonato dal freddo?

Come abbiamo visto, la pelle del neonato è molto delicata e deve essere trattata con grande attenzione. Soprattutto, è importante proteggere dal freddo le mani e il viso del bambino, poiché queste parti del corpo sono più esposte e quindi più sensibili agli effetti delle basse temperature.

Ci sono alcuni articoli che possono dare un importante aiuto. Basti, ad esempio, citare la crema protettiva neonato di Babygella, ottima per trattare problemi come la secchezza della pelle o la dermatite atopica (lieve o moderata). Il tutto per merito della sua formula a doppia azione, in grado di proteggere la pelle delle mani e del viso del piccolo, nutrendola allo stesso tempo. La crema in questione, inoltre, aggiunge una fondamentale barriera contro gli effetti del vento secco.

Un altro suggerimento da seguire è questo: ogni volta che si esce con il bambino, bisogna assicurarsi di coprirlo nella maniera adeguata, con cappello, sciarpa e guanti. In questo modo si potrà proteggere dal freddo e dal vento le parti più delicate come le estremità. Infine, è importante idratare regolarmente la pelle del bambino, utilizzando prodotti con una formula naturale e delicata, ed evitare vestiti che possano irritarla, come quelli in microfibra.

In conclusione, è di fondamentale importanza capire che – in inverno – i nostri bimbi devono essere sempre protetti dal freddo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.