Blog
comments 17

Cambogia con bambini

cambogia con bambini la guida

Cambogia con bambini, si può?

Talvolta le amicizie nascono sui banchi di scuola, talvolta si protraggono per una vita. Mauro era il mio compagno di banco, le vicissitudini scolastiche ci hanno poi separati, ma siamo rimasti buoni amici. Non di quelli che ti senti ogni giorno, di quelli che non ti vedi per anni e poi quando combini sembra che il tempo non sia passato, se non per qualche ruga in più sul viso, ma non importa. Oggi ci incontriamo per parlare di Cambogia con bambini.

Mauro vive in Cambogia con la sua famiglia, fa la guida e porta i turisti in giro per il paese a scoprire le bellezze di questa terra asiatica, mitica e misteriosa. Mauro é una persona semplice, schietta, l’ultima volta che si siamo visti abbiamo mangiato un piatto tipico triestino, porcina, crauti e luganighe al buffet da Pepi, a Trieste, seduti ad un tavolino all’aperto abbiamo parlato in inglese, perché voleva aiutarmi a migliorare nella mia pronuncia, abbiamo scherzato ricordando i vecchi tempi davanti ad una birra chiara, prima di lasciarci con un abbraccio per riprendere le nostre destinazioni, lui nell’est asiatico, io a Malta.

Mauro vive sul posto già da diversi anni e, facendo la guida turistica, é un esperto. Conoscendo la persona e la sua affidabilità ho voluto provare a porgli delle domande sulla Cambogia con bambini, una breve intervista che pubblichiamo di seguito dove si parla di viaggio in Cambogia con i bambini al seguito. Abbiamo voluto approfondire tematiche importanti come sanità, sicurezza e destinazioni, prima di affrontare una trasferta così lunga in una destinazione affascinante.

Fabio

cambogia per bimbi

Si può affrontare un viaggio in Cambogia con dei bambini e secondo te da quale età é consigliabile farlo ?

– tranquillamente, la Cambogia ama i bambini in genere. Credimi che qui sono davvero trattati bene e felici (anche se chi vive di donazioni ci racconta il contrario per mantenersi – tutte balle);

a qualunque età perché i bimbi non hanno problemi a socializzare con i loro coetanei e giocare assieme; ma per poter apprezzare un po` di storia ed i templi sarebbe meglio dagli otto anni in avanti.

Per la sicurezza sanitaria cosa consigli di fare? Meglio provvedere con un’assicurazione sanitaria?

– indispensabile avere una assicurazione sanitaria per gli adulti anche (che molte volte viene fatta dalle agenzie di viaggio) ; i bambini (anche stranieri fino a 15 anni) sono curati gratuitamente (per qualsiasi patologia) presso gli ospedali Kuntia Bopha Jayavaraman VII (ce ne sono 4 a Phnom Penh ed uno a Siem Reap; qualunque bimbo dal più disgraziato al nipote del primo ministro, in caso di bisogno si rivolge a questi ospedali). Nessuna vaccinazione.

Per l’alimentazione ci sono problemi ?

– nessun problema, il cibo è ottimo, lo standard molto alto, la cucina internazionale ormai ovunque.

Pericoli per animali velenosi o aggressivi ?

– nessun pericolo; è opportuno usare solo il buon senso.

Hai avuto modo di accompagnare famiglie ? I bambini si sono divertiti ?

– moltissime volte; l`ultima fino a tre giorni fa, con una famiglia con due bambine (8-10 anni) portati in giro per 5 giorni a Siem Reap.

Mio fratello con moglie e 2 figlie piccole… sono venuti pure loro (sempre in spiaggia).

Quale può essere l’itinerario migliore ? Il periodo migliore?

– l’itinerario che comprende sempre Siem Reap (i templi di Angkor) e moltissime altre destinazioni (mare compreso a Sihanoukville, dove vivo abitualmente);

– da novembre a marzo è la stagione secca ma credimi che qualunque momento è quello giusto (tranne a settembre ottobre quando piove davvero)

Per entrare direttamente in contatto con Mauro potete scrivere a questo indirizzo email barangmui@yahoo.it o chiamarlo telefonicamente al numero telefonico +855 (0) 77 90 11 02.

Questo é il sito/blog personale di Mauro

Al termine dell’intervista sembrerebbe che alla domanda Cambogia con bambini la risposta è si!

17 Comments

  1. Pingback: Viaggio in Cambogia, istruzioni per l'uso - bambiniconlavaligia

  2. Stefania says

    Leggere ” la Cambogia ama in bambini in gerale” fa sorridere e rabbrividire assieme, visto che è uno dei paesi con frequentazione di turismo sessuale. Sarebbe interessante che oltre ad informazioni che promuovono un luogo o persone che vi lavorano, trasmetteste anche informazioni sulle reali condizioni del paese in questione. Giusto perché così se ci vado con mia figlia di 10 anni ed assisto all’addestramento di un’a.trs bambina di dieci anni mentre sono in spiaggia sono preparata!!!!!!!!

    • bambiniconlavaligia
      bambiniconlavaligia says

      Gentile Stefania, sul nostro blog non parliamo di problemi sociali ma di turismo. La piaga del turismo sessuale non è principalmente colpa dei cambogiani ma di quelli che vanno in Cambogia a cercare delle bambine o dei bambini per sfogare i loro istinti malati. La colpa è dei clienti che purtroppo, come ben saprai, partono numerosi anche dall’Europa, Italia compresa. Quindi per la salvaguardia della tua bambina, come dei miei figli, non mi preoccuperei tanto di scrivere ad un blog di viaggi come il nostro sollevando una polemica sterile, quanto di fare in modo che questa gente schifosa non entri in contatto con i bambini e sia consegnata alla Legge, anche in Italia o in qualsivoglia paese “civilizzato”. Fabio

  3. Laura says

    Ciao mi chiamo Laura. Io e mio marito abbiamo pianificato un viaggio in Cambogia con nostra figlia di 15 mesi questo dicembre per un mese. Atterreremo nella capitale per poi spostarci sulla costa.
    Oltre a turtte le info che avete pubblicato in questi articoli ci sono altre accortezze che devo avere?
    Ovviamente la paura di febbre alta e problemi intestinali è abbastanza alta

    • bambiniconlavaligia
      bambiniconlavaligia says

      Ciao Laura, i problemi intestinali sono comuni, Imodium o carbone vegetale. Non vedo altre problematiche se non di fare un po’ di attenzione, nella capitale e a Sihanoukville (se ci passate0

  4. Laura says

    Grazie ma sihanoukville perché bisogna stare attenti?
    Posso chiederti quale parte della costa ritieni più idonea per chi ha bambini?

    • bambiniconlavaligia
      bambiniconlavaligia says

      Sia a Phnom Penh che a Sihanoukville farei attenzione ai borseggi, niente di grave, però meglio un occhio di riguardo.

  5. Laura says

    Grazie infinite per i consigli 🙂
    Trovo questo blog molto utile x i genitori viaggiatori grazie

  6. Chiara says

    Siamo da poco tornati da un viaggio di 15 giorni in Cambogia, organizzato da Mauro.
    Il tour è stato bellissimo, Mauro ha organizzato tutto in maniera impeccabile dando sempre spazio alle nostre richieste, anche se fuori programma.
    Abbiamo viaggiato con nostro figlio di 8 anni che si è trovato molto bene, si è divertito ed ha avuto l’opportunità di entrare in contatto con la cultura khmer.
    Confermiamo che la Cambogia è un paese assolutamente a misura di bambino. Naturalmente viaggiare accompagnati da una guida esperta, quale la nostra, rende la permanenza un’esperienza ancora più unica.
    Cogliamo l’occasione per ringraziare Mauro e mandargli un abbraccio.
    Buon viaggio a tutti!
    Chiara, Matteo e Andrea

  7. Gioia says

    Vorrei ringraziare Bambini con la valigia per questo preziosissimo post! Io, mio marito e mia figlia di 5 anni siamo appena tornati da un viaggio in Cambogia accompagnati da Mauro, scoperto proprio grazie a questo articolo. E’ stato un viaggio meraviglioso. La Cambogia è di una bellezza mozzafiato, e la presenza di Mauro è stata essenziale. Mauro ci ha accompagnato ai templi facendoci scoprire storie e dettagli che mai saremmo stati in grado di capire da soli, e, ancora più importante, ci ha fatto vivere la vera Cambogia, mettendoci a contatto con la gente, il cibo, le loro usanze. Si è dato molto da fare per noi. Ha organizzato transfer, prenotato ristoranti, proposto visite anche fuori programma, adattandosi comunque sempre alle nostre esigenze. Viaggiare con mia figlia è stato facile, anche grazie a Mauro sapeva sempre come distrarla nei momenti per lei più noiosi, anche trovare un gelato in caso di emergenza! Quando l’abbiamo salutato ci siamo sentiti un po’ orfani. Consiglio a tutti di intraprendere un viaggio così, anche con bambini. I cambogiani sono sempre stati dolcissimi con lei e ci hanno fatto sentire a casa. E’ un paese meraviglioso.
    Grazie ancora!

  8. sara says

    stiamo pensando ad un viaggio in Cambogia il prossimo Agosto (purtroppo abbiamo solo quel periodo) e ci chiedevamo se fosse possibile, o comunque se fosse il caso a suo parere, intraprenderlo con le nostre figlie che avranno una 5 anni (abituata a viaggiare ma in situazioni sicuramente più “comode”), e l’altra solamente 15 mesi. soprattutto per la seconda mi pongo più domande. grazie se vorrà rispondermi e complimenti, a volte è bello anche leggere e immaginare

    • bambiniconlavaligia
      bambiniconlavaligia says

      Dipende se il viaggio ha degli standard di qualità, intendo hotel, ristoranti, trasporto etc. più che altro per questioni di igiene. Per il resto non vedo problemi.

  9. Magdalena, Angelo e Zoe says

    Questo Natale abbiamo fatto un bellissimo viaggio in Cambogia organizzato da Mauro, che ci ha aiutati a prenotare alberghi, transfer e ci ha affidati ad una guida locale per le visite ai templi di Siem Reap. Siamo rimasti molto soddisfatti della impeccabile e continua assistenza di Mauro, che è stato molto attento a soddisfare ogni nostra richiesta. E’ stato un viaggio unico ma anche impegnativo poiché avevamo a seguito la nostra piccola di due anni e mezzo, che è stata bravissima. Grazie all’aiuto di Mauro e del suo team dimostratosi molto flessibile e gentile siamo riusciti a completare tutto il programma prefissato. A Siem Reap siamo stati seguiti da Kaden, guida locale dall’ottimo italiano e molto preparata. Mauro è sempre stato presente per aggiornamenti sui nostri progressi e questo ci ha permesso di fare cambiamenti al programma anche da un momento all’altro. Gli spostamenti in tuk tuk hanno reso tutto più pittoresco e divertente. Gli ultimi giorni li abbiamo trascorsi su Koh Rong Samloem, consigliamo vivamente di fermarsi sulle isole per un pò di relax in una cornice naturale bellissima. Consigliamo a tutti di rivolgersi a Mauro per organizzare un viaggio/tour in Cambogia. Sarà un’esperienza indimenticabile. Grazie ancora ai nostri ciceroni. Un abbraccio a tutti e alla prossima!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.