Blog
Leave a comment

Budapest con bambini in inverno

Una vacanza a Budapest con bambini, consigli di viaggio

A tratti simile alla romantica Parigi, per altri versi simile a una città sovietica, Budapest negli anni ha saputo ricreare una sua identità. Nata dall’unione delle due cittadine di Buda e Pest divise originariamente dal meraviglioso Danubio, Budapest è ideale per una vacanza formato famiglia. Si può valutare di seguire un itinerario culturale tra castelli e musei, oppure optare per il semplice divertimento. Ma andiamo per ordine e scopriamo questa magnifica capitale dell’Ungheria con i bambini.

offerte viaggi gruppo vacanze bambini

A gennaio 2022 abbiamo preso la nostra macchina e dopo il Capodanno alle Terme di Olimia ci siamo diretti verso l’Ungheria, destinazione la capitale Budapest. Sono circa 6 ore dal confine italiano, tutte di autostrada. Il percorso transita da alcune zone collinari ma è prevalentemente pianeggiante, nella campagna ungherese e lungo il grande lago Balaton. Qui vi suggeriamo di fare una tappa a Siofok, magari per il pranzo, è praticamente la Rimini ungherese. Altra tappa interessante (dove però non ci siamo fermati) è il Bory Castle, interessante residenza con interni un po’ egocentrici e uno splendido giardino.

Cosa fare in città

Budapest è una grande metropoli. 1.800.000 abitanti non sono pochi (occhio ai bambini piccoli nelle zone affollate), arrivando con l’auto, man mano che si entra nel cuore della città, ci si accorge subito della sua ampiezza. Se nella fascia periferica i grandi palazzoni di cemento prefabbricato la fanno un po’ da padroni, retaggio dell’appartenenza ai paesi di influenza sovietica (gli ultimi se ne sono andati solo ad inizio 1990), verso il centro l’architettura si ammorbidisce. Attraversando uno dei ponti sul Danubio, il secondo fiume più lungo d’Europa, arriva però la magia. L’aspetto ricorda un po’ Vienna, anche Trieste per quanto mi riguarda essendoci nato. L’impronta austroungarica è ben presente nei palazzi del centro storico, edifici eleganti in stile neoclassico e liberty, lampioni stradali che ricordano quelli a gas di un tempo, con presenza di qualche edificio più recente con un design insolito, come il centro commerciale Balna proprio sul lungofiume.

Durante la nostra visita abbiamo scelto di non stressarci. Viaggiando con un bimbo di neppure tre anni, oltre ai due figli più grandi, abbiamo optato per le attrazioni che ci incuriosivano di più, non abbiamo fatto un programma super denso, ma siamo riusciti ugualmente a vedere/fare molte cose, ecco quali:

  1. visita del Mercato Centrale
  2. shopping a Vaci utca
  3. visita al castello Vajdahunyad
  4. Bastione dei pescatori, Chiesa di Mattia, Castello di Buda e Ponte delle Catene
  5. la ruota panoramica
  6. la Casa del Terrore
  7. il Museo nazionale ungherese
  8. il Museo di Storia Naturale
  9. l’isola Margherita
  10. il Parlamento
  11. il tram N. 2
  12. Museo della metropolitana

Scopriamole nel dettaglio!

Visita del Mercato Centrale – anche se a prima vista non sembra una meta di quelle da urlo è una tappa da non perdere per vivere l’atmosfera reale della città, tra infinite bancarelle alimentari (imperdibili quelle dedicate alla paprika), quelle di artigianato e i chioschi al primo piano con patate, gulash e molto altro preparato sul momento. Si trova vicino al nostro hotel Meininger (vedi sotto);

mercato centrale budapest con bambini
Il mercato centrale di Budapest

La via dello shopping Vaci utca è una lunga via pedonale che attraversa il centro storico di Budapest. Connette alcuni dei luoghi più importanti del centro, partendo dal Mercato Centrale e arrivando sino alla piazza Vörösmarty tér. Da fare! Su questa strada si trovano alcuni dei negozi e centri commerciali tra i più importanti della città. Più o meno a metà del percorso impossibile non fermarsi da Molnár’s per un kürtőskalács, uno squisito (anche un po’ caro) cannolo morbido fatto sul momento in vari gusti (noi abbiamo assaggiato noci (top) e quello al cioccolato), ma merita la spesa di qualche Euro a pezzo, anche il caffè non era male; Per informazione trovate in giro per la città dei chioschetti dove li fanno a più buon prezzo ma questi erano insuperabili…

Gli squisiti Kurtoskalacs

Il castello di Vajdahunyad è una grande struttura situata nel medesimo parco dove si trovano Bagni Széchenyi, uno dei parchi termali della città. Realizzato ad inizio secolo, è abbastanza particolare perché in parte è la copia di un castello della Transilvania (Hunyad), quello dove è stato imprigionato il conte Vlad l’impalatore (alias Dracula nella leggenda), parte invece è realizzata in stile barocco rinascimentale. Parco e castello sono davvero piacevoli, all’interno del castello c’è anche il Museo dell’agricoltura, che però noi non abbiamo potuto visitare essendo lunedì, ricordatevi che di lunedì sono chiusi quasi tutti i musei quando viaggiate, ogni tanto ci caschiamo ancora anche noi.

Al castello di Vajdahunyad
Al castello di Vajdahunyad

In prossimità al castello e al parco che lo ingloba c’è la grande Piazza degli Eroi con Museo d’arte classica da un lato e Museo d’arte moderna dall’altro lato. La piazza è davvero grande e merita una visita, poco distante c’è la grande pista su ghiaccio dove si può pattinare, bambini e ragazzi si divertiranno sicuramente. Andrassy Utca è la grande arteria che conduce alla piazza, spettacolare la lunga fila di eleganti ambasciate ai fianchi di questa strada, magari con un tragitto in taxi ve la godete di più rispetto ad arrivare in metro.

pista pattinaggio budapest
La pista di pattinaggio dietro Piazza degli Eroi

Al Bastione dei pescatori ci siamo arrivati con il taxi, e oggettivamente è stato un bel percorso da fare in auto, prima oltre il Danubio, che separa Buda da Pest, poi godendo dello scenario del bastione visto dalla strada che vi passa proprio sotto. È un punto di vista davvero scenografico, sulla città, sul Danubio, sul Ponte delle Catene e sul Palazzo del Parlamento. La chiesa di Mattia poi è uno spettacolo affascinante con la sua copertura di tegole a disegni geometrici. La vista è l’aspetto più interessante, per i bambini non c’è molto se non tanto spazio in zona pedonale per farsi una corsa. Sulla collina attigua c’è il grande palazzo barocco del castello di Buda al quale si può salire anche con la funicolare (in ristrutturazione durante la nostra visita), all’interno c’è anche il Museo storico ungherese. Tutto molto bello per gli adulti ma poco da fare con i bambini a meno di qualche parco giochi in giro.

chiesa di mattia budapest
La chiesa di Mattia al Bastione dei Pescatori

In centro c’è questa grande ruota panoramica che vi permette di vedere la città da sopra i tetti. Il biglietto è un po’ caro, come per tutte le ruote panoramiche, in compenso proprio sotto c’è un bellissimo parco giochi. Merita? Se vi piacciono le ruote sì, se no vi risparmiate una cinquantina di Euro per tutta la famiglia.

Al parco giochi sotto la ruota panoramica

La Casa del Terrore si trova in Andrassy utca e non ha nulla a che fare con un baraccone da luna park come si potrebbe pensare. Questa era la sede della polizia segreta, prima nazista, poi comunista. In questo luogo hanno perso la vita molte persone dopo esser state sottoposte a interrogatori e torture, oppositori politici o presunti tali. Assolutamente da visitare con bambini e ragazzi più grandi. Per me e mio figlio adolescente la visita è stata molto interessante.

Il Museo Nazionale Ungherese è una tappa da non perdere. Gli oggetti esposti sono molto interessanti e aiutano a ripercorrere la storia del Paese dal medioevo ai tempi più recenti. A parte alcune stazioni pensate per poter toccare gli oggetti non c’è molto per i bambini. Se avete un passeggino con voi dirigetevi direttamente all’ingresso laterale. Il museo di storia naturale invece è stata proprio una bella scoperta per i bambini. Ci sono diversi spazi a loro dedicati, molto interattivo e variegato nella mostra. Ottima anche l’esposizione esterna dedicata ai dinosauri. Si trova poco fuori centro ma si raggiunge facilmente in tram o metro.

museo storia naturale budapest
Al museo di storia naturale

L’Isola Margherita è un grande parco nel bel mezzo del Danubio. Ci si arriva facilmente con il tram n. 2 (il più panoramico della città) passando davanti allo splendido Palazzo del Parlamento in stile neogotico. Tanto verde, parchi giochi, caffè, una bella torre dell’acqua in stile Art Noveau e pure gli scoiattolini che circolano liberi. Meta ottima per qualche ora di relax totale con la famiglia.

isola margherita torre acqua
La torre dell’acqua all’Isola Margherita

Il Museo della Metropolitana è un piccolo museo (si può pagare solo in contanti) dove sono esposte le prime carrozze utilizzate a inizio secolo nella metropolitana della città, una delle più vecchie d’Europa. Interessante anche se all’ingresso non parlano una parola di inglese e bisogna pagare un ticket aggiuntivo per fare le foto. Secondo me è da fare anche con i bambini. Se avete il biglietto “foto” potete anche entrare in una carrozza.

museo metropolitana budapest
Carrozza al museo della metropolitana

Le cose da fare con i bambini/ragazzi (che però non abbiamo fatto)

  1. Trenino dei bambini. Fa un bel giro per le colline intorno a Buda, ci abbiamo rinunciato perché ci vuole mezza giornata ma forse è un’attrazione più estiva che invernale;
  2. Museo del flipper – da fare con i bambini più grandi, purtroppo non abbiamo avuto il tempo di andarci, apre dalle 16.00
  3. Le terme di Budapest – ci sono più location, anche in questo caso con il bimbo piccolo abbiamo preferito non farle e pensare di ritornare in estate
  4. Casa delle Meraviglie. La Casa delle Meraviglie è il museo della scienza di Budapest, tra esperimenti e scoperte scientifiche i bambini si divertiranno un sacco. E’ possibile partecipare anche a dei laboratori e a degli “spettacoli” scientifici. Il sito della Casa delle Meraviglie è questo. Anche in questo caso ci è mancato il tempo.

Budapest con bambini, dove abbiamo dormito

Per questo viaggio abbiamo optato per la Catena Meininger. Il Meininger Great Market si trova proprio davanti al mercato centrale. Si tratta di una grande struttura con camere semplici ma perfette per le famiglie in quanto possono ospitare anche 5 famiglie come la nostra. Una bella comodità è la cucina a disposizione degli ospiti. Noi non abbiamo preso la colazione a 7,5 € a persona in quanto con 10 Euro facevamo colazione al bar dell’hotel con brioche. La posizione è ottima per visitare il centro e il parcheggio attiguo (20€/giorno) è comodissimo.

A cena nella cucina comune dell’hotel

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.