Blog
Leave a comment

Bretagna: fiabesco sud-ovest in campeggio

Bretagna con bambini

Era un desiderio che abbiamo covato a lungo, quello di visitare la regione della Bretagna in Francia. Lo abbiamo coronato proprio questa estate in contemporanea con l’arrivo di Sebastian, che al momento del viaggio aveva neppure due mesi, scegliendo quale base il campeggio Iris Parc Le Ty Nadan, sito a poca distanza da Lorient e prenotato tramite il sito italiano di Vacansoleil. In questo post raccontiamo questa nostra splendida esperienza in Bretagna.

Campo base sul fiume

Ci piace chiamarlo così, ma la nostra casa mobile a Le Ty Nadan era una splendida mobile home glamping con vista sul fiume. Il campeggio sorge in un’area tra le colline bretoni a un paio di km dalla costa, si sviluppa lungo il fiume L’Ellé, un placido corso d’acqua dalle mille sfumature di verde. È una struttura di medie dimensioni ma dotata di piscine con acqua riscaldata all’aperto e al chiuso (fantastico questo dato il meteo abbastanza incerto della regione), parco giochi, market, ristorante, lavanderia (comodissima per chi ha bambini) e tanto verde.

casa mobile glamping vacansoleil
La nostra casa mobile a Le Ty Nadan

Amiamo concederci ogni tanto quel qualcosa di speciale come una casa mobile glamping è in grado dare. 35 mq per stare più comodi, ora noi siamo in cinque tra l’altro, un’ampio spazio living con zona soggiorno e una cucina completa di tutto, pure la lavastoviglie, per prepararsi in autonomia tutto quello che si preferisce: amiamo sperimentare le specialità locali ma ogni tanto ci piace prepararci una buona spaghettata anche in viaggio. Completano il tutto le tre camere e i due bagni con la doccia, oltre alla grande terrazza con tavolo sedie e pure una comodissima amaca. All’arrivo abbiamo trovato il nostro baby kit con lettino, seggiolone, vaschetta per il bagnetto e spondina per il letto.

casa mobile glamping Vacansoleil
La zona living della nostra casa mobile

All’interno del campeggio sono molte le attività che si possono organizzare per le famiglie. Discese del fiume in canoa per principianti ed esperti, escursioni in bicicletta, passeggiate a cavallo e sui pony per i bambini. Sempre dentro il parcheggio c’è il parco avventura e la possibilità di organizzare una sfida a paintball. È importante prenotare le attività il giorno prima! C’è anche l’animazione che è suddivisa per fasce di età e interessi in Camping Kids, Camping Kids Mini, Campingforyou!, Camping Family, Camping Adventure, Camping Cadets e Camping for Two.

piscine Le Ty Nadan Bretagna
Le piscine esterne con acqua riscaldata

Quimper e Quimperle

Se Quimperlé è una piccola cittadina vicino al campeggio e che merita una passeggiata tra le piccole case a graticcio del centro storico, Quimper è una vera meraviglia. Ci si arriva con meno di un’ora d’auto dal villaggio e si può lasciare l’auto vicino in centro nel parcheggio di Place de la Resistance (a pagamento).

casa graticcio Bretagna
Casa a graticcio in Bretagna

La città di circa 66.000 abitanti , antica capitale della Cornovaglia francese, è un centro urbano bello e vivace, con tanti locali e tanti negozi, tra questi siamo rimasti letteralmente a bocca aperta davanti alle pasticcerie che mettono in mostra infinite squisitezze di cioccolato e macarons. È un vero piacere passeggiare lungo le strade scoprendo tante case a graticcio, una più bella dell’altra. Tra le cose da vedere in città non dovete assolutamente perdere il mercato coperto, al quale potete accedere da Rue Saint Francois. All’interno tanti banchetti con specialità locali come ostriche e crepes (a prezzi poco turistici), è anche il posto giusto dove fare uno spuntino magari a pranzo, così come abbiamo fatto noi insieme ai locali all’interno del mercato.

Quimper centro storico
Il centro storico di Quimper

La cattedrale di Saint-Corentin spicca con le sue guglie acuminate tra le case del centro storico, è una grande chiesa in stile gotico che merita una visita anche all’interno, dove la navata centrale ad un certo punto piega a sinistra, caratteristica unica per una chiesa. Tra le piazze non perdetevi quella della cattedrale, c’è pure una bellissima giostra per i bambini e la Place Terre au Duc per la magica atmosfera che la caratterizza. Da qui spostatevi verso il Pointe Medard che è un ottimo punto per fare delle fotografie sul canale che attraversa. Merita dedicare una mezza giornata a questa cittadina così ricca di bellezza e premi per la gola.

cattedrale Quimper
La cattedrale di Quimper

A zonzo per paesini meravigliosi

Questo settore della Bretagna si presta tanto a essere visitata in auto. È piacevole impostare la meta sul navigatore, magari evitando autostrade e superstrade, per scoprire lungo la strada fiabeschi paesini con le case dai tetti aguzzi e le pareti a graticcio in legno e intonaco, paesaggi inusuali per noi, tanto verde e le chiesette di pietra in mezzo al nulla. Merita accostare e fare due passi per godere di tutta questa bellezza, semplice ma magnifica.

chiesa Bretagna
Chiese tipiche locali

Tra queste meravigliose scoperte Pont Aven è stato forse quella che maggiormente ci è piaciuta. Sorge proprio alla foce del fiume Aven dove si apre un’insenatura che è in diretta comunicazione con il mare aperto e il Golfo di Biscaglia. È il paesino degli artisti, qui hanno soggiornato e dipinto personaggi del calibro di Gauguin fondando una vera e propria scuola di pittura legata al luogo. Ogni giorno Pont Aven si riempie di turisti la cui attività principale, noi compresi, è quella di ricercare i paesaggi dei dipinti in quelli attuali della cittadina tra fiume e mare. Sono tante le boulangeries dove assaggiare caldi e fragranti pain au chocolat e croissant, pensate che abbiamo resistito a questa tentazione?

pain au chocolat
Pain au chocolat a Pont Aven

Le spiagge delle Bretagna

Se una parte del nostro cuore lo abbiamo lasciato in Bretagna lo dobbiamo anche alle sue spiagge, così affascinanti da divenire belle anche se il tempo non era proprio assolato. Nel tratto di costa, più o meno da Quimper a Lorient ne abbiamo visitate diverse, una più bella dell’altra. Qualcuna più selvaggia come quella di Bellangenet o di Kerou, dove le rocce si amalgamano alla sabbia creando scenari inusuali con i rilievi d’erba alle spalle, inusuali come la Anse de Rospico, una grande distesa di sabbia che entra nel territorio, enormi come la Plage de Tahiti, una infinita distesa di sabbia, ma ce ne sono molte altre, ognuno con un particolare diverso, ognuna così bella.

Anse de Rospico
Anse de Rospico

Il mare del Golfo di Biscaglia è un po’ freddino se non si è abituati, c’è spesso vento e la temperatura non è proprio quella che intendiamo per fare il bagno a mare. Ma tutto questo è forse la loro parte più preziosa, perché sono rimaste praticamente intatte e bellissime.

Con la voglia di tornare

Cinque giorni sono pochi per visitare una regione come questa, la prossima volta ci riserveremo sicuramente un po’ di più tempo. In ogni caso è stata una bellissima esperienza, tra il nostro villaggio Iris Parc Le Ty Nadan di Vacansoleil e il territorio intorno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.