Blog, Consigli
comments 53

Bonus Vacanze in Italia: come funziona e i requisiti necessari

bonus vacanze

Con il Decreto Rilancio arriva il tanto sperato Bonus Vacanze per dare un po’ di aria al turismo in Italia. Sembra proprio che la parola vacanza farà ancora parte della nostra prossima estate, e pure dell’autunno, dopo la chiusura totale dovuta all’emergenza coronavirus. Sulla base di quanto riportato sullo schema di Decreto Legge e delle prime interpretazioni che sono state date allo stesso, cerchiamo di capire in breve cosa è questo bonus vacanze e quali sono i requisiti necessari per usufruirne:


  • 500 Euro per ogni nucleo famigliare (uguale per 1, 2, 3 o + figli)
  • 300 Euro per i nuclei di 2 persone (anche 1 adulto + 1 figlio si presume)
  • 150 Euro per una persona singola (presupponiamo un single)

L’importo verrà corrisposto sotto forma di credito. In pratica la struttura vi farà uno sconto fino all’80% dell’importo, nel caso della famiglia pari ad € 400 (importo che poi verrà riconosciuto all’albergatore come credito d’imposta), gli altri 100 Euro li detrarrete dalle tasse (nel 2021) come credito di imposta. In pratica nell’immediato avrete solo uno sconto massimo di € 400.

Come funziona il Bonus Vacanze in breve

Quali sono le condizioni per avere il bonus vacanze in breve?

  • Vacanza da fare in Italia dal 1 luglio al 31 dicembre 2020
  • ISEE aggiornato inferiore ai 40.000 Euro
  • 500 Euro / famiglia (uguale per 1, 2 + figli) oppure 300 Euro / genitore single con 1 figlio
  • 1 sola struttura turistica (albergo, b&b, etc.)
  • 1 sola fattura
  • no acquisto da portali prenotazione se non agenzie
  • dotarsi di identità elettronica SPID
  • scaricare e utilizzare la app del Ministero dei Beni Culturali e Turismo che registrerà i dati del beneficiario (disponibile da metà giugno) e che produrrà un QR code da presentare alla struttura per godere dello sconto
  • valido solo nelle strutture aderenti
viaggi vacanze famiglie

Il dettaglio con i requisiti per usufruire del bonus vacanze

Il bonus sarà usufruibile dal 1° luglio al 31 dicembre 2020.

Bisognerà avere un ISEE inferiore a 40.000 Euro

I servizi di ospitalità dovranno essere offerti in Italia da imprese turistico ricettive (alberghi, villaggi, camping, etc.) e dai b&b (a norma di Legge). Non si capisce se le case vacanze rientrano nella possibilità di accettare il bonus vacanze ma è stato indicato il codice Ateco 55 (alberghi e strutture simili) dal Ministro Franceschini, perciò teoricamente dovrebbero rientrare. Perciò se vorremo usufruire di questo bonus vacanza dovremo assolutamente fare le vacanze in Italia.

Quello che spendete lo dovete spendere in un unico posto (un albergo o un bed and breakfast), sono quindi esclusi spostamenti tra più strutture, ad esempio un tour con più tappe.

Il totale che avete pagato dovrà essere documentato da un’unica fattura elettronica o documento commerciale (scontrino elettronico) nel quale sarà indicato il codice fiscale di chi beneficerà del credito che può essere un’unica persona.

Il pagamento dovrà avvenire senza l’utilizzo di soggetti di mediazione, ci viene in mente booking ad esempio oppure la classica prenotazione online su expedia o altro (ma siamo in attesa di specifiche), che non sia un’agenzia di viaggio o un tour operator. Sarà quindi possibile andare in agenzia e prenotare la propria vacanza preferita.

Dove andare con il buono sconto per le vacanze?

Se vorremo usufruire di questo bonus dovremo per forza restare in Italia ma non c’è problema, le destinazioni possibili sono tante e molto piacevoli. Potremmo decidere di andare in vacanza sulle montagne della Lombardia, optare per il Gargano o il Salento, magari in Friuli Venezia Giulia, meta meno frequentata ma molto invitante con destinazioni di montagna e mare, guarda in questa sezione dedicata alle destinazioni in Italia, non manca di certo la scelta.

vacanze mare bonus gargano
Il mare del Gargano

Nessuna agevolazione in più per le famiglie con due, tre o più figli.

Ancora una volta ci rammarica leggere che non c’è alcuna agevolazione aggiuntiva per le famiglie (come la nostra ad esempio) che hanno 2, 3 o più bambini. Effettivamente dobbiamo purtroppo constatare che avere più di un bambino in Italia è veramente dura e soprattutto le agevolazioni per le vacanze sono praticamente nulle. Un invito sottinteso a chi volesse avere più figli (o già li ha) ad emigrare verso l’estero?

Con il bonus vacanze di fatto l’affare migliore lo fa chi ha un solo figlio, chi ne ha due deve ridurre il budget, chi ne ha tre o più forse è meglio che se ne resti a casa? 500 Euro sono e 500 Euro restano, senza alcuna differenza. Ma noi sappiamo molto bene quale sia la differenza, e i costi, per fare una vacanza quando sei in quattro o in cinque, a iniziare dalla disponibilità di camere familiari sufficientemente capienti, sempre così scarsa.

Poco amore da questo Governo per le grandi famiglie? Mica ci staranno dicendo che prima di fare i figli dovevamo pensare ad essere ricchi? Certo la situazione non è facile ma ci aspettavamo forse un’attenzione maggiore.

53 Comments

  1. Avatar
    Valentina says

    Buon pomeriggio, vi seguo spesso sia su Facebook che Instagram e mi piace molto ascoltarvi, leggere i vostri articoli e vedere la vostra quotidianità con 3 figli.
    Purtroppo però mi spiace leggere “solo 500 euro per le famiglie”.per me 500 euro non sono pochi, con questi soldi 2 anni fa abbiamo fatto, io mio marito e mio figlio (la seconda era nella pancia) , 5 giorni e 4 notti in un bellissimo B&b in Umbria, è un’iniziativa per il turismo italiano, ed è giusto che venga usufruito SOLO sul suolo italiano.
    Inoltre a Maggio saremmo dovuti andare a Napoli e con 500 euro 5 notti sarebbero state pagate in 4, ripeto il “solo” mi lascia l’amaro in bocca.
    Concludo dicendo che se il Covid-19 non fosse esistito le persone e famiglie in vacanza sarebbero andate comunque senza neanche pensare ad un possibile buono.
    Spero un giorno di riuscire a partecipare ad un viaggio organizzato da voi.
    Valentina

    • Fabio

      Ciao Valentina, non è scritto da nessuna parte “solo 500 Euro”, è scritto “nell’immediato avrete solo uno sconto massimo di € 400” in quanto la parte restante andrà detratta dalla dichiarazione dei redditi nel 2021.
      500 Euro sono un’ottima iniziativa, senza dubbio, ci dispiace che chi ha 1 figlio o 3 o addirittura 4 possa disporre della stessa detrazione, non ci sembra giusto, solo questo 🙂
      Ci farebbe molto piacere avervi con noi!

      • Avatar
        milena palermo says

        Buongiorno, secondo voi si puo’ prenotare tramite Lidl Viaggi?

    • Avatar
      Lara says

      Si, pero eravate in 3. Essere in 5 cambia un po’ le cose…Io ne 3 di figli e so di cosa parlo.

  2. Avatar
    Anna says

    Buonasera, avendo giá prenotato e pagato la caparra a Gennaio per le vacanze di Luglio, possiamo comunque usufruire del bonus?

    • Avatar
      Francesca says

      Ma quindi c e l obbligo di prenotare tramite agenzia o tour operator? Se io vado in beb prenotando direttamente da loro telefonicamente nn va bene?

      • Fabio

        No, non dovrebbe esserci questo obbligo di prenotazione tramite agenzia per usufruire del bonus vacanza.

    • Avatar
      Daniela says

      Anche io sono nella stessa situazione, prenotato a gennaio con caparra per luglio.
      Non ho capito se potro’ usufruire del bonus.
      Qualcuno sa dirmelo. Grazie.

    • Avatar
      Eleonora says

      Anch’io sto cercando risposta a questo quesito…. grazie

  3. Avatar
    Letizia says

    Ciao, credo ci sia un refuso. Hai scritto che serve un isee (la seconda volta) inferiore a 50000€ anziché 40000€.

    Hai ragione, per una vacanza in 3/4/5 cambia molto il prezzo!

    Peccato non si possa prenotare, magari tramite un portale, più strutture per fare in viaggio itinerante. Io purtroppo perderò anche dei soldi per un viaggio già prenotato …

  4. Avatar
    Luisa says

    Da mamma di 4 figli condivido appieno… Noi in htl siamo costretti a prendere due camere, saremmo quindi due famiglie da tre, e “sarebbe stato opportuno considerarlo.. Ma il decreto in questo caso, credo sia mirato ad aiutare il turismo e non le famiglie con figli, infatti se non sbaglio che il contributo per i bambini sotto i 14anni è stato respinto

  5. Avatar
    Gennaro says

    Quindi posso avere lo sconto al lido per l’ombrellone stagionale? Posso andare direttamente dal gestore del lido?

    • Avatar
      Ilaria says

      Non ho capito come funziona la prenotazione: il rimborso si ha solo se si prenota tramite agenzia o tour operator, o anche se prenoto contattando direttamente la struttura? Grazie per gli utilissimi consigli di viaggio!

  6. Avatar
    Marzia Crali says

    Ciao e grazie del vostro immediato aggancio alla novità del decreto. Una domanda. Il bonus Non si può usare prenotando tramite siti dedicati (booking, Expedia ecc). Ma se io, autonomamente, contatto la struttura e mi accordo con la stessa per il prezzo? Beneficio del bonus? O solo passando attraverso agenzia? Grazie mille

  7. Avatar
    francesca says

    Per la richiesta invece non si sa ancora come andra fatta?si dovrà certamente fare prima di partire con qls da esibire all albergatore se no la vedo difficile ottenere lo sconto

  8. Avatar
    Andrea says

    Scusate ma come funzionerà? Si va in vacanza, si pagano per esempio 800 € e se si hanno i requisiti (isee inf. a 40.000) ti rimborsano 500 €? Oppure al momento del pagamento la struttura ti toglie direttamente i 500€?

  9. Avatar
    Simona says

    Ma chi ha prenotato un appartamento ed uno stabilimento balneare?
    Non si potrà usufruire del bonus?

  10. Avatar
    Giovanni says

    Mi dispiace scriverlo ma questa è la ennesina cretinata di qualche incompetente del settore turistico. Ma la struttura cone paga il personale, le utenze I fornitori con il credito d’imposta? Forse sono io che non ho capito!

    • Fabio

      Noi che nel turismo ci lavoriamo lo abbiamo capito eccome. Il bonus di fatto lo anticipa la struttura per 400 Euro. Ci chiediamo però, se la struttura è già in difficoltà a causa dell’emergenza e non se ne fa nulla di crediti di imposte, gli conviene ancora?

  11. Avatar
    Valentina says

    In effetti è una bella iniziativa. 400 € di sconti sono una bella cifra. Soprattutto per chi prenota 1 camera con letto aggiunto. In pratica per 2 adulti ed un bambino è ottimo. Per noi che siamo 2 adulti e 3 figli sarà senz’altro differente. Meglio di niente è vero ma spero vivamente che non ci siano aumenti intorno ai 400 € così come invece prevedo.

  12. Avatar
    Rinaldo says

    io non ho capito… al momento di pagare e sufficiente presentare il documento isee

  13. Avatar
    Alessia says

    Non siamo mai contenti! C’è la possibilità di riceve €500 (400 + 100 da detrarre) per fare una vacanza, ben venga! Se hai più di un figlio(come me per esempio) prenoti per meno tempo. Dov’è il problema?!? L’altra opzione era non ricere niente! Questa iniziativa da la possibilità di fare una vacanza a chi non ha mai potuto permettersela! Magari proprio a chi ha più di un figlio! Siamo diventati un popolo di pretenziosi!

    • Fabio

      Nessuno dice il contrario, abbiamo unicamente sottolineato la necessità di una maggiore equità. Penso che sia giusto che ognuno esprima il suo parere.

  14. Avatar
    Chiara Cescut says

    Buongiorno, io ho prenotato con Booking in un albergo diffuso con possibilità di cancellazione gratuita, ma il pagamento avverrà in struttura. Posso usufruire del Bouns? In caso contrario mi conviene cancellare la prenotazione e contattare direttamente la struttura per prenotare?

  15. Avatar
    MICHELA says

    Eh già la penso proprio come voi sul fatto che avere più di 1 figlio non viene riconosciuto nulla di più… anche io 3 bambini e il costo e la possibilità di trovare camere capienti…
    per il voucher quindi non si può prendere in affitto un appartamento anche se tramite agenzia?

  16. Avatar
    Alice says

    Noi abbiamo già prenotato a Riccione cn caparra la seconda settimana di luglio secondo lei è possibile usufruire del bonus farò l’isee intanto sperando ci siano maggiori chiarimenti 😉

  17. Avatar
    Tamara says

    Purtroppo tanta confusione… Come del resto per tante altre agevolazioni…
    In questo modo sperano che le persone si arrenderanno e non usifruiranno dei contributi.
    Dato di fatto anche che i bambini siano un “argomento” un po’ abbandonato dal nostro Stato…
    Che tristezza..
    Ben vengano comunque i contributi…
    Fossero piu facilmente accessibili, sarebbe meglio…

  18. Avatar
    Tania Bastoni says

    Attenzione: penso che l’albergatore (a prescindere si prenoti direttamente oppure attraverso agenzia) possa rifiutarsi di aderire a questa iniziativa. Per il momento ho trovato in rete notizie molto discordanti. Conviene telefonare in struttura e specificare che si vuole usufruire del bonus prima di partire. Non è detto tutti i proprietari di pensioni, hotel e b&b siano disposti a fare da “banca” allo Stato … e vi ritrovereste a dover pagare l’intera vacanza.

  19. Avatar
    Giuliana says

    Ma la struttura e’ obbligata ad accettare il buono?
    Penso soprattutto a prenotazioni prese a Gennaio dove già si è applicato uno sconto sul prenota prima .Ora anche anticipare 400€ allo stato mi sembra troppo gravoso! Il ministro Franceschini in una videoconferenza ha invece già chiarito che sono comprese tutte le attività con codice ateco 55… quindi anche le case vacanze. Dovrebbero restare esclusi gli affitti breve periodo tra privati.

  20. Avatar
    Giada says

    Salve, ma tutte le strutture dovranno accettare il bonus?non possono rifiutarsi giusto?

  21. Avatar
    Federico says

    Buonasera
    mi domandavo se per la stagione estiva da giugno a settembre prenoto un ombrellone con lettini stagionali in uno stabilimento balneare del mio comune di residenza, ho diritto al bonus vacanza?

    • Fabio

      Non è stato specificato ma non sarà da richiedere con ogni probabilità, si farà tutto con la struttura.

  22. Avatar
    Chiara says

    Salve, mi chiedevo in un nucleo familiare di 4 persone che quindi ha diritto a 500 euro, se ad andare in vacanza sono solo in due componenti del nucleo, si può usufruire del bonus completo al pagamento oppure solo per i due componenti che hanno fatto la vacanza

  23. Avatar
    Alice says

    Buongiorno, io ho una domanda, circa questo Bonus Vacanze. Essendo già a fine giugno, spero le cose siano un pochino più chiare, ma preferisco chiedere per sentire anche il vostro punto di vista.
    Se prenoto in un albergo aderente all’iniziativa, e pago una caparra al momento della prenotazione, per poi saldare il conto in loco, il bonus vacanze mi viene applicato alla fattura, oppure no?
    Nel sito dell’agenzia delle entrate non viene specificano nulla, se non “Le spese devono essere sostenute in un’unica soluzione per i servizi resi da una singola impresa turistica”, ovvero essendo in 4 membri famigliari, solo uno di noi la può utilizzare in un’unica struttura. Mi chiedo però se quel UNICA SOLUZIONE faccia riferimento a un pagamento che non va diviso, tra caparra e saldo in struttura.

    Grazie in anticipo

    • Avatar
      Dora says

      Stesso dubbio ho anche io avendo effettuata una caparra. Non saprei

      • Avatar
        Alice says

        Chiedendo un po’ in giro, mi è stato detto che anche se viene pagata una caparra, l’hotel emette un’unica fattura sul posto, e sarà poi da quell’unica fattura che verrà detratto il Bonus.
        Speriamo sia tutto più chiaro a breve

  24. Avatar
    Rachele says

    Buongiorno a tutti.. ho anche io una domanda, già letta sopra ma che non ha ricevuto risposta. Secondo voi è possibile prenotare tramite le offerte di aziende con Lidl, Eurospin, MD, Esselunga ecc? Trovando insomma l’offerta sui loro siti e/o volantini?

  25. Avatar
    Carmen says

    Salve io che prendo il reddito di cittadinanza posso chiederlo questo bonus?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.