Blog
comments 2

Barca a vela, volare a pelo sull’acqua

blogger in barca a vela

Volare in barca a vela a Genova, mamma prova la barca

Come ogni volta prima di salpare, in barca si respira una gran emozione.
Ogni volta, dal piu’ anziano al piu’ giovane sono tutti un po’ nervosi e agitati, ogni volta e’ una nuova esperienza.


Dopo aver dormito nella nostra piccola barca a vela ormeggiati al Porto Antico di Genova, per me e’ la seconda esperienza, molliamo le cime ed accendiamo il motore, in porto non c’e’ la libertà di muoversi ed issare le vele.
Anche il porto ha il suo fascino se visto da un’angolazione diversa. Le navi da crociera come le navi merci sono un gran lavorare, uomini di tutte le nazionalità si incontrano in questo luogo per condividere un’esperienza. Passiamo davanti a questi giganti del mare, che da cosi’ vicino sembrano enormi, salutiamo a braccia alte questi operai, che divertiti contraccambiano.
Appena abbiamo un po’ di autonomia, alziamo le vele, ed inizia la magia.
Il nostro capitano, un signore di mezza eta’ sui generis ci spiega la sua esperienza in mare, si muove disinvoltamente in quella che per lui e’ una seconda casa, mentre noi siamo un po’ rigidine.

Pian piano il mare calma i nostri animi, ci rilassiamo, questo lento cullare ci mette a nostro agio. Vediamo Genova da un’angolazione diversa, sempra cosi’ bella, cosi’ grande, cosi’ signorile.
Il mare si calma e il capitano decide che possiamo provare e timonare la nostra barca. C’e’ chi si sente sicura e timona con grande controllo, chi e’ alle prime armi ma subito capisce come funziona e chi come me va nel panico, non sono una grande marinaia!
Dopo due ore di navigazione con un mare a tratti molto agitato arriviamo fino a Camogli, la baia e’ tranquilla, e’ il luogo ideale per virare e tornare verso Genova.
Ci attendono altre due ore immersi in questo blu che ci toglie il fiato.
Pranziamo a bordo con delle tipicita’ genovesi, focaccia (semplice e alla cipolla), fave e salame.
Un pranzo semplice che pero’ in mezzo al mare acquista quel qualcosa che lo rende speciale.
Questa seconda esperienza in mare aperto, mi rende la barca a vela sempre piu’ interessante.
Voglio provare ad andarci tutti assieme, sono sicura che la libertà che la barca regala sarebbe un’esperienza indimenticabile per i miei piccoli.

 

Informazioni pratiche

L’esperienza in barca a vela e’ stata organizzata da Bluewago , portale turistico per chi ama il mare e le sue coste, che ha noleggiato per noi una barca a velo a 6 posti (non vi preoccupate nonostante gli spazi siano ridotti c’erano ben tre bagni 🙂 ) con Arudel Genoa.
Per i piu’ esperti si puo’ noleggiare la sola barca a vela mentre per chi come noi e’ alle prime armi puo’ noleggiare la barca con lo skipper.
Vi consiglio di provare un week end anche solo una notte, cosi’ da testare se e’ un’esperienza che fa per voi, magari quando il mare e’ calmo ed il meteo favorevole

Per informazioni sulla città di Genova questo è il portale di informazione turistica, per informazioni turistiche sul porto questo invece è l’indirizzo giusto

2 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.