Blog
comments 10

Amsterdam con bambini

amsterdam

Scoprire Amsterdam in vacanza con i bambini

Biciclette e canali, dappertutto, é l’immagine che ti lascia Amsterdam, ma anche gli ordinati contrasti di una grande capitale europea di quasi un milione di abitanti. Perfetta per un viaggio con i bambini. Ci siamo stati più volte, l’ultima con un grande gruppo di famiglie.

viaggio ad amsterdam

Con altre famiglie ad Amsterdam

Qui si arriva in aereo atterrando allo Schiphol, una grande stazione aeroportuale tra le più avanzate in Europa, in relazione ai servizi disponibili per le famiglie e i bambini ci sentiamo di dargli quattro stelle abbondanti, ne abbiamo già parlato in un post dedicato agli aeroporti family friendly. Volendo è anche possibile atterrare con i voli low cost ad Eindhoven, poi sono meno di due ore di treno per Amsterdam.

Il trasferimento sino in centro si può fare con il treno, giunti in città una delle cose più simpatiche che ci colpisce appena messo il naso fuori dalla stazione dei treni é il parcheggio multipiano, solo che non ci sono le macchine, ci sono le biciclette, una marea di biciclette ! La città é molto animata, un turbinio di pedoni, bici, auto e barche sui canali, meglio fare una pausa in albergo o appartamento che sia e lasciare i bagagli prima di mescolarsi alla gente olandese per scoprire il centro.

Per muoversi in città suggeriamo di dotarsi di un biglietto giornaliero per 24 ore, il costo è di circa 7,50 Euro per gli adulti e 2,60 Euro per i bambini. Lo prendi nell’edificio bianco sulla sinistra subito fuori dalla stazione dei treni. Yi puoi muovere in tutta la città liberamente tra tram, bus e metro. Ricordati di fare sempre il check in e il check out quando sali o scendi sui lettori vicino le porte di ingresso di bus e tram, o ai cancelletti in metro.

Se per caso optate per un alloggio in locazione, così come abbiamo fatto noi, ci sono ottime probabilità che l’approccio con le ripidissime scale di accesso ai piani superiori, valige a mano, sia un’esperienza indimenticabile. Scordatevi i nostri vani scale condominiali, sono strette, ripidissime e senza pianerottoli di sosta, talvolta pure si aggiunge qualche pedata a zampa d’oca per rendere tutto più semplice…attenti ai bimbi! D’altronde se l’edificio é d’epoca c’è poco da fare, sono tutti così, in compenso, se avrete un pizzico di fortuna, l’abitazione prospetterà su di un canale, la vista e l’atmosfera tipica saprà compensare la fatica della rampa di scale.
Amsterdam é una città che offre molto per i bambini e la famiglia in generale, solo qualche giorno di permanenza potrebbe non bastare, al caso é un buon motivo per ritornarci.

La Venezia del nord é entusiasmante per i piccoli viaggiatori già di per se stessa. I canali con le Houseboats, i ponti, le biciclette e le piste ciclabili ovunque, i fiori sempre presenti, le case che sembrano uscite da una favola, tutte storte come quelle che disegnano i bambini, i parchi giochi presenti in diversi punti della città, rendono la visita piacevole anche per chi di particolari architettonici ed opere d’arte, ancora data l’età, non si intende.

Ad Amsterdam, specie se ci arrivi con i bambini, devi passare dalla casa di Anna Frank, Prinsengracht 263-267, più per il valore simbolico e magari, come abbiamo fatto noi, approfittare dell’occasione e spiegare ai piccoli la sua vicenda. Poco distante la casa sul canale e il museo dedicato, dietro la grande chiesa, c’è una statua in metallo con la raffigurazione di Anna, commovente, con un tulipano sempre appoggiato ai suoi piedi.

casa anna frank amsterdam

La porta della casa di Anna Frank ad Amsterdam

Se fai un giro in città non perderti il Begijnhof , un cortile interno con una magica atmosfera dei tempi passati, da vedere la chiesa interna e una delle case in legno tra le più antiche della città.

Ma Amsterdam ci lascia stupiti anche per i servizi e l’attenzione nei confronti dei bambini e dei loro genitori, sui tram si sale a passeggino aperto ed all’interno alcuni stalli sono a loro riservati, in fila per entrare al Museo Van Gogh un’assistente scorre le persone che attendono e se ci sono dei bimbi piccoli accompagnano i genitori all’ingresso riservato alle famiglie, no fila, no stress per i piccoli ed i loro accompagnatori. Al museo Van Gogh di Amsterdam é inoltre possibile ritirare al banco informazioni all’ingresso un depliant per organizzare una vera caccia al tesoro con i bambini, i quali, completando il percorso e riconoscendo le diverse opere del celebre artista tra le sale del museo, riceveranno anche un piccolo omaggio. P.S. dai 6 ai 12 anni, tutto gratis.

La visita dei parchi cittadini è un’altra esperienza piacevole per chi ha dei bambini. Al Vondelpark, proprio in centro e vicino all’alloggio lowcost di cui sotto, ci sono diverse aree dedicate al gioco per i bimbi, chiaramente suddivise per fasce di età. Si possono vedere bambini che in numero di tre o quattro sono trasportati sui vialetti dalle loro nanny dentro a dei grandi carretti di legno, oppure le bimbe che, vestite da principesse, qui non ci si traveste solo a carnevale ma quando se ne ha voglia, giocano placidamente al castello prendendo un the tra principesse.
All’Amstelpark, poco fuori Amsterdam ma facilmente raggiungibile con il tram, c’è uno spazio enorme dedicato all’infanzia con attrezzature ludiche giganti ed un simpatico signore che conduce un trenino a motore zeppo di bambini, ci sono anche gli animali della fattoria, si possono conoscere da vicino ed accarezzare, sempre che gradiscano, entrando nei recinti a loro riservati.

Sicuramente una tra le dieci cose da fare ad Amsterdam durante una vacanza con i bambini é la visita di Nemo, un museo della scienza interattivo, ne abbiamo già parlato approfonditamente in questo post.
Vicino c’è anche il Museo Marittimo (adatto a bambini da 6 anni in su a mio parere) con il De Amsterdam, ricostruzione fedele di un veliero della Compagnia delle Indie Orientali del diciottesimo secolo, i bambini si divertiranno un sacco ad esplorare tutta la nave, dal ponte di comando ai livelli inferiori con i cannoni e la stiva merci, sino ai locali dedicati al comandante a poppa. Interessante per i giovanissimi turisti in vacanza anche il vicino museo marittimo con numerosi modelli in scala di navi d’epoca e diverse attività e mostre a loro dedicate.
Il Tropenmuseum, esposizione permanente dedicata alle conoscenza della storia delle popolazioni mondiali (etnologia), é un’interessante percorso alla scoperta delle civiltà del pianeta terra, attuali e passate, attraverso ciò che inquadra la loro vita sociale, casa, cibo, abbigliamento, arte. La mostra é del tutto adatta ai bimbi che potranno entrare nelle abitazioni ricostruite, toccare con mano diversi oggetti ed imparare in modo interattivo a conoscere i diversi popoli del mondo. All’interno del museo c’è pure il Tropenmuseum Junior, una mostra particolarmente coinvolgente e creata apposta per i bimbi dai 6 ai 13 anni di età.

L’Artis Royal Zoo di Amsterdam, sebbene il biglietto d’ingresso non sia proprio economico, più o meno 70 Euro per una famiglia di due adulti e due bambini, é molto coinvolgente per i piccoli viaggiatori e ben curato, prendete a noleggio il carrello per i bambini all’ingresso, vi risparmierà un bel po’ di fatica quando più tardi saranno stanchi e chiederanno di stare in braccio. In questa sede c’è anche un museo interessantissimo per chi vuole scoprire il mondo microscopico: Micropia. Museo adatto a bambini dagli 8 anni in su.


L’esperienza più coinvolgente che potrete fare ad Amsterdam è quella di vivere la città al 100%, per farlo é sufficiente che prendiate a noleggio un bicicletta nei diversi negozi che offrono questa opportunità, i seggiolini per i bambini tra l’altro non mancano mai, al caso portatevi un caschetto da casa, noi ci siamo innamorati della serie Janod e non ce ne sepacasco bambina biciriamo più,
neppure in viaggio. Ad Amsterdam abbiamo optato per Mc Bike , hanno diversi punti noleggio distribuiti sul territorio ed una buona disponibilità. Cominciate ad esplorarla pedalando sulle piste ciclabili che coprono tutto il territorio urbano, tra semafori e passaggi riservati alle due ruote. Sarà divertente sia per voi che per i vostri piccoli che finalmente potranno conoscere una città da un punto di vista privilegiato e divertente, lasciando quel minimo di fatica in più a mamma e papà.
Lasciamo Amsterdam con un pizzico di nostalgia, una grande e bella città sospesa tra il mare e la terra, i ponti ed i mulini della prima periferia, i fiori, bellissimo il mercato sul canale, ed il verde dei parchi, una capitale a misura d’uomo dove anche i poliziotti stanno sulla loro mountain bike con tanto di sirena, se piove si va in bici con l’ombrello ed i piccoli nel rimorchio coperto, una destinazione realmente a misura di famiglia. Ciao Amsterdam alla prossima. Se ti interessa un tour in Olanda leggi la nostra esperienza.

Dormire ad Amsterdam low cost

Abbiamo citato la possibilità di prendere un appartamento in affitto, HomeAway e Airbnb sono i principali portali di riferimento. Un’altra opportunità è costituita dagli ostelli adatti anche a ospitare le famiglie. Amsterdam Vondelpark della catena Stayokay è una bella struttura adatta anche a chi viaggia con bambini, ci sono i letti piccoli che è possibile aggiungere nella stanza dei genitori, il wifi ed il noleggio biciclette. Ci abbiamo dormito a dicembre 2016. Leggi anche il nostro post Amsterdam lowcost.

StayOkay Vondel Park

Esterno StayOkay Vondel Park

Mangiare ad Amsterdam

Durante il nostro ultimo viaggio in città ci siamo trovati molto bene al ristorante The Pool, un ambiente colorato e family friendly, prezzi accessibili e pizza accettabile per essere in Olanda 🙂 E’ molto comodo da raggiungere in quanto adiacente alla fermata della Metro che ti porta alla stazione centrale in 5 minuti.

Tweet about this on TwitterShare on FacebookPin on PinterestShare on LinkedInEmail this to someone

10 Comments

  1. Giorgia says

    Salve, bellissimo articolo.
    Volevo chiedervi in che periodo siete andati ad Amsterdam. Vorrei organizzate per la primavera ma è sempre difficile trovare volo economici

    • Giulia

      Ciao Giorgia, noi stati in primavera e abbiamo volato con Transavia (non era un volo proprio economico 600 euro) 🙁

  2. Stefania says

    Ciao Giulia,
    ho acquistato i voli subito dopo avere letto i consigli sul tuo blog (grafica pulita, foto perfette, consigli saggi) ma ho poi realizzato che il tuo racconto é per la stagione mite e non per l’inverno! Andremo a Gennaio…farà molto freddo. Niente bici? Che consigli hai per un periodo dell’anno diverso? Non vogliamo stare chiusi in camera con il naso dietro un vetro!

    • Giulia

      Ciao Stefani, in realtà noi andremo anche dal 8 dicembre al 13. Effettivamente caldo non farà ma considera che ci sono un sacco di attrazioni al chiuso. In giro basta essere vestiti bene, ci saranno 0 gradi. Io spero che a dicembre nevichi ma mi hanno già detto che è improbabile 🙁

  3. laura rocchi says

    ciao, sto organizzando per un giro in Olanda con la mia famiglia, a settembre, ho visto che non hai parlato del quartiere a luci rosse. Io non sono particolarmente bacchettona ma preferirei evitare di trovarmi davanti ad una vetrina con una ragazza svestita dentro, col mio bimbo di 9 anni. Quali strade è meglio evitare?

    • bambiniconlavaligia
      bambiniconlavaligia says

      Ciao Laura! Quando esci dalla stazione centrale ad Amsterdam è la zona di fronte a te, ma sulla sinistra, è segnata comunque nelle mappe turistiche.

  4. Laura says

    Ciao, ma quanti giorni è opportuno dedicare ad amsterdam? Con noi ci sono bimba di tre anni e sorellina di 4 mesi? Poi considero un gita di giornata nello waterland
    Grazie

    • bambiniconlavaligia
      bambiniconlavaligia says

      Ciao Laura, per Amsterdam almeno due o tre giorni 🙂

  5. Giuseppe says

    Ciao Fabio, sono Giuseppe e ho prenotato una settimana ad Amsterdam con tutta la famiglia (io, mia moglie, una bimba di 4 anni, un maschio di 11 e una ragazza di 18). Sarebbe la nostra prima vacanza tutti insieme fuori dall’italia. Avrei davvero tante domande da porti principalmente sui costi giornalieri per cibo, spostamenti e visite a qualche museo, avendo un budget non proprio alto (abbiamo affittato un appartamento) e soprattutto per quanto riguarda la sicurezza.

    • bambiniconlavaligia
      bambiniconlavaligia says

      Ciao Giuseppe, nei nostri post su Olanda e Amsterdam trovi molti spunti e risposte alle tue domande. In termini di sicurezza noi non siamo le persone giuste però 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *