Blog
Leave a comment

Alhambra: il gioiello rosso di Granada

Alhambra Granada

Forse una delle città più visitate dell’Andalusia è proprio Granada. Situata ai piedi delle montagne della Sierra Nevada, deve la sua notorietà alla cittadella fortificata che prende il nome dal colore rosato delle sue possenti mura, e al tramonto l’effetto è ancora più evidente. L’Alhambra è una di quelle attrazioni imperdibili in Spagna e pertanto scopriamo come visitarla anche con i bambini, quali sono le cose più importanti da vedere e come farlo in famiglia.

alhambra

Il complesso dell’Alhambra a Granada

Alhambra: cosa è?

E’ una vera e propria città fortificata costruita dagli arabi in epoca medioevale, oggi patrimonio riconosciuto dall’Unesco. Ultima roccaforte del dominio arabo in Spagna sino al termine del 1.400, è stata per centinaia di anni un simbolo militare e politico dell’occupazione musulmana in occidente. Ma l’Alhambra è anche molto altro. Non è solamente una grande, anzi grandissima fortezza di oltre 100.000 metri quadri, è un esempio unico di arte e bellezza, all’epoca una vera e propria città con tanto di scuole, negozi, un centro urbano medioevale praticamente indipendente.

I re arabi che l’hanno creata hanno voluto realizzare non solo un semplice castello e una residenza reale, ma anche un esempio di quelle che era la cultura e soprattutto l’arte che arrivava dall’oriente. Quando se ne andarono gli arabi, gli spagnoli restarono a bocca aperta davanti alle decorazioni, all’armonia architettonica, un po’ come possiamo fare ancora oggi quando visitiamo le stanze, i cortili e giardini della fortezza. Impossibile sfuggire alla bellezza dell’Alhambra, una delle attrazioni più visitate dell’Andalusia e di tutta la Spagna

Cosa non perdere all’Alhambra

Una delle cose da non perdere durante una visita all’Alhambra di Granada è l’Alcazaba. Si tratta della cittadella fortificata con le mura e le torri principali, tra le quali la torre Bermejas, la più conosciuta e possente, guarda e controlla la città sottostante da una posizione di privilegio.

C’è il Palazzo di Carlo V, realizzato successivamente alla riconquista della città da parte degli spagnoli è un esempio di architettura unica, ispirata tra l’altro allo stile rinascimentale italiano. Veramente unico il colonnato circolare interno.

Il Palacio de Generalife era la residenza estiva dei sultani, la sua caratteristica principale sono i bellissimi giardini con piante, vasche e fontane. L’elemento acqua è presente costantemente, il continuo sottofondo, tra portici e colonnati, crea un ambiente unico e indimenticabile.

decorazioni alhambra

Decorazioni in stile arabo

Il Palazzo di Nasrid era la casa dei sultani. Decorazioni geometriche di incredibile bellezza, sale e colonnati, archi e elementi decorativi si susseguono in un crescere di bellezza. Da non perdere la fontana dei leoni intagliati nella roccia viva.

Come visitare l’Alhambra con bambini

Per limitare l’effetto del caldo e della stanchezza sui bambini è meglio iniziare a visita già al mattino presto, quando sono più freschi, magari dalle attrazioni più noiose per loro, come i palazzi, lasciando le fortificazioni e le torri per ultime, dove sicuramente si divertiranno maggiormente e avranno più spazio per muoversi liberamente. Porta sempre delle borracce d’acqua fresca con te.

Se hai dei bambini piccoli scordati di visitare l’Alhambra interamente con il passeggino, dovrai lasciarlo spesso ai cancelli di ingresso e pertanto attrezzati in tal senso. Prendetevi il vostro tempo e soprattutto il tempo dei bimbi, si può visitare l’Alhambra con i bambini ma non è detto che si debba vedere TUTTO, magari è una buona opportunità per tornare a fare questo viaggio.

Una visita guidata è sempre un valore aggiunto quando si viaggia con i bambini. La guida è spesso in grado di personalizzare l’esperienza proprio in base al fatto che sono presenti i piccoli, rendendo coinvolgente, e sicuramente meno pesante, l’esperienza anche per loro. Musement è un sito web utile in questo caso a trovare e prenotare un’esperienza all’Alhambra per tutta la famiglia, bimbi compresi.

Per visitare il complesso turistico i biglietti costano € 14 ad adulto, include la cittadella dell’Alcazada, il Palacio di Nasrid e il Palacio de Generalife. I bambini sotto i 12 anni hanno l’ingresso gratuito (bella sta cosa ragazzi), l’ingresso al palazzo di Nasrid è ad orario fisso, tienine conto nella tua programmazione, magari fallo per primo con i bambini più freschi.

Tweet about this on TwitterShare on FacebookPin on PinterestShare on LinkedInEmail this to someone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *