Parchi
Leave a comment

Al Bioparc di Valencia per conoscere gli animali

bioparc bambini

Bioparc di Valencia: Un paradiso naturale al centro della città

Uno dei tanti motivi per visitare Valencia è proprio il suo Bioparc. Infatti, è uno dei parchi zoologici più moderni al mondo e unico nel suo genere. Bandite gabbie, reti e recinzioni, gli animali vivono negli ambienti naturali in semilibertà. Si parla di semilibertà perché si garantisce la tutela sia degli animali come quella dei visitatori essendo separati da delle vetrate attraverso le quali il turista può osservare gli animali. Vedere a un metro di distanza le antilopi, gli scimpanzé oppure le iene, credetemi è un’esperienza indimenticabile. E non ha nulla a che fare con la visita a uno zoo tradizionale.

offerte viaggi gruppo vacanze bambini

La missione del Bioparc di Valencia:

Il Bioparc di Valencia è molto più di un semplice parco zoologico. Ha come scopo la sensibilizzazione del pubblico sulle meraviglie della natura e come conservarle. Inoltre il parco promuove e offre un programma di reintroduzione di quelle specie animali in via di estinzione, contribuendo così attivamente alla salvaguardia della biodiversità globale.

Le attrazioni principali del parco:

Il parco copre una vasta area di 100.000m² ed è diviso in due aree principali: la Savana (savana secca, savana sahariana, savana umida, foresta equatoriale) e il Madagascar. Queste due zone riproducono quasi al dettaglio gli ambienti originali. L’area della Savana è divisa in delle microzone comunicanti tra loro dove gli animali possono muoversi liberamente, come la savana sahariana dove possiamo incontrare animali come antilopi, giraffe, rinoceronti, leoni, cinghiali e iene. All’interno di questa zona è presente uno spazio dedicato agli elefanti dove è stata riprodotta la grotta di Kitum che si trova in Kenya.  

L’ambiente dedicato al Madagascar è una zona dove si richiede una maggiore attenzione da parte dei visitatori al quale è chiesto di non mangiare o bere dal momento che non esistono delle vetrate che separano gli animali dai visitatori. Infatti in quest’area si cammina in mezzo alla natura e si può osservare da più vicino gli animali. Bere un caffè con la giraffa che ad un metro di distanza ti osserva curiosa, salutare una scimmia o vederla grattarsi la pancia, piuttosto che vedere dal vivo un enorme rinoceronte, sono solo alcuni dei motivi che spingono ogni anno migliaia di visitatori a visitare questo parco.

All’interno del parco è presente anche un Aviario dove i visitatori possono ammirare una grande varietà di specie diverse di uccelli provenienti da tutto il mondo.

I costi di ingresso e le opzioni di visita:

Il Bioparc di Valencia offre l’opportunità di acquistare i propri biglietti in anticipo, prenotando la propria entrata online, oppure comprando direttamente alla cassa di fronte all’entrata. Il costo per l’ammissione generale (da 13 anni ai 64) è di 26.9, il biglietto ridotto per i bambini dai 4 ai 12 anni è di 21€, invece per gli over 65 è di 20.6€. I bambini inferiori ai 4 anni entrano gratis, è da sottolineare che è richiesto un documento di identità per confermare l’età. Inoltre, il parco offre anche abbonamenti annuali per coloro che desiderano visitare il parco più volte durante l’anno. 

Informazioni pratiche per visitare il Bioparc:

A Valencia si arriva comodamente ed economicamente grazie alle nuove rotte aeree di Ryanair da diverse città italiane ed estere.
Abbiamo scelto un appartamento con self catering su Airbnb per dormire, in centro città e da lì con le linee di bus ci siamo mossi a raggiera per visitare Valencia. Al Bioparc ci si arriva con le linee bus 7, 17, 29, 61, 81 and 95 oppure in metropolitana con la linea 3 e 5 stazione Nou d’Octubre. Vi consigliamo di visitare il sito web del Bioparc per ottenere altre informazioni utili come gli orari. Noi siamo stati fortunati durante la nostra permanenza a Valencia le condizioni meteo sono state favorevoli così da permetterci di visitare tutta la città agevolmente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.