Blog
comment 1

72 ore da turisti a Lisbona

turisti a Lisbona con bambini

Sono poco più di 2 ore e mezza che separano Venezia da Lisbona con un volo TAP Portugal, merita decisamente un weekend lungo, un fine settimana da turisti anche nel mese di dicembre. Detto, fatto. Un’occhiata alla Lonely tascabile di Lisbona e via!

La Piazza do Comercio è il cuore pulsante di Lisbona. Assomiglia un po’ alla Piazza Unità di Trieste con i palazzi classici sui tre lati e il mare ad incorniciare magicamente il quarto, un fiume a dir la verità a Lisbona. E’ più grande però questa piazza, e verso terra è dominata dal grande arco, sul quale è possibile salire (a pagamento 2,50 Euro) per avere una prima vista dall’alto sulla città. Su questa piazza si affaccia anche l’ufficio di informazioni turistiche che un ottimo punto di partenza per scoprire la capitale (pure con un fornito negozio souvenir) e lo Story Center, per farsi un’idea sulla storia della città.

Santa Luzia Lisboa

La terrazza di Santa Luzia

Passando sotto l’Arco ci si può avviare verso nord in quella che è una delle zone dello shopping a Lisbona lungo la Rua Augusta. Bei negozi, specialmente le pasticcerie, e i primi tram gialli che ti attraversano la strada, impossibile non fare una foto e montarci sopra, vedi il paragrafo seguente 🙂

Lisbona sui tram gialli

E’ l’aspetto più caratteristico di questa grande città che si affaccia su di un fiume che assomiglia ad un mare, con un ponte che è similissimo a quello di San Francisco e un Cristo come quello di Rio. No, i tram gialli sono solo quelli di Lisbona. Sferragliano di qua e di là, rumorosi quando li vedi passare, scuotono anche l’anima quando ci monti sopra e ti accomodi sulle panchine di legno. Pare impossibile che così piccolini possano affrontare salite, discese, e soprattutto curve con un solo carrello centrale! Eppure lo fanno, e lo fanno bene, ce ne siamo innamorati quasi immediatamente.

azulejos

Le case con le piastrelle tipiche

E’ stato proprio un tram giallo uno degli approcci più significativi con Lisbona, il numero 12 parte da Piazza de Figueira e si arrampica sferragliando lungo i vicoli verso il castello di Sao Jorge che domina la città dall’alto. Obbligo fermarsi al punto panoramico di Portas do Sol ma non al primo spiazzo, bisogna andare un po’ avanti e fermarsi sulla seconda terrazza dopo la fermata, il punto panoramico di Santa Luzia. E’ qui che un magnifico pergolato decorato con le piastrelle azzurre portoghesi, le mitiche Azulejos, apre la vista sulla città. E’ il luogo giusto dove perdere un po’ di tempo ciondolandosi sulle panchine a godersi il panorama.

E poi giù di nuovo, con la Lisboa Card sali e scendi dai tram, bus e metro, quando vuoi, ma non bisogna dimenticarsi di passarla ai lettori ogni volta che fai una nuova corsa.

Le attrazioni da non perdere a Lisbona con i bambini

Un mondo di pesci: l’Oceanario

L’acquario di Lisbona è uno tra i più belli che abbiamo avito modo di visitare. Si trova nell’area dove si è tenuto l’Expo nel 1998, Parque das Nações , è un edificio moderno che si riflette sugli specchi d’acqua che lo circondano. La grande vasca centrale è certamente l’attrazione principale: squali, mante, razze, il magnifico pesce sole e tantissime altre specie che nuotano assieme. Bellissime le tante finestre che si aprono sulla grande vasca lungo il percorso che include tanti altri acquari più piccolini e altre sale, come quella con i pinguini. Ti siedi davanti al cristallo e ti godi lo spettacolo in prima fila.

acquario Lisbona

I grande acquario di Lisbona: esterno

Il Museo della Scienza

Interessante per chi arriva in città anche il museo della scienza, Pavilhao do Conhecimento, un contenitore di esperienze perfetto per le famiglie con bambini. Si trova nella stessa area dell’Oceanario.

La teleferica

Per godersi un bel panorama del settore Expo un giro in teleferica è altamente consigliato, magari anche per rilassarsi un po’ di tutte le attività e riprendere fiato per continuare la scoperta di Lisbona. La partenza è vicino all’acquario.

Una gita in barca a Lisbona

E’ un’esperienza da non perdere per vedere la città dalla parte del fiume Tago, passare sotto al grande ponte rosso che lo attraversa e al Cristo con le braccia aperte. Al ritorno si passa davanti alla conosciutissima Torre di Belem e al bellissimo monastero Jerónimos. Noi abbiamo scelto il Yellow Boat Tour che dura circa 1,5 ore. E’ possibile optare anche per un tour con una specie di bus che scende in acqua, Hippotrip, forse un pizzico più divertente per i bambini.

torre Belem

La Torre di Belem dal mare durante l’escursione in battello

Il museo delle carrozze

Per le persone alle quali piace sognare certamente il Museo delle Carrozze merita una visita. Una mostra ampissima di questo obsoleto ma bellissimo mezzo di trasporto d’altri tempi, perfetto per sognare di essere un po’ principesse o principini.

Shopping a Lisbona

Inaspettatamente abbiamo scoperto Lisbona come un centro perfetto per lo shopping. Il centro è ricco di negozi e locali invitanti. Il centro commerciale Armazens do Chiado è il fulcro della zona. Preparatevi a camminare in salita, qui a Lisbona i negozi più belli sono sulle strade che si inerpicano sulla collina, ma merita la fatica!

Un quartiere da scoprire

LX Factory è un comprensorio industriale trasformato in un centro culturale, artigianale e food, situato sotto l’imbocco nord del grande ponte rosso di Lisbona, quello che assomiglia a quello di San Francisco perché è stato costruito dalla stessa impresa. Negozi d’avanguardia, vintage, locali dove trionfa il vintage, locali alla moda. Merita un giro, un caffè o un aperitivo, per gli immancabili scatti, per l’atmosfera rilassata e a mio parere un po’ grunge.

lx factory

LX Factory il quartiere alla moda di Lisbona

Baccalà, sardine e dolcetti

Sono le cose che ci hanno stupito maggiormente in città. Nei negozi di alimentari i grandi pezzi di baccalà secco fanno bella figura di sé, l’odore si sente già a distanza, il negozio di scatolette di sardine, e poi gli infiniti dolcetti esposti nelle pasticcerie, fantastica la Pastelaria Alcoa in via Garret ad esempio.

baccalà a Lisbona

Grandi pezzi di Baccalà in vendita nei negozi alimentari di Lisbona

Le “Pastelaria” sono una specie di panetterie, pasticcerie e bar dove assaggiare un bel po’ di specialità locali a prezzi accettabili. Ne abbiamo approfittato più volte per i pasti, è carino perché sono i pasti dove mangiano i locali, a noi piace vivere così le città. Non perdere le spremute d’arancia sempre fresche. Per un buon hamburger B Temple a Chiado è ottimo, anche come prezzi!

La nostra casa a Lisbona

Ci piace chiamarla casa perché è proprio la sensazione che abbiamo avuto alloggiando per tre notti nel centro di Lisbona al Martinhal Chiado Family Suites  . E’ una struttura in centro dedicata proprio alle famiglie con bambini. Le camere non sono semplici stanze di hotel ma veri e propri appartamenti dotati di cucina e arredati con gusto, e non finisce qui.

Martinhal Lisbona

La nostra camera a Lisbona al Martinhal Family Suites

L’hotel è un family al 100%. Curato nell’arredo e nei dettagli, dal bar ristorante e sala per la colazione (fantastica con preparazioni anche sul momento), alle stanze gioco per i bambini, una per i più grandini ed una per i piccolissimi, i bimbi dai 6 mesi. Alla prenotazione è possibile indicare le necessità personali e trovare in camera oggetti come le vaschette per il bagnetto, sterilizzatori ed altro, riduttore e casino sono già presenti in ogni bagno. Non mancano lozioni, pannolini e altre cose che si possono acquistare alla reception.

Martinhal Chiado

La sala per i bimbi più piccoli al Martinhal Chiado

Se i genitori scelgono di andare a vedere un concerto o di fare una cena romantica i bambini possono stare la sera al pigiama club e farsi mettere a dormire dagli assistenti che li veglieranno sino al ritorno di mamma e papà. Su richiesta si può avere anche una baby sitter in camera. Nella sala giochi c’è tutto lo spazio che serve per ai bambini per stare bene, i giochi e i passatempo, dai materassini alla playstation.

La nostra stanza al Martinhal Chiado Family Suites è una tra le più belle che abbiamo avuto durante in nostri viaggi in Europa, arredamento moderno con colori vivaci, grandi finestre ma perfettamente insonorizzate, insomma siamo stati proprio bene. Ci siamo pure tolti la voglia di un dolcetto in camera con il servizio dedicato, cortese e velocissimo, ogni tanto bisogna viziarsi un po’!

Come arrivare facilmente a Lisbona

Sono molti i voli che arrivano all’aeroporto della capitale, noi abbiamo optato per un volo da Venezia con TAP Portugal, avevamo già provato a volare con loro con destinazione Azzorre, il servizio è più che buono e i prezzi concorrenziali.

Dall’aereporto raggiungi facilmente il centro in taxi circa 20/25 Euro nelle ore meno trafficate, avendo le tessere dei trasporti che ci sono state messe a disposizione dall’Ente del Turismo locale, abbiamo preferito utilizzare la metropolitana che in circa 25 minuti ed un cambio, ci ha portato al nostro hotel nel rione di Chiado.

expo 98 Lisbona

Il quartiere ex Expo 98 di Lisbona

Come è meglio muoversi a Lisbona

Lisbona è una grande città, più grande di quello che ti aspetti, per spostarti da una parte all’altra della città ci impieghi del tempo, anche perché i trasporti pubblici non sono così frequenti come possono essere a Londra o Berlino. Con la Lisboa Card tutto diventa più facile, la fai quando arrivi in aeroporto e hai trasporti urbani, compreso quello dall’aeroporto, ingressi gratuiti ai musei e sconti, oltre ad un’utile guida con mappa della città.

La nostra Lisbona in 72h da turisti

Bella! Ci è piaciuta un sacco. Attenzione alle distanze, la città è grande e per muoversi da una parte all’altra si impegna un po’ di tempo ad aspettare i mezzi pubblici che comunque ci sono e coprono tutte le tratte. Ci sono salite e discese, pertanto con i bimbi piccoli forse meglio portare il passeggino.

Montare sui tram gialli è imperdibile, i bambini ne andranno pazzi. Così come visitare l’acquario o mangiare i dolcetti nelle pasticcerie. 3 giorni sono sufficienti ma 4 sono meglio, un peccato perdere alcune attrazioni. Il clima è più vicino a quello di Roma o Napoli che a quello di Milano, meglio vestirsi non troppo.

Il nostro pezzettino di cuore lo abbiamo lasciato anche qui, difficilmente dimenticheremo la meravigliosa atmosfera di questa capitale.

1 Comment

  1. Eva says

    Meravigliosa città….noi abbiamo deciso di visitarla 4 giorni a metà gennaio….questo articolo infatti è arrivato in modo provvidenziale….!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.