Blog
Leave a comment

5 idee weekend per un city break

idee weekend

Le idee weekend top in Europa per un city break o weekend lungo con i bambini

Quando si viaggia con i bambini, specialmente se in età scolare, ci sono i tempi della scuola da rispettare, le maestre in genere non apprezzano le assenze, giustificate o meno, dei bambini, e ciò è un bell’inghippo nella programmazione di un viaggio in famiglia. Ecco che si ricorre allora ai fine settimana, magari rosicchiando qualcosa al venerdì al lunedì successivo. Due notti possono essere sufficienti per scoprire una città di medie dimensioni, tre per una capitale. Questi sono i nostri suggerimenti sulle migliori destinazioni in Europa per un city break con i bambini. Tutte queste città sono facilmente raggiungibili anche con voli low-cost, tenete sempre conto però anche del costo dei transfer che a volte incidono sul budget totale tanto da optare magari per un aeroporto più vicino al centro. In alcune di queste città i musei sono gratuiti, in altre i bambini non pagano, un incentivo in più a partire.


Idee weekend a Copenhagen, un viaggio nella città della sirenetta sa un po’ di favola, ed in effetti la capitale danese è un gioiello. Ci sono i canali come a Venezia dove gustarsi un giro turistico, musei più che family friendly come quello della Scienza, divertente per tutta la famiglia, o il Museo Nazionale dove un’ampia sezione è dedicata proprio ai piccoli visitatori, possono vestirsi con abiti d’epoca, montare su cavalli di legno o vivere come ai tempi del medioevo. C’è anche il museo della posta, un viaggio istruttivo per comprendere la storia della comunicazione. I musei sono perlopiù gratuiti per i bambini. Se siete fortunati potrebbe capitarvi di vedere sfilare per le vie del centro un piccolo esercito che assomiglia a quelli colorati di piombo, dietro la banda marciano rigorosamente ed è il cambio di guardia della regina. Un suggerimento per alloggiare è il Danhostel Copenhagen City, semplice, con delle ampie e pulite camere familiari vista canale, abbastanza economico. Imperdibili le caramelle fatte sul momento di Somod, sentirete che profumo quando le tirano davanti ai vostri occhi!

Idee weekend a Bruxelles. E’ forse la meta europea più inaspettata. Atomium, Museo del Gioco, il Museo di Scienze Naturali https://www.naturalsciences.be/  sono gli immancabili ma c’è spazio anche per altro secondo noi. Un percorso attraverso le migliori cioccolaterie del centro ad esempio, per ammirare le creazioni dei maestri pasticceri, oltre ad assaggiarle naturalmente, oppure una specie di caccia al tesoro tra i grandi murales della città, molti dei quali ispirati ai personaggi dei fumetti. Sotto le feste natalizie il centro si riempie di diversi grandi mercatini e di una grande pista di pattinaggio su ghiaccio, un’occasione in più per fare un city break a Bruxelles anche d’inverno.

Idee weekend a Londra. Basta la parola recitava una pubblicità degli anni 70 ed in effetti per questa città c’è solo l’imbarazzo della scelta per trascorrere un paio di giorni qui anche con i bambini. E’l’unica destinazione dove 3 notti sono forse un po’ pochine ma vediamo di riassumere le attrazioni imperdibili in famiglia (alcune delle quali gratuite). Il British Museum con la sua collezione incredibilmente affascinante e perfetto per ogni età, il Natural History Museum paradiso per bambini e ragazzi, la galleria dei dinosauri è la più bella che abbiamo mai visto, lo Science Museum (museo della scienza), il museo delle cere, Hamleys, grande e tradizionale negozio di giocattoli dove perdersi tra peluche e giochi più moderni, la Torre di Londra con il tesoro della regina ed il Museo della città di Londra, interessantissimo quest’ultimo per comprendere la storia della capitale (anche qui ci si può vestire da villani e rivivere la storia di Londra. Da assaggiare la cucina orientale a China Town in versione street food o le squisitezze preparate sul momento al mercato alimentare di Borough Market sotto la stazione dei treni.

Idee weekend a Oslo, sebbene la città pare un po’ freddina al primo impatto è veramente una bella capitale. C’è il palazzo reale proprio in centro, con il bus o il traghetto (consigliato quest’ultimo per godere anche di una piccola ma affascianate crociera nella baia che fronteggia la città) si può andare sulla penisola di Bygdoy dove ci sono un buon numero di musei, si può visitare in una sola volta quello all’aperto (una collezione di antichi edifici riposizionati nel parco con personaggi del tempo) che è immancabile, quello delle Navi Vichinghe oppure quello dedicato alla nave Fram o quello del Kon Tiki. Anche il museo della scienza è carino, tante attività per i bambini ma è interessante anche per gli adulti, infine il Museo Internazionale di Arte dei bambini, e questo lo trovate solo qui). Ad Oslo assaggiate i panini di salmone e burro al mercato del pesce proprio vicino ad Aker Brygge.

Idee weekend a Edimburgo. Capitale della Scozia dalle dimensioni contenute ma non meno affascinante delle altre. Perfettamente collegata con l’aeroporto da un veloce e frequente servizio bus e tram riserva ottime attrazioni per una visita con i bambini di pochi giorni. Castello innanzitutto, la storia della Scozia è passata di qui e tra corone gemmate e segrete misteriose non mancherà di affascinare. C’è poi il Royal Mile, la strada del centro storico che parte dalla spianata del castello ed è il vero fulcro della parte turistica della città, spettacoli di artisti di strada, la chiesa gotica di St. Jilian con le volte ed i vetri colorati, le piccole stradine tra le case in pietra che si affacciano su quella principale. Magia pura. Il museo nazionale scozzese (gratuito) con le sue ampie e bianche gallerie ricche di oggetti ed animali è ottimale per le famiglie con bambini, divertenti ed istruttive stazioni interattive, spazi gioco per bimbi di ogni età, alcuni punti ristoro ed uno spazio lettura aperto a tutti, oltre al wifi gratuito che non guasta. Il Museo dell’infanzia (Childhood Museum) è un’altra tappa per scoprire la storia dei giocattoli, ingresso gratuito anche qui. Per chi ama l’aria aperta da non perdere una passeggiata sull’Arthur’s Seat, al termine di Holyrood Street e magari una visita al vicino Our Dynamic Earth. Da non perdere la scottish breakfast al mattino in hotel.

Nella foto in evidenza il Museo Nazionale di Scozia ad Edimburgo – photo Fabio Sonce Ph.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.