Blog
Leave a comment

12 cose da provare in Val di Non

attrazioni Val di Non

Si entra in una valle delle favole quando si accede alla Val di Non. Infiniti meleti riempiono il panorama risalendo i fianchi delle montagne che si elevano, da un lato e dall’altro, a coronamento di questo territorio del Trentino. È una destinazione di montagna, ma ci sono anche i laghi, gli altopiani e diverse mete culturali da non farsi mancare. Ci siamo stati in estate e abbiamo individuato dodici cose da provare durante una vacanza in questa splendida valle, chiaramente anche con i nostri e vostri figli.

Le cose da non perdere in Val di Non

Magico Castel Thun

Magico è la parola giusta per definire questo luogo. Posizionato sulla cima di un colle circondato da meleti spicca sul territorio circostante con le sue mura e le torri merlate e il grande palazzo signorile al centro. Si lascia l’auto nel parcheggio (a pagamento) e si sale per circa 300 metri sino al cancello del castello attraverso un piacevole percorso nel bosco che regala piacevoli colpi d’occhio sulla valle sottostante. La visita a Castel Thun inizia da qui, prezzi e orari.

Castel Thun
Ingresso di Castel Thun

Il Castello è interessante da visitare sia fuori, tra bastoni, mura cortili e giardini, che all’interno, dove si sviluppa su tre piani. Dalle cucine e la stanza dei cavalieri al pianoterra si sale sino agli appartamenti padronali più recenti, un viaggio nel tempo e negli stili d’arredo molto interessante.

Escursione al Santuario di San Romedio

Non si viene in Val di Non se non si passa da questo posto così caratteristico. Si tratta di un antico eremo, trasformato in santuario ed edificato su di uno sperone di roccia. Questa è stata la casa di San Romedio e si dice che il santo vi visse unicamente con la compagnia di un orso. Storia o leggenda è un posto da vedere al quale si accede con la navetta che parte dalla località Al Mulino oppure lungo il magnifico sentiero panoramico da fare a piedi, tra i più belli della regione.

S Romedio - foto Luca Giarelli
Il Santuario – foto Luca Giarelli

Visita a MondoMelinda

Se vi siete sicuramente accorti che in questa valle si coltivano le mele, ne sarete sempre circondati, forse non sapete che Melinda, il marchio che raggruppa 4.000 famiglie produttrici di mele in Val di Non e Val di Sole, dispone di un punto vendita (MondoMelinda) dove è possibile acquistare mele, certamente, ma anche tanti prodotti derivati, come l’aceto o le torte, ed entrare nel Golden Theatre (un grande cubo dorato) per assistere ad una affascinante proiezione che vi stupirà con tema la conservazione delle mele Melinda, da fare! Consigliato sia per la bontà delle mele che ci siamo portati a casa che per lo spettacolo inaspettato.

MondoMelinda
L’ingresso di Mondo Melinda

Alloggiare in rifugio con i servizi di un hotel in mezzo al bosco

Il Sores è un hotel rifugio posizionato a circa 1.200 metri nel bel mezzo di un bellissimo bosco. È una struttura che dispone di tutti i servizi di un hotel, ma la sua posizione così unica lo permette di vivere anche come un rifugio. Silenzio assoluto al mattino, una natura spettacolare tutt’attorno, facile incontrare come è successo a noi cerbiatti o scoiattoli che escono dal bosco. Nel contempo le camere sono comode e dotate di ogni comfort, c’è una sala giochi per i bambini, il ristorante dove assaggiare le tipicità del luogo, un grande giardino con mini golf, tavoli e sedie, pure l’amaca per il relax assoluto, e dietro l’hotel un fantastico parco avventura di cui parliamo anche sotto.

Hotel rifugio Sores
L’hotel Rifugio Sores dal drone

I formaggi della Val di Non

Se la gola non è il motivo per il quale si parte, arrivati in Val di Non c’è da fare assolutamente uno stop al caseificio Sociale di Coredo per acquistare il Trentingrana D.O.P. innanzitutto, ma anche Nostrano Coredo, Predaia, Roen, Due Laghi e Saor de Mont. Se vi rimane spazio in auto si può prendere anche il latte e lo yogurt! La domenica è chiuso.

Sosta ai due laghi

Vicino al caseificio ci sono i due laghi, quello di Coredo e quello di Tavon, sono vicini e merita una sosta se non in entrambi in almeno uno dei due. Ci sono i parcheggi, il parco giochi e i tavoli per un pic nic, magari per assaggiare i formaggi appena acquistati. Luogo fantastico, tanta pace e tranquillità in un ambiente naturale molto piacevole.

Tappa alla macelleria Corà

La si potrebbe confondere con la mortadella, così, di primo acchito, è invece si chiama mortandella ed è un salume realizzato con la pasta di carne di maiale, successivamente affumicata. Per chi ama il genere è una squisitezza e il posto giusto dove acquistarla è la macelleria Fratelli Corà a Smarano, logicamente insieme a tante altre golosità, mica vi facciamo uscire senza aver speso un bel po’ 😉 . Chiuso la domenica.

Divertimento nella foresta al parco avventura

Se c’è un parco avventura in Val di Non dove andarsi a divertire in famiglia e non, questo è il Sores Park. È diverso perché le singole attrazioni sono diverse, nate dall’ingegno di Andrea, titolare dell’hotel attiguo. C’è la macchinina e lo skateboard, la cassa pazza, insomma è da provare, e per i bambini più piccoli c’è anche l’area sotto i 6 anni. Si trova a Predaia, attiguo all’Hotel Rifugio Sores.

attrazione sores park
Una delle attrazioni al Sores Park

Alla Malga Coredo Nuova

Per chi vuole visitare una vera malga in Val di Non quella di Coredo Nuova è la destinazione giusta. Ci si arriva in auto, ma poi dalla malga si possono prendere diversi sentieri per giungere sino a punti panoramici veramente mozzafiato. Alla malga si può mangiare le specialità trentine o partecipare alle attività didattiche, o semplicemente rilassarsi in un ambiente alpino in perfetto contatto con a natura.

Brividi sulla diga di S. Giustina

È stata per tanti anni la più alta d’Europa, e in effetti affacciarvisi mette un po’ i brividi ma merita farlo (non sporgendosi chiaramente). Vi potete fermare nel parcheggio poco prima del ponte sulla strada per Cles (qui il caffè lo prenderete al Bar Centrale), spettacolo assicurato!

La passeggiata 7 larici

Per gli amanti della natura, camminatori e meno, la passeggiata 7 larici è un classico della Val di Non. Il percorso inizia poco a nord del centro di Smarano in località Doss en Ciàura, qui potete anche lasciare l’auto. Il percorso non è impegnativo, circa 1 ora e mezza andare e una altra ora e mezza a tornare, ma potete accorciare il percorso a piacimento. Da non fare con passeggini non da trekking.

mele Val di Non
Mele in Val di Non

100% natura nel Parco Fluviale Novella

Il Parco fluviale Novella è un’attrazione naturale veramente emozionante. Si può visitare in due modi diversi, la prima con un’escursione guidata a piedi attraverso le gole del canyon, la seconda in kayak. Il percorso a piedi si può fare dai 3 anni e ha una lunghezza di 3,5 km con circa 600 gradini. Qui trovate info utili sulle due diverse esperienze https://www.parcofluvialenovella.it/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.