Blog
Leave a comment

10 cose favolose da fare a Vienna con i bambini

vienna con i bambini

Cosa fare durante una visita a Vienna con i bambini

Vienna con i bambini l’abbiamo rivalutata quale destinazione per le famiglie dopo l’ultimo viaggio che abbiamo fatto nella capitale austriaca l’anno scorso. La città riserva ai bambini e ai ragazzi un sacco di belle sorprese, ma anche ai genitori! Chi arriva in città con l’intento di trascorrere qualche giorno tra musei coinvolgenti e attrazioni a misura famiglia generalmente non se ne pente.

Ce ne siamo un po’ innamorati, tra incredibili wiener schintzel, i negozi del Graben vicino la cattedrale di Santo Stefano, il magnifico Museo di Storia Naturale, abbiamo trascorso alcuni giorni veramente piacevoli e la ciliegina sulla torta è stato il nostro hotel super ecologico, te ne parlo a fondo articolo.

Quali sono le migliori attrazioni a Vienna con i bambini?

Un giro in centro, itinerario a misura bambini

Sembra scontato ma non lo è. Il modo migliore di iniziare una visita a Vienna è proprio quello di fare una bella passeggiata tra le vie del centro e questi palazzi che sanno ancora tanto di impero austroungarico. L’accompagnamento di una guida che puoi prenotare all’ufficio turistico è un’ottima idea, specialmente per rendere maggiormente interessante per i bambini questo walking tour con curiosità e aneddoti pensati per loro. E te non ti devi sgolare con la Lonely Planet di Vienna in mano 😉

vienna con i bambini santo stefano

Interno della chiesa di Santo Stefano a Vienna

Puoi passare dalla cattedrale di Santo Stefano, già dall’esterno la copertura è un enorme e bellissimo disegno geometrico su tegole di maiolica che rappresentano lo stemma dell’Impero, non passa inosservata. Un’occhiata dentro per farsi stupire dalle dimensioni della chiesa e il suo stile a metà tra gotico e romanico, si può salire anche sul campanile per dare un’occhiata alla città dall’alto, e poi fuori, all’angolo tra la Kärntner Strasse e il Graben, c’è il ceppo fitto di chiodi dove gli aspiranti fabbri che arrivavano a Vienna ne piantavano uno.

E a metà del Graben non puoi che girare a destra e dare un’occhiata alla chiesa cattolica di San Peter, una meraviglia in stile gotico, per poi compensare subito quel pizzico di noia dei bambini, proseguendo sino alla migliore pasticceria di Vienna! Così almeno dicono i viennesi di questo locale. Gli arredi in legno in stile antico del Cafè Demel in Kohlmarkt 14 creano una bella atmosfera ma è dietro alle vetrine del banco pasticceria che ci sono le vere e proprie meraviglie, delle torte, già preparate in pasciute fette, perfette per i golosi e tutte da assaggiare, oggi esattamente come duecento anni fa, ai tempi di Maria Teresa. Preparati a piangere un po’ per il portafoglio ma l’atmosfera merita veramente.

Il giro a piedi può proseguire attraverso l’Hofburg, il palazzo imperiale austriaco, magnifico anche da fuori. La visita all’interno è possibile ma forse con i bambini un po’ noiosa, meglio magari optare per andare a vedere lo spettacolo della scuola spagnola di quotazione con i cavalli lipizani, ne parliamo sotto.

Ancora qualche passo, anche più di qualche ed eccoci nella Piazza dedicata a Maria Teresa. Da un lato il museo di Storia Naturale, imperdibile con i bimbi, dall’altro quello di storia dell’arte con reperti egizi, grechi e romani, imperdibile pure questo ma forse se sei con piccoli al seguito. Meglio magari portarli allo Zoom poco distante, vedi sotto.

burgarten vienna

Il Burgarten a Vienna

Ti suggeriamo di tornare indietro passando dal bellissimo Burgarten. Davanti all’Albertina, un interessante museo di arte che realizza dei percorsi e laboratori anche per i bambini, puoi fermarti per uno squisito würstel al chiosco da Bitzinger. I bambini in genere apprezzano, sempre 🙂 noi decisamente sì. Poco distante puoi concludere il giro alla Cripta dei Cappuccini o degli Imperatori, è qui che riposano i regnanti austriaci in una cripta abbastanza lugubre ma unica nel suo genere. Se i bambini (o tu al caso) non si impressionano è una tappa da fare.

Il Prater, paradiso di giochi e verde per grandi e piccoli

E’ un po’ un polmone verde per la città ma ne è pure il fulcro del divertimento. Un po’ luna park, un po’ parco. Si viene al Prater per salire sulla grande ruota panoramica o per provare i roller coaster, per mangiare fuori o provare le giostre con seggiolini e catenelle. C’è pure la versione viennese del museo delle cere di Madame Tussauds o il Museo del  Prater stesso, in fondo è nato già nel diciottesimo secolo. Immancabile durante un viaggio a Vienna.

prater vienna

Il Parco Prater a Vienna

Magnifico Museo Storia Naturale a Vienna con i bambini

E’ forse l’attrazione che ci è piaciuta di più in città. Un po’ per il contenitore, un palazzine d’epoca con grandi scale, corridoi e teche di legno rimaste tali, o pressapoco, dal giorno di apertura. Ma non è un museo vecchio! Ci sono molte stazioni interattive, schermi digitali, possibilità di entusiasmare i ragazzini ma anche gli adulti che li accompagnano. Fantastica la collezione di minerali, pure le meteoriti giganti, affascinanti le sale dei dinosauri, ottimo per una pausa il caffè all’ultimo piano. Perfetto per un paio d’ore con i bambini. Più info http://www.nhm-wien.ac.at/en

vienna museo storia naturale

La sala dei dinosauri al museo di storia natural di Vienna

Lo ZOOM museo dei bambini

Sono 1.600 metri quadri dove giocare, toccare, interagire in tre aree diverse e distinte per età: Oceano ZOOM, dagli 8 mesi ai 6 anni, Atelier ZOOM, da 3 a 12 anni, mostra ZOOM da 6 a 12 anni. Da 8 a 14 anni c’è pure lo studio per la produzione dei cartoni animati. Sperimentazione, gioco, arte, tutto in un posto solo, un mondo per i bambini da vivere. Informati sul sito perché ci sono degli orari prestabiliti per gli ingressi e le attività. https://www.kindermuseum.at/

Il Museo della Tecnica di Vienna per i bimbi

E’ il classico museo per i futuri ingegneri (ma non solo) e in genere per gli appassionati di meccanica, elettronica, macchine, insomma tutto quello che ci circonda ed è stato creato dall’ingegno dell’uomo. E’ un altro museo dove in pratica è obbligatorio toccare tutto, qui si prova e si capisce come funzionano le cose, non ci si limita a guardarle, e si sa che quando si sperimenta in prima persona poi si impara di più. C’è la zona MINI per i bambini dai 2 ai 6 anni e quella MINI mobile, da 2 a 8 anni, dedicata al mondo dei trasporti. Ingresso e info su http://www.technischesmuseum.at/ Da non perdere in città per una Vienna con i bambini, specie per chi ama treni, tram e autobus, il Museo del Trasporto http://www.remise.wien/

La Reggia di Schönbrunn a Vienna per i bambini

Magnifica residenza imperiale, nel cortile antistante il palazzo si tengono a Pasqua dei mercatini a tema incantevoli. Il giardino è veramente piacevole da visitare, all’interno del castello dodici sale sono state dedicate, in una particolare sezione, ai bambini. Si possono indossare abiti barocchi e importanti parrucche per immaginare, attraverso il gioco e la fantasia, di essere principi e principesse. Per informazioni guarda su questa pagina http://www.kaiserkinder.at/kindermuseum/  A Schönbrunn c’è anche lo Zoo, il labirinto e un bel parco giochi per trascorrere dei momenti spensierati, o di relax per mamma e papà mentre i piccoli giocano.

Schoenbrunn con i bambini

Il palazzo di Schoenbrunn

Kunst Haus Wien, un museo bizzarro

C’è da ringraziare Friedensreich Hundertwasser che ha creato questo particolare edificio viennese dalla facciata multicolore e giocosa. All’interno un museo di arte moderna adatto anche ai più piccolini. Si tengono dei programmi educativi per bambini, c’è il caffè interno. Più dettagli qui http://www.kunsthauswien.com/ Per chi ama l’arte moderna a Vienna c’è anche il MUMOK e la domenica ci sono dei laboratori per bambini.

Il museo delle illusioni a Vienna con bambini

Quante volte ci facciamo ingannare dalle prospettive, dai giochi di luce o dalle ombre. A Vienna c’è un particolare museo che merita di essere visitato con bambini ma anche con ragazzi teenager, divertendosi alla grande. Giochi di specchi, inganni prospettici, un tunnel vorticoso, addirittura teste mozzate (finte) sul piatto di portata, sono solo alcune delle scoperte che si possono fare in questo museo così unico. Da non perdere per scoprire come le cose non sono sempre quelle che sembrano. Noi ne abbiamo visitato anche uno simile a Den Haag e ci è piaciuto un sacco! Questo è il sito di quello viennese https://museumderillusionen.at/

Il museo più buono è quello della cioccolata

E’ difficile dire di no alla cioccolata. A Vienna ci si può “immergere” in un mondo dedicato a questo delizioso cibo. Fontane di cioccolata e tante cose buone alla Confetteria Heindl. http://www.schokomuseum.at/

L’Hofburg e la scuola di equitazione spagnola

All’Hofburg è possibile partecipare ad uno spettacolo di cavalli lipizzani bianchi della scuola di equitazione spagnola. I cavalli arrivano dalla Slovenia, dove nella località di Lipiza vicino il confine di Trieste, si trovano gli allevamenti di questa bellissima razza. E’ possibile accedere (a pagamento) alla scuola e vedere al mattino gli esercizi quotidiani di questi meravigliosi cavalli. Indimenticabile per una Vienna con i bambini. https://www.wien.info/en/sightseeing/sights/imperial/spanish-riding-school

Suggerimenti per visitare Vienna con i bambini

Dove e cosa mangiare a Vienna

E’ una grande città e i locali sono molti. Ci sentiamo di suggerirti di assaggiare la classica bistecca impanata viennese, lo Wiener Schnitzel, da Schnitzelwirt, un locale in centro a conduzione familiare ma sempre affollato, ai bambini è piaciuta molto. Prenota in anticipo perché è sempre pieno, specialmente nel fine settimana, e goditi questa squisitezza con le patatine fritte, per la dieta c’è tempo al ritorno a casa. I prezzi sono medi, non è un buffet e sei in una capitale.

Wiener Schnitzel vienna

Wiener Schnitzel

In alternativa hai i würstel di Bitzinger davanti all’Albertina, prezzo abbordabilissimo e la certezza di vivere un’esperienza vera di cucina austriaca. Ci sono ristoranti di ogni tipo e non avrai problemi a trovare una pizza o una pasta, ma siamo in Austria, assaggia anche qualcosa di locale come il brodo caldo con le frittatine!

Da non mancare anche una fetta di torta nel caffè dell’Hotel Sacher, un mito in città, attenzione che non è economicissimo come locale 🙂

Il nostro hotel a Vienna con i bambini

A Vienna abbiamo dormito al Boutiquehotel Stadthalle. L’hotel è una struttura eco-friendly nata dall’idea della sua proprietaria la quale tiene particolarmente a questo argomento. Chi arriva qui in bicicletta o treno ha uno sconto sul prezzo della camera del 10%. L’hotel produce da sé gran parte dell’energia che serve al suo sostentamento e la colazione è del tutto organica. Le camere sono arredate con lo stile del riuso, le vecchie forchette diventano così un appendiabili, e la lampada è una bottiglia. Bellissima esperienza e ci sono anche le camere familiari. 

Stadthalle Boutique Hotel

In camera allo Stadthalle Boutique Hotel

Le cose che ci sono state super-utili a Vienna

Vienna in inverno o inizio primavera, quando ci siamo stati noi, non è poi così mite, se soffia un po’ di vento poi. Si può visitare ugualmente però dato che ci sono molte attrazioni al chiuso, basta organizzarsi. In valigia non dimenticare scaldacollo in pile, berretto, scarpe adatte, se in inverno al caso anche se nevica. Una serie di separatori da valigia per vestiti e scarpe come questo su amazon.it ci è sempre molto utile per non mescolare roba pulita con roba sporca, le scarpe dai caricabatteria e tablet ad esempio, specie viaggiando con i bambini. Ah, noi portiamo sempre anche un asciugacapelli da viaggio ma potente, alle volte quelli in camera sono proprio scarsi.

Come muoversi e dove parcheggiare a Vienna

Il sistema di trasporto urbano è ottimale, tram, bus e la metro. Se non hai l’hotel con il parcheggio il suggerimento è quello di parcheggiare fuori centro, in uno dei park&ride anche al coperto, e quindi di arrivare in centro con i mezzi pubblici, i parcheggi del centro sono tutti a pagamento e per un tempo limitato. Noi abbiamo fatto così e ci siamo trovati benissimo, il costo dei parcheggi è contenuto oltretutto.

Anche la Vienna City Card è ottima. La trovi da 24 a 72h, costa da 13,90 Euro a 24,90 (nella versione rossa) e un bambino o ragazzo sino 15 anni viaggia gratis con un adulto pagante, su tutti i mezzi pubblici, oltre ad avere uno sconto in molte attrazioni a Vienna con i bambini. C’è anche una versione bianca con dei servizi aggiuntivi, come i bus Hop On e Hop Off, leggermente più cara.

Se ti va di aggiungere qualcosa su Vienna con i bambini inseriscilo nei commenti qui sotto 🙂

Condividi questo post sulle tue pagine socialTweet about this on TwitterShare on FacebookPin on PinterestShare on LinkedInEmail this to someone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *