Outdoor
Leave a comment

Rilke sentiero strepitoso tra mare e terra

sentiero strepitoso natura

Un sentiero strepitoso sulle falesie bianche vicino Trieste

Essere qui è magnifico. Forse è una riduzione del significato della poesia di Reiner Maria Rilke, artista letterario tedesco al quale questo sentiero è dedicato, ma comunica altrettanto bene la sensazione che trasmette l’esperienza di questo percorso nella Riserva Naturale delle Falesie di Duino.

Siamo vicino Trieste, in quell’appendice d’Italia all’estremo nord-est che riserva non poche attrazioni sorprendenti. Avevamo già parlato della Costiera triestina e delle sue perle nascoste, ma questa ancora non la conoscevamo.

Il sentiero parte dal parcheggio dell’ufficio informazioni al di sopra della Baia di Sistiana in Comune di Duino Aurisina. In media e bassa stagione si può lasciare l’auto qui e seguire le facili indicazioni per il sentiero panoramico. Il primo tratto costeggia il Camping Mare Pineta, al caso un valido appoggio per un week-end nella Provincia di Trieste, dispone infatti anche di case-mobili e bungalows.

Già i primi affacci regalano degli scenari mozzafiato. Da un lato la baia di Sistiana e la Costiera triestina, dall’altro il Parco Naturale delle Falesie di Duino, queste alte scogliere bianche che si tuffano nel mare di un blu intenso del Golfo di Trieste.

Il percorso di circa 2 km si snoda proprio sul limite superiore delle falesie con dei colpi d’occhio sul mare veramente bellissimi. Non è un percorso difficile ma è meglio dotarsi almeno di scarpe da ginnastica, in alcuni tratti le rocce sono sporgenti e con un paio di flip-flop ci si potrebbe fare male. Per noi ad esempio è stata l’occasione di provare le nuove Lizard, test ampiamente superato!

In zona si trova un carinissimo agriturismo con alcune stanze anche per dormire. L’Allegra Fattoria è proprio un posto piacevole! Si mangia bene, ci sono gli animali della fattoria, tanto spazio per i bambini e sei a due passi da Duino e Sistiana, proprio nel bel mezzo del Carso triestino.

dormire a trieste

Lungo il tragitto è impossibile non fermarsi sugli affacci protetti da parapetti in legno per godersi il panorama. Ad un tratto appare pure la sagoma del Castello di Duino di proprietà del Duca di Torre e Tasso (Turm und Taxis), arroccato su uno sperone roccioso direttamente sul mare. Sotto la rocca una piccola spiaggia bianca, purtroppo solo per i fortunati che ci possono arrivare con la barca. Il castello è aperto da fine marzo a ottobre inoltrato, visitabile a pagamento il costo è 8 Euro per gli adulti, 3,50 per i bambini sopra i 6 anni, sotto gratis. Per le famiglie di due adulti e due bambini un bimbo è gratis.

Camminando si può apprezzare anche la vegetazione carsica, in autunno assume dei colori straordinari grazie anche ai cespugli rossastri e arancioni di sommaco. Alcune fortificazioni, bunker e postazioni anti-aeree della seconda guerra mondiale, si possono visitare durante il tragitto a piedi. Uno sguardo suggestivo sul passato e la possibilità di entrare in un vero bunker! Interessanti anche i fenomeni carsici sulle rocce lungo il sentiero come i campi solcati.

Il tragitto si conclude in prossimità del Castello di Duino e in corrispondenza del giardino del Collegio del mondo Unito. Per ritornare al punto di partenza ci sono due opportunità, la prima è quella di fare il percorso al contrario, la seconda è quella di seguire la Strada Statale che porta a Sistiana. Se opti per la seconda scelta attenzione ai tratti dove il sentiero è privo di protezioni dalla carreggiata. In compenso, sul lato sinistro della strada, c’è un grande supermercato dove procurarti qualcosa da bere o fare uno spuntino al bar all’ingresso, da queste parti è immancabile assaggiare il Capo in B!

Il sentiero Rilke con bambini

Per le famiglie con bambini piccoli c’è da fare attenzione in quanto, seppure ci siano delle protezioni, alcuni tratti delle falesie non sono protetti al 100%, e il precipizio fa un po’ paura. State attenti perciò. Non pensate di venire qui con il passeggino, zaino o fascia.

Il nostro giudizio sul sentiero Rilke

Il percorso è un sentiero strepitoso, scenari incredibili si aprono ad ogni passo, adatto ad ogni età a meno che non si abbiano problemi motori importanti. Il tempo di percorrenza è di circa 30 minuti (one way) se camminate spediti, 45 minuti con i bambini, magari se fate anche qualche sosta per le foto o per godervi la vista stupefacente. Una fontanella all’inizio o alla fine del percorso, che è fattibile chiaramente in entrambi i sensi, un po’ più di gentilezza all’Infopoint di Sistiana sarebbe qualcosa di desiderabile.

Informazioni suppletive sul Friuli Venezia Giulia

La guida Lonely Planet del Friuli Venezia Giulia realizzata in collaborazione con l’ente del turismo locale è un’ottima fonte di informazioni sul territorio.

Condividi questo post sulle tue pagine socialTweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedInEmail this to someone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *