Family Hotels
Leave a comment

Coccolarsi al Santes Hotel

santes hotel

Ad Anterselva per coccolarsi al Santes hotel

Ci sono dei paesini in Alto adige che sembrano usciti da un libro delle favole, uno di questi é Anterselva. Il campanile a punta, le case perfettamente addobbate con tantissimi fiori colorati, la valle da un lato, dall’altro le meravigliose Dolomiti. Siamo precisamente ad Anterselva di Mezzo, tra il lago di Anterselva e la congiunzione stradale che collega Brunico a San Candido. Una zona che non conoscevamo e di cui ci siamo innamorati.

Aprire la finestra della camera, respirare l’aria frizzante, sentire gli uccellini che cantano e vedere un panorama mozzafiato, siamo al Santes Hotel. Ad accoglierci e coccolarci troviamo Elisabeth e Christof, che con la loro gentilezza ci accompagnano nelle nostre vacanze estive in Alto Adige.

6 buoni motivi per scegliere di fare una vacanza al Santes Hotel

Accoglienza. Christof ed Elisabeth ci accolgono fin dal nostro arrivo nel loro hotel, sono sempre pronti a dispensare sorrisi e parole gentili. Ci guidano nella nostra vacanza suggerendoci cosa fare e cosa vedere in zona, consigli che sono difficili da reperire sulle guide, solo chi vive la località giorno per giorno conosce il territorio perfettamente. La cosa che ci stupisce e che consegnano ad ogni ospite la Holiday Pass, una carta che da diritto al trasporto pubblico gratuito, i bambini viaggiano gratis fino a 12 anni.

 

Angolo Giochi e Maso. Per i bambini questo hotel ha organizzato un angolo giochi interno situato proprio di fronte alla reception dove i bambini possono trovare fogli di carta, matite colorate e giochi da tavola con cui divertirsi. C’é pure un angolo lettura in cui prendere dei testi in prestito, sia per adulti che per bambini. Un piccolo giardino con tutto quello che serve ai piccoli viaggiatori per scaricare l’energia, un’altalena, uno scivolo e un tavolo da ping pong. C’é perfino un maso  di proprietà dell’hotel con degli animali da cortile in cui imparare a rispettare ed accudire il bestiame. Coniglietti, galline, quaglie e caprette, quest’ultime però erano in malga in questo periodo, che fortunate. Un piccolo alveare dove l’hotel produce il miele, ne abbiamo assaggiato un pochino a colazione, che delizia, mai assaggiata una cosa simile 🙂

Camere. La camera famigliare é davvero ampia, due letti singoli in una stanza, il matrimoniale nell’altra. Il bagno che sembra una sala da ballo, il tutto curato e arredato in stile altoatesino, legno naturale che ancora profuma di essenza. La chicca é la terrazza dal quale si gode un panorama fantastico, le Dolomiti. Svegliarsi e affacciarsi al poggiolo é il modo migliore per iniziare la giornata, questo panorama é molto affascinate.

Cucina. Posso dire eccezionale? La colazione, per me il pasto più importante della giornata, é servita su piatti e tazze decorate a mano. I prodotti di prima qualitá, dallo yogurt, ai panificati, ma anche i salumi. La cena servita come in un ristorante stellato, con menu a scelta, usando sempre materie prime locali con ricette tradizionali rivisitate. Abbiamo assaggiato lo stinco di maiale al forno, la minestra d’orzo contadina e il kaiserschmarren gelato. Ai bambini é sempre stata data l’opportunità anche di consumare piatti fuori menù, ad esempio una sera hanno deciso di mangiare la classica milanese con le patate.

Piscina e Spa. Non sono una di quelle mamme che necessitano assolutamente della Spa se no non partono, ma devo essere sincera che questa volta ho gradito la presenza. Una piscina di acqua riscaldata dove tuffarsi, soprattutto nelle giornate di pioggia (é normale che qualche giorno di pioggia in estate in montagna ci sia), ma anche un massaggio rilassante fatto dalla bravissima Clara non é male.

Paradiso Naturale. Non conoscendo la zona, non avrei mai immaginato che questo fosse un paradiso naturale. La valle di Anterselva, dove é locato il Santes Hotel, é perfetta nei colori e nell’armonia del paesaggio, qui non é ancora arrivato il turismo di massa, l’edificazione ancora conserva le caratteristiche principale dell’Alto Adige. Case basse e perfettamente decorate con vasi floreali, prati verdissimi che si alternano a pascoli di mucche, un lago di un’azzurro intenso dal quale partire con molti sentieri per fare trekking, ma anche il vicino Brunico o San Candido da visitare. Per gli sportivi si può provare anche a fare biathlon nel vicino stadio dove si tengono i campionati mondiali.

Per informazioni aggiuntive ti consiglio di dare un’occhiata al sito web dell’hotel

Condividi questo post sulle tue pagine socialTweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedInEmail this to someone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *