Consigli
Leave a comment

10 consigli per la fotografia in viaggio

fotografia in viaggio

10 tips per la fotografia in viaggio: attrezzatura e tips

Quando ci si appresta a partire per un viaggio una delle cose che generalmente non manca mai nella valigia è la fotocamera. Sarà perché il primo pensiero è “stavolta faccio delle fotografie come si deve”, il secondo è “ma cosa mi devo portare via questa volta?”. Fossero solo due i quesiti che uno si pone, un po’ come quando apri la scatola di un puzzle e ti accorgi che i 10.000 pezzi sono molti di più di quelli che immaginavi quando l’hai ordinato, nella stessa maniera i pensieri affluiscono al cervello e le due domande di prima divengono centinaia. Fotocamera grande o piccola, treppiede si o no, flash esterno o lo lascio a casa, e i video? Cerchiamo di fare un po’ di ordine prima di partire, ecco la fotografia in viaggio,

Di seguito ho elencato 10 punti che ritengo fondamentali per prepararsi e fare delle belle foto in viaggio. Sono un condensato delle mie esperienze di foto da viaggio in situazioni anche diversissime, dalle Isole Aland nel Mar Baltico ai templi di Angkor Wat in Cambogia.

foto da viaggio

1 A meno che non ti hai fatto un corso di fotografia appena prima di partire il tuo modo e la qualità delle tue foto non migliorerà solo perché sei in viaggio. Il suggerimento è di portare con te solo fotocamere e attrezzatura che sai usare, possibilmente bene. La fotocamera dell’amico, il treppiede del cuginetto potrebbero solo intralciarti proprio nel momento migliore. In viaggio spesso i tempi sono accelerati, devi fare-vedere un sacco di cose, osservare, scegliere di scattare, andare avanti. Non avrai tempo sufficiente per metterti a studiare “come si fa”. Porta con te e usa la tua fotocamera tradizionale, se sei abituata ad usare lo smartphone usa quello.

2 Custodie e borse per le fotocamere. Non c’è mai un limite per le precauzioni alla tua attrezzatura fotografica. Anche quando le apparecchiature sono all’interno delle valigie prendono delle belle botte. Carico-scarico dall’aereo, nastro bagagli, taxi, etc… Io in viaggio solitamente preferisco portare le mie fotocamere nel bagaglio a mano, con me, sempre. Sarò poco fiducioso ma se lo zaino deve cadere preferisco esserne io il responsabile, in più avendo sott’occhio le mie cose evito preoccupazioni da eventuali furti. Le fotocamere vanno tenute sempre in una custodia, non solo per proteggerle dagli urti, ma anche dall’acqua e specialmente dalla polvere. Dopo l’utilizzo, preferibilmente, dovrebbero tornare all’interno. In commercio ce ne sono diverse, io sono molto soddisfatto di questa custodia per la mia Reflex-DLRS di Amazon Basic. Il fondo rigido per me fa la differenza, l’ho recensita in un video su questa pagina.

fotografia in viaggio

3 La fotocamera. La fotocamera adatta per per la fotografia in viaggio è solo quella che sai usare bene, qualsiasi essa sia. La qualità delle fotocamere digitali, ormai chi non ne ha una, è tale che anche i modelli più semplfotocamera da viaggioici ti permetteranno di portare a casa dei bei ricordi, pure lo smartphone in molte occasioni. Quello che continuo a ripetere è che una buona foto non è proporzionale alla dimensione dell’obiettivo. Uno scatto memorabile è fatto al 90% da una buona inquadratura, un uso sapiente della luce e dei colori, composizione e da un buon occhio. Metti un 5% di fortuna, il resto va di passo con l’attrezzatura. Non cambiare fotocamera prima di partire, leggi un libro di fotografia, partecipa ad un corso, è un investimento migliore e le tute foto da viaggio saranno migliori. Io viaggio con la mia Nikon D5200, la DLSR entry level di Nikon, mi permette di fare delle buone foto e video, la abbino ad un obiettivo flessibile in termini di zoom come il Sigma 18-250, dal grandangolo non spinto ad un buon zoom per catturare i dettagli.

pixi per foto da viaggio4 Treppiede da viaggio. Mi ricollego al paragrafo qui sopra. Se usualmente fai le foto senza treppiede non portartene uno in viaggio, ti sarebbe solo d’ingombro. Se ami invece le lunghe esposizioni e necessiti di una stabilizzazione per le riprese portati il tuo treppiede. In questo caso il problema è il peso, sarebbe forse il caso di procurarsene uno abbastanza leggero se il tuo non brilla in tal senso. Io uso un Manfrotto compact in alluminio con testa a tre vie, non pesa tantissimo (1,4 kg) ed è abbastanza compatto. Ma ce ne sono in commercio diversi altri anche più leggeri, specie quelli in fibra di carbonio.
Ultimamente si usano molto dei piccoli treppiedi cosiddetti da tavolo, ne sono un esempio la serie Pixi di Manfrotto o il Joby GorillaPod SLR (ne ho parlato anche qui). Si appoggiano ovunque e possono realmente fare la differenza, specie sulle riprese video. Un altro accessorio interessante, specie per le riprese video, è il monopod. Piccolo, leggero, si può facilmente mettere in valigia.

5 Flash si o flash no. Se il flash è integrato nella tua fotocamera verrà in viaggio automaticamente con te. foto da viaggio ledSei tratta di un flash esterno magari meglio farci un ragionamento prima di aggiungere un altro peso in valigia. In molti dei luoghi, musei, sale, esposizione, dove ci sarebbe la necessità di usare il flash molto probabilmente non potrai usarlo. In più il flash necessità di un sapiente utilizzo per ottenere dei risultati ottimali. A mio parere se non sei un’esperta/o lascialo a casa, usa quello della macchina o le impostazioni automatiche della fotocamera o smartphone per le foto con il buio. Al caso esistono dei piccoli illuminatori con luce led, sono leggeri e facilmente trasportabili.

6 Le ore migliori per le foto. Quelle del tramonto sono alcune delle ore migliori per fare delle belle foto, la luce particolarmente calda rende le atmosfere suggestive. L’altro momento della giornata sono le prime ore del mattino, l’alba o giù di lì. Lo so che svegliarsi in vacanza presto non è così amato, ma spesso merita proprio, perciò se vuoi fare delle belle foto anche in viaggio dotati di una buona sveglia, informati approssimativamente sull’ora alla quale sorge il sole e buoni scatti. Il caffè lo puoi prendere di ritorno dalla tua caccia fotografica.

7 Le inquadrature per le foto da viaggio. L’occhio del fotografo, molti sono convinti di possederlo, ma non è una caratteristica genetica, tutto si impara. E’ sufficiente passare dal guardare all’osservare. Qual’è la differenza tra la prima e l’altra? L’attenzione nei dettagli, i colori e i loro accostamenti, le scene imperdibili. In parole semplici imparare ad osservare attentamente quello che stiamo per fotografare, quella cosa che il passaggio dalla pellicola (qualità) al digitale (quantità) ha fatto mancare di importanza. Occhio sempre alla luce, è il segreto di una buona foto.

consigli foto in viaggio

8 I video in viaggio. I video sono recentemente entrati di forza nei ricordi che chi affronta un viaggio vuole portarsi a casa. La tecnologia degli smartphone che permettono facilmente la ripresa in formati HD stabilizzati ha reso tutto più facile. Per realizzare dei buoni video in viaggio con degli apparecchi non professionali è sufficiente che presti un po’ di attenzione alla stabilizzazione, magari usando un monopod o un piccolo treppiede, fai movimenti lenti nelle panoramiche, attenzione al controluce. All’inizio sembra difficile ma con la pratica diventa tutto più fluido. Utilizza un microfono esterno per l’audio, la qualità migliora sensibilmente. Ci sono dei software per mostre i video sul telefono, ma sinceramente non sono di semplicissimo utilizzo. Suggerirei di editare sul pc, con un software come i-movie si ottengono già ottimi risultati, Premiere Pro di Adobe è top.

9 Il rispetto. Dovrebbe essere alla base di ognuno di noi, eppure spesso in viaggio mi capitano di assistere a scene che avrei preferito non vedere. Dove è proibito fotografare non si fotografa, dove è proibito usare il flash deve rimanere in borsa, se è vietato il treppiede stessa cosa. Anche se le persone sono i soggetti migliori da ritrarre si chiede sempre se gli fa piacere essere ritratti. Piccole regole che non vanno superate nemmeno dell’innato istinto di reporter.

Laghi di Fusine

10 La tua creatività. La fotografia in viaggio, quella di strada, quella che racconta l’esperienza deve essere quella che libera la tua creatività. Il tuo istinto è quello che ti accompagna da quando sei nata/o, vuoi che ti abbandoni durante un viaggio fotografico?

fotografie in viaggioSe vuoi vedere un paio di miei scatti passa dalla mia pagina su Flickr  e lascia pure qualche commento. Se ti vuoi ispirare un libro che ha attirato al mia attenzione è questo del fotografo James Batdorff.

 

Condividi questo post sulle tue pagine socialTweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedInEmail this to someone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *